tipress (archivio)
BERNA
15.10.19 - 16:570

61 reati in due anni, giovane turco dovrà lasciare la Svizzera

Secondo i giudici la sua integrazione è fallita. Tra i reati vi sono lesioni personali, rapina e incendio intenzionale

BERNA - Un 25enne di origine turca dovrà lasciare la Svizzera dopo aver commesso 61 reati in due anni. Lo ha stabilito il Tribunale amministrativo bernese, respingendo un ricorso del giovane. La sua integrazione in Svizzera è fallita, sostengono i giudici.

Il Tribunale superiore bernese ha condannato il 25enne a 40 mesi di detenzione. Le autorità cantonali hanno così deciso di revocare il permesso di domicilio al giovane, che dovrà lasciare la Confederazione una volta scontata la pena.

Il cittadino turco ha provato ad opporsi alla decisione, ma senza successo, indica una sentenza resa nota oggi. Molti dei 61 reati commessi dall'uomo sono infatti ritenuti crimini violenti, tra cui lesioni personali, rapina e incendio intenzionale. Ciò, sostengono i giudici, dimostra una notevole energia criminale. Sulla decisione di revocare il permesso di domicilio prevale infatti l'interesse pubblico, anche i reati sono stati commessi in giovane età.

Giovane disturbato - All'età di 18 anni al cittadino turco erano stati riscontrati e diagnosticati disturbi della personalità, dipendenza da cannabis e consumo di cocaina e alcool con effetti dannosi. Anche se ha fatto progressi durante la terapia, il giovane è ancora a rischio di ricadute.

L'integrazione in Svizzera è dunque fallita, hanno stabilito le autorità cantonali bernesi, concludendo che un suo ritorno in Turchia «è ragionevole». Anche se non ha mai vissuto nel suo Paese d'origine, il 25enne ha molto in comune con esso e i suoi valori, come dimostra anche un suo tatuaggio.

Secondo le autorità, il giovane può pianificare un futuro in Turchia con il cugino, che in passato è stato suo complice e che il tribunale ritiene ancora un «prossimo confidente». Tuttavia, i giudici aggiungono che di recente il cugino è stato di nuovo arrestato.
 
 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
2 ore
AVS, tasso di contribuzione in aumento da gennaio
L'incremento permetterà di registrare annualmente entrate supplementari pari a 2 miliardi di franchi
ZURIGO
3 ore
Esce di strada e si ribalta: feriti una madre e i suoi tre figli
L'incidente è avvenuto ieri pomeriggio a Humlikon. Le quattro persone coinvolte, una 36enne e tre bimbi dai sette ai due anni, sono stati trasportati in ospedale da un'ambulanza
BASILEA CITTÀ
3 ore
La chiama un falso poliziotto, gli consegna 90'000 franchi
Le hanno detto i suoi soldi non erano al sicuro, troppi furti nel quartiere. Lei ha prelevato e ha depositato la borsa con i contanti sotto la tettoia di un parcheggio per biciclette
SVIZZERA
6 ore
Parmelin accusato di censura: «Piano con i dati sull’inquinamento»
Il consigliere federale avrebbe chiesto all’istituto svizzero sulla scienza e la tecnologia dell’acqua di “contenersi” nella pubblicazione dei dati sull’inquinamento provocato dalle attività agricole
SVIZZERA
6 ore
Cinquanta milioni di franchi di penale per Sunrise
Abbandonato definitivamente il progetto di acquisizione di UPC Svizzera, ma Liberty Global spera ancora di trovare un nuovo accordo per la sua filiale
VIDEO
SVIZZERA
16 ore
Quella montagna verde che fa storcere il naso ai puristi del rossocrociato
Presentata oggi dalla Federazione Svizzera di Calcio, la nuova maglia da trasferta della Nazionale non sembra fare l’unanimità tra i tifosi
SVIZZERA
17 ore
Berna, la città migliore in Europa in cui stare al volante
Secondo "l'indice di guida nelle città 2019" di Mister Auto, la capitale svizzera si piazza al quarto posto a livello globale
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile