20minutes
ZURIGO
04.04.20 - 22:500

Abusa del corpo della sua vittima per «vendicarsi»

Uno svizzero ha strangolato la coinquilina, poi l'ha «umiliata» compiendo atti sessuali con il corpo esanime.

L'uomo non è responsabile delle sue azioni a causa di una malattia mentale.

ZURIGO - Non sfuggirà alle misure terapeutiche stazionarie, ordinate nel settembre del 2018 dal Tribunale di Zurigo. Il ricorso di un 30enne, autore nel 2016 di un omicidio e di abusi sessuali sul cadavere, è stato respinto giovedì dal tribunale cantonale di Zurigo. I giudici hanno dichiarato che non era responsabile delle sue azioni in quanto affetto da un disturbo schizoaffettivo, come riferisce il "TagesAnzeiger".

Le continue discussioni con la sua compagna di stanza, una francese di 28 anni, avevano spinto il 35enne svizzero a ucciderla. L'ha strangolata prima di abusare sessualmente del suo corpo. Secondo i giudici, lo ha fatto al fine di «denigrarla nel peggior modo possibile». Una forma di «punizione e vendetta» per gli insulti e le continue richieste dell'inquilina.

Appello al Tribunale federale - Durante il processo in primo grado, come pure all'udienza di giovedì, l'omicida ha cercato invano di spiegare alla Corte che si era trattato di un incidente. Il giorno dei fatti, avrebbe semplicemente cercato di calmare la vittima, che, secondo lui, si era gettata su di lui «come una furia».

Una versione, questa, che non ha convinto i giudici che, piuttosto, hanno ricordato come l'imputato avesse esperienza in termini di sport da combattimento. Immobilizzando la compagna di stanza con una presa, avrebbe dovuto tener conto del fatto che poteva ucciderla.

Il caso non è ancora chiuso. L'uomo ha già presentato l'ennesimo ricorso. L'incarto passerà quindi nelle mani del Tribunale federale.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
6 ore
Messi in quarantena per sbaglio
Viaggiatori che non provenivano da paesi a rischio hanno ricevuto un messaggio d'isolarsi ed evitare contatti
SVIZZERA
12 ore
«La gente rischia di perdere la fiducia»
Ospedali al limite, trasporto pubblico in difficoltà. I sociologi sono preoccupati per l'impatto sull'opinione pubblica
Ginevra
12 ore
Crivella di colpi l'amico, condannato a 16 anni
I fatti risalgono al 2016, quando un 42enne in seguito a un alterco aveva giustiziato un uomo in una sala da tè
SVIZZERA
14 ore
Nuove misure anti-Covid: la soddisfazione di bar e club
Il Consiglio federale «ci ha ascoltati» si legge in un comunicato, che parla di «segnale importante» per il settore
SVIZZERA
16 ore
Ecco le nuove misure decise dal governo
Nuove restrizioni contro il Covid: è iniziata la conferenza stampa da Palazzo Federale. Segui la diretta
SVIZZERA
16 ore
I contagi in Svizzera rimangono sotto i 10mila
A livello nazionale il 75,03% della popolazione over 12 è completamente vaccinato
SVIZZERA/GERMANIA
17 ore
La Svizzera è nella black-list tedesca
La decisione di Berlino: quarantena di dieci giorni per i non vaccinati in arrivo dalla Confederazione
SVIZZERA
17 ore
Vaccinazione anti-Covid gratuita anche nel 2022, frontalieri compresi
Il Consiglio federale ha stabilito che le spese continueranno a essere assunte dall'assicurazione sanitaria obbligatoria
SVIZZERA
18 ore
L'obbligo di quarantena mette in ginocchio il turismo
L'appello del direttore dell'aeroporto di Zurigo: «Il Consiglio federale deve aggiustare rapidamente il tiro»
VALLESE
19 ore
Vuoi un vigneto in Vallese? Basta un franco
L'uva non è più redditizia e i coltivatori se ne disfano a prezzi simbolici
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile