Keystone
SVIZZERA
01.09.19 - 12:490

Scandalo Autopostale, la Fedpol estende l'inchiesta

Anche tre ex membri della direzione sono sospettati di essere coinvolti nella truffa sulle sovvenzioni

BERNA - L'Ufficio federale di polizia (Fedpol) ha esteso a tre ex membri della direzione la procedura penale amministrativa nella vicenda di AutoPostale. Tutti sono sospettati di essere coinvolti nello scandalo della truffa in materia di sovvenzioni.

La decisione è stata presa a fine agosto, ha indicato oggi in una nota Fedpol, confermando un'informazione della SonntagsZeitung. Nel mirino della giustizia figura pure André Burri, che è stato il responsabile del mercato regionale Ovest di AutoPostale Svizzera. In seguito aveva assunto la presidenza della filiale CarPostal France.

Le due altre persone sospettate sono il responsabile del mercato regionale Est nonché l'ex capo del mercato Svizzera. In totale sono sei i quadri dirigenti accusati di truffa in materia di prestazioni. Tra queste v'è anche l'ex direttore di AutoPostale, Daniel Landolf, e l'ex capo delle finanze della Posta, Pascal Koradi.

Rischiano fino a cinque anni di prigione e multe fino a 30'000 franchi. Per tutte le persone coinvolte vige naturalmente la presunzione di innocenza. Lo scandalo della truffa in materia di sovvenzioni era scoppiato nel febbraio 2018, quando il Consiglio federale aveva deciso di affidare a Fedpol una procedura penale amministrativa contro ignoti per fare chiarezza sulle irregolarità riscontrate nei conti di AutoPostale

Interamente riorganizzato - L'Ufficio federale dei trasporti (UFT) aveva scoperto, durante l'ordinaria attività di revisione del conteggio delle prestazioni, che l'azienda di trasporto della Posta, tra il 2007 e il 2015, aveva effettuato trasferimenti illeciti di utili dal traffico regionale viaggiatori sovvenzionato ad altri settori di attività, ottenendo indebite indennità federali e cantonali. Nel frattempo, AutoPostale ha rimborsato 205 milioni di franchi di sovvenzioni illecite a Confederazione, Cantoni e Comuni.

Inoltre, tutti i membri del consiglio di amministrazione di AutoPostale hanno lasciato il loro incarico. Anche la direttrice generale della Posta Susanne Ruoff ha dato le dimissioni il 10 giugno del 2018. Dal canto suo, AutoPostale si è separata definitivamente da André Burri nel settembre 2018.
 
 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
VIDEO
BERNA
22 min
Pirata della strada sull'A1, sfiorato il frontale
Scena da brivido immortalata dalla dashcam di un automobilista che ha evitato per un soffio lo scontro con un SUV con rimorchio per cavalli
ARGOVIA
1 ora
Accoltellato sotto casa: in manette un parente
Il delitto risale a maggio. Da mesi la polizia era sulle tracce dell'omicida
ZURIGO
2 ore
Colpo di scena da Sunrise: annullato l'incontro per acquistare UPC
Si sarebbe dovuta tenere domani l'assemblea generale per acquisire UPC. Ma gli azionisti hanno fatto saltare il tutto
SVIZZERA
2 ore
Eccessi di velocità, vietati ma (a volte) tollerati
Un terzo della popolazione svizzera tollera gli eccessi di velocità sulle strade extraurbane, secondo uno studio dell'Upi
ZURIGO
3 ore
UBS: utile netto in calo, ma meglio del previsto
In particolare emerge una buona tenuta della gestione patrimoniale, anche se tale attività non è riuscita a compensare gli effetti negativi dei tassi bassi e delle incertezze geopolitiche
ZURIGO
4 ore
Accattoni allo svincolo e la polizia dà l'allarme
Fingono una panne e poi chiedono i soldi a chi si ferma, la Cantonale: «Illegale, oltre che molto pericoloso»
SVIZZERA
18 ore
Quando i manifesti vengono vandalizzati dalle mucche
Da stanotte i cartelloni dei politici hanno cominciato a sparire per lasciare il posto ad altri prodotti. I danneggiamenti hanno interessato tutti i partiti
GRIGIONI
19 ore
Aggrediti alla festa della birra, feriti gravemente due ragazzi
Finita la festa uno dei due ventenni ha chiesto ad altre persone presenti in un piazzale una sigaretta, gesto che ha apparentemente portato alla colluttazione
BERNA
20 ore
Capitale blindata per la partita con il Feyenoord
La polizia cantonale bernese ha organizzato imponenti misure di sicurezza in vista dell'impegno di Europa League di giovedì dello Young Boys
SVIZZERA
20 ore
Boom di morbillo, oltre 200 casi nel 2019
La cifra riguarda il periodo fra gennaio e fine settembre. Lo scorso anno i casi furono 34
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile