Depositphotos (archivio)
Il 30enne dovrà pagare anche una multa di 200 franchi e le spese giuridiche di oltre 3700 franchi.
LUCERNA
20.08.19 - 00:000

Pirata della strada si filma con il cellulare: 22 mesi con la condizionale

Il 30enne superò di 73,5 chilometri orari il limite di 80 durante una corsa di prova con una vettura sportiva

LUCERNA - Il Tribunale criminale di Lucerna ha condannato un 30enne tedesco residente nel cantone di Berna a 22 mesi di carcere con la condizionale per aver superato di gran lunga i limiti di velocità per ben due volte. In un caso l'uomo aveva anche filmato con il cellulare la sua corsa.

Nel febbraio 2018 l'allora 29enne era stato colto da un radar presso Gettnau (LU) mentre sfrecciava con la sua auto a 147 km/h su un tratto dove vige il limite di 80. Si era quindi reso colpevole di una violazione qualificata delle regole della circolazione, indica il Tribunale nella sentenza pubblicata oggi. La polizia aveva quindi fermato l'uomo al suo domicilio e sequestrato il suo smartphone per esaminarlo.

Dall'indagine è risultato che il 26 luglio 2017 il tedesco aveva noleggiato in un'autorimessa di Langenthal (BE) una Audi RS4 per una corsa di prova. Con questa vettura sportiva nella zona di Herzogenbuchsee (BE), su un tratto fuori dalla località, aveva superato di 73,5 km/h il limite di velocità di 80km/h permesso. Durante la sua bravata si era filmato con il telefonino. Interrogato dalla polizia l'uomo aveva detto che era l'auto dei suoi sogni e che voleva provarla per una volta a tavoletta.

La pena di 22 mesi con la condizionale è stata inflitta per i due eccessi di velocità e per l'uso del cellulare. Il periodo di prova è di tre anni. Oltre a una multa di 200 franchi il 30enne deve pagare le spese giuridiche di oltre 3700 franchi. La sentenza è stata pronunciata con una procedura abbreviata ed è passato in giudicato.

TOP NEWS Svizzera
BERNA
4 ore
«Abbiamo suonato il clacson per avvisare i conducenti»
Parla il testimone dell'incidente avvenuto questo fine settimana sull'A6
VAUD
6 ore
Uscito dall'ospedale, non si hanno più notizie di Nexhit
L'uomo è psicologicamente fragile
SVIZZERA
6 ore
Trump: «Ho reso gli svizzeri ancora più ricchi». Aveva ragione
Gli Stati Uniti rappresentano il secondo mercato di esportazione per la Svizzera
SVITTO
9 ore
Incidente mortale per un centauro
Il 59enne ha perso il controllo della sua moto cercando di evitare un ciclista
SVIZZERA
10 ore
Fine settimana da record: 21,2 gradi a Delémont
Temperature da primato nel Giura, nelle Alpi vodesi e nell'Oberland bernese
BERNA
12 ore
Coronavirus: terminata la quarantena degli svizzeri in Francia
Nessuno di loro ha contratto il virus
SVIZZERA
14 ore
Ricompense da 10mila franchi per ogni operazione
Una società americana avrebbe elargito generosi bonus ai medici che utilizzavano le sue tecnologie
BERNA
16 ore
Credit Suisse: perplessità sull'enorme rimunerazione di Thiam
L'ex direttore generale ha ricevuto uno stipendio di circa 13 milioni di franchi, di cui 3,35 milioni come salario fisso e 9,5 milioni come bonus
SVIZZERA
19 ore
Panne di Swisscom, il Ceo non esclude conseguenze personali
Anche se istintivamente non ha mai pensato alle dimissioni, è cosciente del fatto che il capo di una società è la persona responsabile
SVIZZERA
19 ore
Caso Crypto: «Certi consiglieri federali erano informati»
La stampa domenicale d'oltralpe sottolinea come le alte sfere fossero a conoscenza dell'operazione di spionaggio legata alla società di Zugo
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile