Polizia cantonale - Lucerna
Alcune delle sostanze sequestrate dalla Polizia cantonale di Lucerna.
LUCERNA
27.09.19 - 17:050

Shopping di droghe sul darknet: 50 giovani indagati

I protagonisti hanno tra i 16 e i 21 anni. Numerose le ipotesi di reato a loro carico. Uno shock per molti fra i loro genitori

LUCERNA - Una cinquantina fra adolescenti e giovani adulti sono indagati dalla Polizia cantonale di Lucerna per aver reperito illegalmente attraverso il cosiddetto “darknet” sostanze quali anfetamina, marijuana, ecstasy e medicinali vari.

Una vera e propria rete criminale, quella portata alla luce - dopo mesi di lavoro in cui gli inquirenti lucernesi hanno effettuato diversi arresti e perquisizioni domiciliari -, con protagonisti di età compresa fra i 16 e i 21 anni, perlopiù svizzeri residenti nell’agglomerato di Lucerna. Il Ministero pubblico e la Magistratura dei minorenni hanno aperto diversi incarti che ipotizzano i reati di falsità in documenti, truffa, furto, abuso di un impianto per l'elaborazione di dati, violazione della Legge sugli stupefacenti, violazione delle norme della circolazione e in parte violazione della Legge federale sulle armi.

La notizia - riferisce oggi la Polizia cantonale lucernese in un comunicato - ha scioccato la maggior parte dei genitori coinvolti, che non erano a conoscenza di quanto i propri figli fossero ormai profondamente dipendenti da alcune sostanze. Per qualcuno di questi giovanissimi però il fatto di essere finito sotto la lente delle autorità è stato vissuto come una sorta di “liberazione”, che gli ha permesso di lasciarsi alle spalle la dipendenza sviluppata.

Uno “shopping” pericoloso - Anfetamine, marijuana, ecstasy, benzodiazepine e prodotti a base di codeina (come alcuni sciroppi per la tosse) vengono spesso acquistati illegalmente attraverso il darknet. Il loro consumo, in particolar modo se in combinazione con altre sostanze, può provocare gravi problemi all’apparato polmonare, al punto da portare alla morte per arresto respiratorio o asfissia.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
15 min
Raddoppiano contagi e ricoveri, aumentano i morti
La percentuale dei tamponi effettuati ieri risultati positivi è del 19,8%.
SVIZZERA
58 min
Brivido nei cieli: gli F/A-18 non potevano vedere l'elicottero
Sono terminate le indagini relative a un pericoloso avvicinamento che ha avuto luogo nel 2018 sopra il lago di Zurigo
SVIZZERA / GERMANIA
1 ora
800 robot di ABB in viaggio: direzione Volkswagen
La commessa porterà alla produzione di veicoli elettrici nella sede di Hannover
SVIZZERA
2 ore
Credit Suisse abbraccia Axa per lanciarsi nelle assicurazioni
La collaborazione permetterà a Credit Suisse d'integrare soluzioni assicurative nel suo servizio digitale
SVIZZERA
2 ore
Riparabile o no? «Ditelo nell'etichetta»
In un sondaggio i consumatori chiedono un'etichettatura diversa per computer e smartphone
GINEVRA
4 ore
Due reinfezioni da Covid-19 segnalate a Ginevra
Le autorità non hanno ancora confermato ufficialmente questa circostanza
SVIZZERA
4 ore
Coronavirus: Nestlé non si fa scalfire
Il colosso alimentare ha registrato una crescita organica del 3,5% nei primi nove mesi dell'anno.
GINEVRA 
17 ore
Gli ospedali universitari attivano il dispositivo di gestione delle crisi
Raddoppiato in pochi giorni il numero di infetti.
SVIZZERA
17 ore
«Stiamo volando a vista invece di pianificare le prossime mosse»
L'idea è sapere in anticipo quali restrizioni entreranno in vigore a partire da quale soglia di gravità della situazione
SVIZZERA
20 ore
Test rapidi: risultati affidabili in 15 minuti
Dal 25 settembre Unisanté sta conducendo uno studio sui test rapidi.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile