Deposit
VAUD
18.10.19 - 12:450

Dogo argentino e il suo proprietario dispensati dai corsi

Il cane aveva spaventato un fattorino. Il Tribunale federale ritiene che i fatti siano stati stabiliti in modo arbitrario e ammette il ricorso

LOSANNA - Il detentore di un dogo argentino non ha bisogno di seguire i corsi imposti dal Servizio veterinario del cantone di Berna dopo un incidente. Il Tribunale federale (TF) ritiene che i fatti siano stati stabiliti in modo arbitrario e ammette il ricorso.

Un fattorino era stato spaventato dal cane quando aveva consegnato un pasto al ricorrente: scappando era inciampato e aveva riportato una ferita al labbro superiore. Dopo un articolo apparso sulla stampa, diverse persone si sono rivolte al Servizio veterinario per testimoniare la loro paura nei confronti dell'animale.

Il Servizio veterinario ha quindi ordinato una perizia comportamentale e ordinato al proprietario del cane di superare il Brevetto nazionale proprietario del cane (BPC). Rifiutando di sottoporsi a questa misura, il padrone dell'animale dopo le istanze cantonali è finito davanti al Tribunale federale.

Nella sua sentenza di oggi, il TF ritiene che il giudizio del Tribunale amministrativo del cantone di Berna è lacunoso e contraddittorio. Riprendendo la diagnosi di «aggressione difensiva» constatata nella perizia non definisce ulteriormente il comportamento del dogo argentino.

Concretamente i giudici bernesi non hanno determinato se il cane presenti un'aggressività esagerata, né se questa aggressività difensiva costituisca un pericolo per gli umani o gli altri animali.

D'altra parte il veterinario incaricato della perizia ha riportato un comportamento aggressivo, ma anche l'assenza di comportamento anomalo di fronte a provocazioni inattese. Un istruttore cinologico, da parte sua, ha constatato una buona coabitazione con umani e altri cani.

Una vicina del proprietario del cane, anche veterinaria, ha raccomandato di tenere l'animale al guinzaglio corto, una misura proposta dallo stesso padrone del cane, il quale tiene il dogo argentino per la maggior parte del tempo in casa o in un parco recintato.

Infine il Tribunale federale ritiene che l'ottenimento del BPC non sia di per sé in grado di prevenire la paura che certe persone provano nei confronti di questo dogo argentino.

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
BERNA
8 ore
Sparatoria nel sottopassaggio, una persona in ospedale
Non è chiaro se l'uomo armato sia ancora a piede libero o se sia già stato assicurato alla giustizia
GINEVRA
9 ore
Quelle munizioni in fondo al Lemano che preoccupano
Si parla di centinaia di tonnellate, depositate dalla società Hispano-Suiza negli anni '50 e '60
SVIZZERA
10 ore
Bocciata l'estradizione, ma resterà in cella a Sion
L'uomo, cittadino cinese, è stato arrestato in Svizzera a giugno. È nel mirino del Dipartimento di giustizia americano
SVIZZERA
11 ore
Medicinali, una "fattura" record da 7,8 miliardi nel 2018
Nuovo primato per i medicamenti a carico dell'assicurazione di base. L'aumento dal 2010 è stato pari al 46%
SVIZZERA
12 ore
Morte da amianto, la giustizia dovrà riesaminare il caso
Il Tribunale federale ha parzialmente accolto il ricorso della famiglia di un ferroviere, deceduto nel 2004
BERNA
12 ore
Thule richiama alcuni tendalini da camper
Il rischio? Infortunio o lesioni
SVIZZERA
12 ore
I passeggeri svizzeri non sentono l'effetto Greta
Swiss non ha notato cambiamenti, ma riconosce di percepire alcune «preoccupazioni» da parte della clientela
SVIZZERA
12 ore
«Se Cassis dovesse perdere il seggio non mi aspetto una rivolta in Ticino»
La presidente dei Verdi ha annunciato la propria candidatura per il Consiglio federale. Ecco cosa ne pensa il politologo Nenad Stojanovic
SVIZZERA
15 ore
Uccise il fidanzato "Godzilla", condanna confermata
Inizialmente la donna, che invocava la legittima difesa, era stata assolta. Ma aveva sparato due colpi anche quando lui era a terra inerme
ZURIGO
15 ore
Alle porte il Black Friday, fra successo e qualche critica
In controtendenza è stato ideato il Fair Friday, un modo di fare acquisti più ragionato
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile