Keystone (archivio)
ZURIGO
12.12.19 - 22:180

Un ordigno inesploso crea il caos a Hinwil

La munizione si trovava nel centro logistico dell'esercito ed è stata messa in sicurezza e rimossa in serata dagli specialisti. L'area è stata off-limits per almeno mezz'ora

di Redazione
ats

ZURIGO - Nel centro logistico dell'esercito a Hinwil (ZH) un ordigno esplosivo è stato messo in sicurezza e rimosso nella tarda serata di oggi. Per motivi di sicurezza, un'area limitata è stata chiusa e i residenti sono stati informati. Lo ha comunicato questa sera la polizia cantonale di Zurigo, precisando di essere stata informata della necessità dell'operazione poco dopo le 12.00.

Si trattava di una munizione inesplosa, ha detto un portavoce della polizia a Keystone-ATS. La polizia cantonale zurighese e l'Istituto forense di Zurigo si sono recati sul posto per assistere gli specialisti dell'esercito nelle loro valutazioni e per adottare le misure necessarie.

Per motivi di sicurezza, alle ore 20.45 per circa mezz'ora in una area limitata, ai residenti di una decina di edifici sono state fornite istruzioni sul comportamento da tenere. Inoltre, la linea ferroviaria e la Zurichstrasse tra Hinwil e Wetzikon sono state temporaneamente chiuse nel tratto interessato.

L'ordigno esplosivo è stato caricato in uno speciale container da specialisti del Centro di competenza per l'eliminazione di munizioni inesplose e lo sminamento (KAMIR) con un manipolatore telecomandato per essere poi distrutto, ha detto la polizia cantonale di Zurigo. Le misure di sicurezza adottate non hanno costituito un pericolo per la popolazione o per il personale militare.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
TURGOVIA
5 min
Perde il controllo del quad: un ferito grave
Un ventiduenne è stato portato in ospedale a seguito di un incidente a Frauenfeld
SVIZZERA
17 min
Terza dose? «Swissmedic non è lenta»
L'istituto dipende dalle case farmaceutiche, si difende il direttore Raimund Bruhin
SVIZZERA
38 min
Il coronavirus pesa sugli ospedali
Nel 2020 bilancio in rosso per la maggior parte delle strutture sanitarie elvetiche
SVIZZERA
59 min
Engelberger si sbilancia: «La pandemia finirà in primavera»
Il presidente della Conferenza dei direttori della sanità è ottimista, ma a due condizioni
SAN GALLO
1 ora
Un ladro in casa, trovato nascosto nell'armadio
Si era intrufolato in un appartamento. All'arrivo della polizia anziché scappare si è rifugiato nel guardaroba
SVIZZERA
2 ore
«Potremmo dover tornare al lavoro ridotto»
Guy Parmelin si dice preoccupato. Non per il Covid, ma per la crisi delle materie prime
SVIZZERA
3 ore
«Il turismo rischia grosso»
Legge Covid: le associazioni di categoria compatte verso il voto del 28 novembre
SVIZZERA/SPAGNA
3 ore
L'eruzione, l'evacuazione e la casa travolta. Una zurighese a La Palma
Trasferitasi da Zurigo a La Palma, una 38enne ha vissuto in prima persona la perdita della casa dei sogni
SVIZZERA
16 ore
Code a non finire e trasporti al collasso, la Confederazione è preoccupata
Per Michael Töngi, consigliere nazionale dei Verdi, la soluzione è il mobility pricing, anche in favore
SAN GALLO
17 ore
Cervelat con un chiodo: «I bambini potevano farsi male»
Un'esca crudele per animali è stata trovata in un parco giochi. La polizia: «Non è la prima volta»
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile