Lettore 20 minuts
+6
VAUD
23.08.19 - 09:400
Aggiornamento : 11:02

Fiamme nella notte, assaltato un altro portavalori

Alle 3.00 un furgone blindato è stato attaccato nei pressi dell'uscita autostradale di La Sarraz. Il modus operandi è praticamente identico  al colpo messo a segno lo scorso giugno a Mont-sur-Lausanne

LOSANNA - Un altro furgone portavalori è stato dato alle fiamme nella notte vodese. Dopo l'assalto compiuto due mesi fa a Mont-sur-Lausanne, questa volta i criminali hanno colpito - attorno alle 3.00 - nei pressi dell'uscita di La Sarraz sull'autostrada A1. Con un modus operandi praticamente identico  al colpo messo a segno lo scorso 20 giugno. 

Secondo un testimone oculare, sentito da 20 minutes, due automobili hanno bloccato il passaggio al furgone blindato che è stato costretto a fermarsi. A questo punto degli uomini incappucciati hanno dato fuoco a tutti e tre i veicoli. La scena apparsa sotto gli occhi del lettore è apocalittica. In seguito un fotografo di Keystone-Ats ha potuto notare come sul posto siano rimaste «le tre carcasse interamente bruciate». 

La polizia cantonale vodese - contattata dai colleghi romandi - conferma i fatti ma non si sbottona sui dettagli, che verranno probabilmente divulgati nel corso della mattinata. Intanto le indagini sul luogo dell'assalto proseguono e il tratto autostradale resta sbarrato. «Stiamo raccogliendo un gran numero di informazioni. I nostri esperti le stanno esaminando. Ci vorrà un po' di tempo», precisa un portavoce.

Il precedente - Nello scorso giugno - come detto - un episodio analogo si era verificato a Mont-sur-Lausanne. Un numero imprecisato di rapinatori aveva attaccato un furgone appartenente a una società privata specializzata nel trasporto di denaro. I due uomini a bordo erano stati fatti scendere sotto la minaccia delle armi, uno dei due aveva riportato leggere ferite alla testa.

Gli assalitori erano riusciti a forzare il portellone posteriore e a impadronirsi di una quantità imprecisata di denaro. Avevano poi incendiato il mezzo, e anche i veicoli utilizzati nell'attacco, ed erano fuggiti facendo perdere le tracce.

keystone-sda.ch/ (JEAN-CHRISTOPHE BOTT)
Guarda tutte le 9 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
BERNA
16 min
Hacker violano i conti Migros e fanno la spesa per decine di migliaia di franchi
I due cybercriminali sono stati fermati dalle autorità bernesi, la mente del piano sarebbe un 22enne
BERNA
23 min
Donna priva di vita trovata su un versante del Gantrisch
Si tratta di una 44enne bernese la cui salma è stata recuperata con l'aiuto della Rega, si cercano testimoni
BERNA
53 min
Negli ospedali svizzeri è arrivato il farmaco anti-Covid
Il medicinale può essere utilizzato da subito per il trattamento dei pazienti affetti da Covid
SOLETTA
2 ore
Un positivo in discoteca, 340 persone in quarantena
Aumenta il bilancio di quelli che dovranno restare chiusi in casa per dieci giorni.
SVIZZERA
5 ore
Strade svizzere sempre più cariche
Lo scorso anno sono aumentate le colonne registrate sulle strade nazionali svizzere.
SVIZZERA
5 ore
Non si ferma la progressione dei contagi
Il numero dei casi registrati in Svizzera tocca quota 31'967. I decessi sono 1'686.
CANTONE / SVIZZERA
6 ore
Le corse su richiesta tramite app potrebbero diventare realtà
Da settimana prossima AutoPostale utilizzerà un taxi londinese riconvertito per servire la Valle Verzasca
SVIZZERA
6 ore
"No" alla deduzione fiscale per chi sceglie vacanze svizzere
Il Consiglio federale propone di respingere le mozioni presentate da Marco Chiesa e da Franz Ruppen.
SVITTO
7 ore
Quel che resta di un'auto
Uscito di strada nella notte, il conducente ha lasciato il veicolo sui binari senza chiamare i soccorsi.
SVIZZERA
9 ore
I medici cantonali: «Mascherina obbligatoria anche negli spazi pubblici»
Indossarle solo sui trasporti collettivi, da un punto di vista epidemiologico, non basta.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile