Ti-Press
SVIZZERA
11.01.20 - 13:400

FFS: «Sottovalutato il problema al sistema di controllo della marcia»

L'azienda assieme ai macchinisti sta cercando di risolvere il difetto

di Redazione
ats

BERNA - L'ultima versione del sistema di controllo della marcia dei treni rallenta l'entrata dei convogli nelle stazioni fino a 20 secondi. Anche se finora le coincidenze hanno potuto essere garantiti, ora le FFS ammettono di aver sottovalutato il problema.

Con il nuovo dispositivo, un treno può viaggiare al massimo a 15 km/h davanti ai segnali, invece che a 40 km/h o più come accadeva prima. Se il macchinista supera anche di poco i 15 km/h, si attiva automaticamente la frenata d'emergenza, indica il Sindacato svizzero dei macchinisti e aspiranti (VSLF) in un nota pubblicata sul suo sito.

Dato che la frenata d'emergenza mette in pericolo i passeggeri spesso già in piedi nei treni in arrivo, i macchinisti rallentano il più presto possibile per motivi di sicurezza. Per questo motivo il sindacato teme che gli arrivi più lenti possano avere un "serio impatto" sulla puntualità dei treni.

Il tema trova spazio oggi nei giornali del gruppo TX (ex Tamedia). Interpellato in merito dall'agenzia Keystone-ATS, il portavoce delle FFS Martin Meier, ha confermato che l'introduzione del nuovo sistema «non è stata ottimale». Le FFS hanno sottovalutato il rallentamento dei veicoli in esercizio reale.

L'azienda, ha aggiunto, prende molto sul serio le incertezze e le domande del personale che opera nella locomotiva, tanto che assieme ai macchinisti sta cercando di risolvere il problema.
 
 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
1 ora
Tutto pronto per l'ultimo atto della Questione giurassiana
A Moutier si andrà al voto il prossimo 28 marzo. La consigliera federale Keller-Sutter ha verificato il dispositivo
SVIZZERA
2 ore
Un ristorante su cinque ha già dovuto gettare la spugna
È un quadro «drammatico» quello tracciato da Gastrosuisse per il settore della ristorazione
SVIZZERA
2 ore
«Domani valuteremo nuovamente la situazione»
Alain Berset ha incontrato oggi i rappresentanti cantonali della sanità per fare il punto sulla pandemia in Svizzera.
BASILEA CITTA'
5 ore
Novartis collabora alla produzione di un nuovo vaccino
Il gruppo farmaceutico renano prevede di avviare la produzione di principi attivi nei prossimi mesi.
BERNA
6 ore
Dibattito urgente sul coronavirus il 17 marzo
Lo terrà il Consiglio nazionale. Saranno cinque gli interventi parlamentari riguardanti la pandemia in corso.
SVIZZERA
7 ore
In Svizzera 1'223 contagi e 9 morti in 24 ore
Restano stabili i numeri della pandemia, che sinora ha registrato 561'068 casi accertati
SVIZZERA
8 ore
Antenne 5G nel mirino dei ricattatori
Ignoti hanno incendiato un impianto di Swisscom, chiedendo agli operatori di versare milioni a favore dei bambini
SVIZZERA
8 ore
Massacrarono una donna a martellate: condanna confermata
Il Tribunale federale ha respinto i ricorsi inoltrati dagli autori del tentato assassinio avvenuto nel 2016 a Ginevra
SVIZZERA
9 ore
Che anno da record per le dogane
Boom di merci contraffatte e più sequestri di droga ai valichi. Chiusi valichi secondari e al via controlli sistematici
BERNA
9 ore
Brutto colpo per aeroporto di Berna, Flybair congela attività
Il primo esercizio dell'azienda si chiude con una perdita di 760'000 franchi
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile