Immobili
Veicoli
tipress (archivio)
BERNA
15.10.19 - 16:570

61 reati in due anni, giovane turco dovrà lasciare la Svizzera

Secondo i giudici la sua integrazione è fallita. Tra i reati vi sono lesioni personali, rapina e incendio intenzionale

BERNA - Un 25enne di origine turca dovrà lasciare la Svizzera dopo aver commesso 61 reati in due anni. Lo ha stabilito il Tribunale amministrativo bernese, respingendo un ricorso del giovane. La sua integrazione in Svizzera è fallita, sostengono i giudici.

Il Tribunale superiore bernese ha condannato il 25enne a 40 mesi di detenzione. Le autorità cantonali hanno così deciso di revocare il permesso di domicilio al giovane, che dovrà lasciare la Confederazione una volta scontata la pena.

Il cittadino turco ha provato ad opporsi alla decisione, ma senza successo, indica una sentenza resa nota oggi. Molti dei 61 reati commessi dall'uomo sono infatti ritenuti crimini violenti, tra cui lesioni personali, rapina e incendio intenzionale. Ciò, sostengono i giudici, dimostra una notevole energia criminale. Sulla decisione di revocare il permesso di domicilio prevale infatti l'interesse pubblico, anche i reati sono stati commessi in giovane età.

Giovane disturbato - All'età di 18 anni al cittadino turco erano stati riscontrati e diagnosticati disturbi della personalità, dipendenza da cannabis e consumo di cocaina e alcool con effetti dannosi. Anche se ha fatto progressi durante la terapia, il giovane è ancora a rischio di ricadute.

L'integrazione in Svizzera è dunque fallita, hanno stabilito le autorità cantonali bernesi, concludendo che un suo ritorno in Turchia «è ragionevole». Anche se non ha mai vissuto nel suo Paese d'origine, il 25enne ha molto in comune con esso e i suoi valori, come dimostra anche un suo tatuaggio.

Secondo le autorità, il giovane può pianificare un futuro in Turchia con il cugino, che in passato è stato suo complice e che il tribunale ritiene ancora un «prossimo confidente». Tuttavia, i giudici aggiungono che di recente il cugino è stato di nuovo arrestato.
 
 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
ZURIGO
33 min
Zurigo chiama alla cassa gli altri Cantoni per i pazienti Covid
Il 10-15% di quelli ricoverati nelle strutture zurighesi proviene da altre regioni del paese
SVIZZERA
2 ore
«Un generale dell'elettricità? Non siamo in guerra»
SImonetta Sommaruga rifiuta l'idea proposta dall'UDC: «Ognuno si assuma le proprie responsabilità».
SVIZZERA
3 ore
Bambini, donazioni raddoppiate
La Catena della solidarietà festeggia numeri in crescita, a favore dell'infanzia
SONDAGGIO TAMEDIA
6 ore
Dal tabacco ai media: come voterete il 13 febbraio?
Manca meno di un mese al primo appuntamento alle urne del 2022. Partecipate al nostro sondaggio
ZURIGO / QATAR
12 ore
Il boss della FIFA ora vive in Qatar
In attesa dei Mondiali, in novembre, Gianni Infantino si è trasferito nell'emirato da ottobre.
SVIZZERA
13 ore
Quando al rifiuto dell'imbarco segue la violenza
Nel 2021 si sono moltiplicati gli episodi di passeggeri in escandescenza, anche all'aeroporto di Zurigo
SONDAGGIO
SVIZZERA
15 ore
Lavorare quattro giorni alla settimana con lo stesso stipendio
È così in alcune grandi aziende internazionali. Ma alcune piccole imprese elvetiche stanno sperimentando il modello
VAUD
17 ore
Grave incidente sulla A9: un morto e tre feriti
È successo oggi all'altezza di Chardonne, nel Canton Vaud. In un secondo incidente si registra un ulteriore ferito
SVIZZERA
20 ore
Piloti vaccinati a terra, anche se servirebbero in cabina
Swiss resta ferma sull'obbligo di vaccinazione. E cancella i voli in assenza di personale
SVIZZERA
21 ore
«Influenza per i vaccinati? È un affronto»
L'infettivologo ticinese Andreas Cerny mette in guardia sui rischi della nuova strategia federale su Omicron
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile