Facebook
La foto pubblicata da D.G., il 26enne aggredito.
ZURIGO
16.09.19 - 10:000

Pestati brutalmente da cinque persone «perché siete gay»

L'aggressione è avvenuta nella notte tra venerdì e sabato nel quartiere di Niederdorf. La polizia cerca testimoni per rintracciare gli aggressori

ZURIGO - Due ragazzi sono stati brutalmente picchiati da un gruppo di cinque persone nella notte tra venerdì e sabato. Il motivo? «Perché siete gay», si sono sentiti rispondere. I fatti sono avvenuti nel quartiere di Niederdorf, nel cuore di Zurigo.

Nelle scorse ore una delle vittime ha pubblicato su Facebook uno scatto in cui mostra il volto tumefatto a seguito delle percosse subite. «La prossima volta che qualcuno mi chiederà cos’è l’omofobia gli mostrerò questa foto», scrive il giovane, aggiungendo che con la pubblicazione non vuole «far preoccupare i propri amici, ma riuscire a rintracciare i suoi aggressori».

Nella notte tra venerdì e sabato il 26enne stava facendo festa con alcuni amici in un locale. Una volta uscito, si è fermato con un amico su una panchina della Hirschenplatz. Improvvisamente, cinque uomini si sono avvicinati a loro e hanno iniziato con gli insulti. Il giovane ha quindi chiesto spiegazioni e pochi istanti dopo è stato colpito da un pugno. Il primo di tanti. Solo l’intervento di alcuni buttafuori di un locale vicino ha permesso di mettere in fuga il branco di assalitori.

I due ragazzi sono stati successivamente ricoverati in ospedale. Il 26enne dovrà essere operato oggi per la frattura rimediata al naso. Non è arrabbiato, quanto piuttosto amareggiato e sorpreso che nel 2019 una persona possa essere aggredita a causa del suo orientamento sessuale. «È una sensazione di impotenza insopportabile».

La polizia municipale di Zurigo ha lanciato un appello ad eventuali testimoni per rintracciare gli autori del pestaggio.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
1 ora

I Verdi riscrivono la storia delle elezioni federali

Stando alle ultime proiezioni guadagnerebbero in un colpo 16 seggi, cosa che non era mai riuscita a nessun partito

SVIZZERA
5 ore

Primi risultati: la destra rallenta

Dalle urne inizia a uscire un trend parziale. Calo della partecipazione e Udc in frenata, ma non nei Grigioni

SVIZZERA
7 ore

Il pesticida killer ha ucciso migliaia di api

L'insetticida fipronil era miscelato in modo irriconoscibile nel Pirimicarb. Non è chiaro quanto del prodotto contaminato sia già finito su colture di frutta e verdura

SVIZZERA
7 ore

Keller-Sutter la più influente, Cassis all'ultimo posto

Il software di analisi aziendale esamina la credibilità di una persona, le sue capacità gestionali e di networking

SOLETTA
8 ore

Esperimenti nel seminterrato, due adolescenti ustionati

I ragazzi di 14 e 15 anni sono stati ricoverati in una clinica specializzata

SVIZZERA
8 ore

Voli Swiss a terra, ma poche chance di risarcimento per i passeggeri

Le compagnie aeree sono esonerate dai pagamenti se la cancellazione dei voli è dovuta a «circostanze eccezionali» come i danni del produttore

SVIZZERA
9 ore

Elezioni federali, tutti guardano alla svolta ecologista

I socialisti si dicono favorevoli a un seggio ecologista nel Consiglio federale. L'obiettivo sarebbe un attacco al mandato di Ignazio Cassis

SVIZZERA
1 gior

In migliaia a protestare contro l'attacco turco in Siria

A Ginevra, Berna e Lucerna si è chiesto a gran voce la fine immediata della guerra e dell'oppressione del popolo curdo

SVIZZERA
1 gior

Le coltivazioni di tabacco sono sempre più rare

Attualmente il tabacco in Svizzera cresce su un'area complessiva di 398 ettari, principalmente nei cantoni di Vaud e Friborgo

SVIZZERA
1 gior

Nuove crepe sugli F/A-18

"L'inconveniente" è stato riscontrato in quindici cerniere degli undici dei 30 caccia finora esaminati. Tuttavia, gli aerei sono sempre disponibili per il servizio di polizia aerea

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile