Keystone
ZURIGO
19.08.19 - 19:140

Spintona 79enne alla fermata del bus, pena incondizionata di 24 mesi

La pensionata era morta tre giorni dopo in ospedale

ZURIGO - Il tribunale distrettuale di Zurigo ha condannato oggi una donna di 31 anni a una pena incondizionata di 24 mesi per aver spintonato una 79enne alla fermata del bus di Zurigo-Affoltern nel maggio 2018. La pensionata era morta tre giorni dopo in ospedale.

Alla 31enne, che ha già trascorso più di un anno in detenzione per motivi di sicurezza e non ha voluto esprimersi durante l'udienza, è stato anche ordinato un "piccolo internamento": la corte ha così seguito le richieste del Ministero pubblico, mentre la difesa chiedeva l'assoluzione. La sentenza non è ancora passato in giudicato.

La donna è stata riconosciuta colpevole di tentate lesioni personali gravi: non è stato possibile stabilire un legame di causalità tra la caduta della 79enne e la sua morte, inoltre la responsabilità penale della 31enne è ridotta a causa della schizofrenia paranoica che le è stata diagnosticata da un esperto psichiatra.

I fatti risalgono al 23 maggio 2018 quando le due donne si trovavano a una fermata dell'autobus nel quartiere di Affoltern a Zurigo. Secondo l'atto di accusa la donna allora 30enne aveva spintonato violentemente la pensionata che era caduta battendo la testa e le ginocchia.

La 79enne aveva riportato ferite anche al volto. La pensionata era morta in ospedale per un'emorragia interna in seguito alla rottura del tessuto dell'aorta tre giorni dopo.
 
 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
49 min

Siamo sempre più spaventati, xenofobi e un po’ omofobi

Lo rivela uno studio universitario. La criminalità è in calo, ma non la percezione che abbiamo di essa. Per la metà degli svizzeri ci sono troppi stranieri, e 3 su 10 non vorrebbero i musulmani

SOLETTA
58 min

Bimba cade da cavallo e perde la vita

Dopo essere stata soccorsa è stata trasportata dalla Rega in ospedale, dove è morta

SVIZZERA
1 ora

«Tassare al 90% i capitali oltre i 2 miliardi»

È l'opinione dell'economista francese Thomas Piketty, contrario alla sacralizzazione della proprietà. «Diminuendo la disuguaglianza aumenterà la crescita economica»

SVIZZERA
1 ora

Swisscom: «Noi non abbassiamo le tariffe»

Le offerte «sono dal nostro punto di vista promozioni temporanee promosse in un mercato saturo», afferma il responsabile delle finanze

SVIZZERA / STATI UNITI
3 ore

Nino ma che combini? Giù i pantaloni davanti alla Casa Bianca

Schurter ha postato su Instagram (e poi rimosso) uno scatto con Lars Forster, Florian Vogel e Kurt Gross, taggando anche Donald Trump. Ora rischia una sanzione

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile