Keystone (archivio)
Credit Suisse aveva ordinato il pedinamento del suo ex top manager.
SVIZZERA
08.01.20 - 10:220
Aggiornamento : 16:58

Pedinamento di Khan, arriva la contro-querela di un detective

Il ministero pubblico zurighese ha ricevuto la denuncia dell'uomo che accusa l'ex top manager di Credit Suisse e sua moglie di tentata coazione, denuncia mendace e sequestro di persona

di Redazione
ats

ZURIGO - Nuovo capitolo nella vicenda del pedinamento dell'ex top manager di Credit Suisse passato a UBS, Iqbal Khan. Stando a quanto riferisce oggi il "Tages-Anzeiger", il ministero pubblico zurighese ha ricevuto altre denunce in dicembre.

Dopo che Iqbal, fatto pedinare dal suo ex datore di lavoro, ha sporto denuncia penale contro tre detective privati dell'agenzia Investigo, ora uno di questi si difende querelando a sua volta i coniugi Khan e la polizia, scrive il giornale. La procura ha confermato la notizia all'agenzia AWP.

Khan e sua moglie vengono accusati di tentata coazione, denuncia mendace, sequestro di persona e sviamento della giustizia, reati simili a quelli di cui il banchiere incolpava i detective nella propria denuncia, afferma ancora il "Tages-Anzeiger".

Querelati pure alcuni agenti della polizia cantonale zurighese per abuso d'autorità, sottrazione di una cosa mobile e falsità in atti formati da pubblici ufficiali o funzionari. Stando al protocollo, durante il fermo dei detective i poliziotti avrebbero sottratto un iPhone, chiavi e una carta bancaria, riferisce il giornale. Ma secondo la denuncia ciò sarebbe ammesso solo con un ordine di perquisizione.

La vicenda era venuta alla luce lo scorso settembre. Il top manager, fino a giugno responsabile della gestione patrimoniale di Credit Suisse e dal primo ottobre in forza a UBS con la stessa funzione (accanto a Tom Naratil), era stato pedinato su ordine del suo vecchio datore di lavoro. Era stato tenuto sotto controllo forse per evitare che, nel passaggio alla concorrente, portasse con sé clienti o altri dipendenti. Era emerso un mondo costellato da profondi rancori personali, dovuti anche al fatto che Khan era vicino di casa del Ceo di Credit Suisse Tidjane Thiam.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
1 ora
Covid, in Svizzera altri 4'509 casi e 79 decessi
Nelle ultime ventiquattro ore sono stati effettuati 28'740 test, con un tasso di positività del 15,7%
VALLESE
2 ore
Vuole prestar soccorso, viene investito e muore
Il tragico incidente è avvenuto questa mattina nei pressi dell'uscita autostradale di St-Maurice.
SVIZZERA
2 ore
Aldi alza il salario minimo a 4'400 franchi
È la busta paga base più alta del settore in Svizzera, soprattutto per quanto riguarda gli alimentari
FRIBURGO
2 ore
Auto contro un albero: morto un sedicenne
L'incidente si è verificato nel Canton Friburgo. Il ragazzo si trovava sul sedile del passeggero
SVIZZERA
3 ore
Ipoteche: le grandi banche rallentano mentre crescono quelle più piccole
Lo rivela un nuovo studio dell'Alta scuola di Lucerna che riporta una nuova importanza degli istituti cantonali
GRIGIONI
3 ore
Caduta letale per un alpinista
Un 41enne è rimasto vittima di una caduta mentre saliva sul Piz Cambrena
FOTO E VIDEO
SVIZZERA
4 ore
Il prossimo sarà l'anno della civetta
Il piccolo rapace notturno è stato scelto come uccello del 2021 da BirdLife Svizzera.
SVIZZERA
4 ore
«Otto arresti in tre mesi: la minaccia resta elevata»
Qual è il ruolo delle donne negli attentati in Europa? Come mai ora gli attacchi avvengono anche in Svizzera?
SVIZZERA
5 ore
Gli effetti del Covid-19 sulla domanda di personale in Svizzera
Meno posti liberi, più persone in cerca e diversi settori ancora sguarniti nell'ambito tecnico e nella medicina
SONDAGGIO TAMEDIA
8 ore
Appuntamento alle urne: voi come avete votato?
Questo weekend siamo chiamati a esprimerci sulle imprese responsabili e sul materiale bellico
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile