Foto lettore
BERNA
15.11.19 - 14:240
Aggiornamento : 16:05

Il video della tempesta di neve che ha bloccato 200 persone

Venti a 180 chilometri orari. Il racconto di chi si è trovato nella tormenta

BERNA - Una tempesta di neve con venti a 180 chilometri all’ora. Il video è impressionante e mostra la furia della natura che ha provocato non poco spavento ai duecento turisti che sono stati colti di sorpresa sul valico alpino della piccola Scheidegg, nell’Oberland bernese.

Tra loro c’era anche Gabriel Y, autore del filmato. «Eravamo in viaggio con un gruppo di auto quando improvvisamente la tempesta ci ha bloccati» ha raccontato al portale 20 Minuten. Il vento era talmente forte che si faceva fatica perfino a respirare.

E poi il freddo pungente. «Dopo pochi secondi che giravo il video con il mio cellulare, mi si sono congelate le mani. Ho dovuto smettere subito» ha raccontato.

Il gruppo di auto è riuscito ad arrivare a valle grazie all’aiuto di uno spazzaneve che li precedeva e che rendeva libera la strada. «Abbiamo avuto fortuna anche perchè siamo partiti dalla montagna un po’ prima che arrivasse la tempesta». Gli altri amici sono rimasti invece bloccati e hanno trascorso la notte assieme ad altre duecento persone in un ristorante di montagna.

Aggiornamento: Circa 200 fra turisti e collaboratori della struttura hanno pernottato all'interno del ristorante di montagna sul Kleine Scheidegg (letteralmente "piccolo spartiacque"), il valico alpino a 2000 metri sul livello del mare che collega Lauterbrunnen e Grindelwald. La struttura non è attrezzata per così tanti ospiti e alcune persone hanno dormito su panchine, ha detto a Keystone-ATS Kathrin Nägeli, portavoce della Ferrovia della Jungfrau. La sicurezza è stata sempre garantita.

Tutti i turisti stanno bene e nel corso della mattinata sono stati riportati a valle: alcuni in elicottero, altri utilizzando la seggiovia e quindi in auto verso Grindelwald. I lavori di ripristino non sono ancora terminati. I collegamenti ferroviari da Lauterbrunnen e da Grindelwald verso il Kleine Scheidegg riprendono sabato. Gli impianti di risalita della regione rimangono fermi per tutto il fine settimana.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
FOTO
BASILEA CITTÀ
37 min
«Smettere di combattere? Per me non è un'opzione»
Arnaud, un 18enne basilese, sta affrontando con grande coraggio la recidiva di un tumore al cervello. E nonostante le radiazioni non rinuncia ad andare a scuola
SVIZZERA
2 ore
Greta contro il WEF (su Twitter): «Non l'ho mai detto»
La giovane attivista contro il canale social ufficiale del Forum economico mondiale
GRIGIONI
9 ore
Sommaruga parla del clima, ma Trump è poco convinto
La presidente della Confederazione annuncia di voler affrontare la questione del riscaldamento globale. E l’espressione del presidente USA cambia
SVIZZERA
12 ore
«Due jumbo jet per confondere gli attentatori»
Per quale motivo il presidente americano Trump è arrivato a Zurigo con due Boeing 747-200B identici? La parola all’esperto di aviazione
GRIGIONI
12 ore
Trump: «Abbiamo fiducia al 100% nella Svizzera»
L'odierno incontro tra il presidente USA e la delegazione elvetica è durato una cinquantina di minuti. Sommaruga: «Abbiamo avuto una discussione molto aperta»
FOTO
SVIZZERA
14 ore
Babbo Natale (o Gesù Bambino) più indaffarato che mai
Letterine e disegni, ma anche ciucci e lavoretti. Tra novembre e Natale il numero di invii ha superato per la prima volta quota 30'000
GRIGIONI
16 ore
«La nostra casa è in fiamme. Agite per i vostri figli»
Greta Thunberg ha lanciato l'ennesimo monito sul cambiamento climatico dal palco del WEF
FOTO E VIDEO
BERNA
17 ore
Rogo alla Vigilia di Natale: «Difetto tecnico o candela accesa?»
Le cause dell'incendio che a dicembre ha devastato la chiesa di Herzogenbuchsee non sono ancora state chiarite. I danni ammontano a diversi milioni di franchi
SVIZZERA
20 ore
«L'America sta vincendo di nuovo, come mai prima»
Donald Trump, intervenuto al WEF di Davos, ha sottolineato come fra i meriti della sua amministrazione ci sia il più basso tasso di disoccupazione di sempre
SVIZZERA
20 ore
Sommaruga: «Il mondo sta bruciando»
Sono state queste le prime parole della Presidente della Confederazione nel suo discorso di apertura della 50esima edizione del WEF
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile