VALLESE
13.08.19 - 11:070
Aggiornamento : 12:40

Dopo la colata di fango le urla: «Mia figlia è stata portata via»

Il maltempo che ha colpito Chamoson ha rischiato di mietere altre vittime oltre ai dispersi ancora non ritrovati. Gli abitanti del villaggio sono però riusciti a mettere in salvo due donne

SION - Una tempesta di circa dieci minuti ha colpito il Vallese domenica sera. Due veicoli parcheggiati vicino a un fiume sono stati spazzati via da una colata di detriti. Una delle auto non era occupata, ma a bordo dell'altra vi erano un 37enne ginevrino residente nel Vallese e una bimba di 6 anni.

«Intorno alle 18:40 abbiamo udito un rumore terribile. La colata di fango era lì e in alcuni punti raggiungeva i 3 metri d'altezza. Ha portato via due auto. Comprese le persone che vi erano all'interno. È stato come uno tsunami», racconta Elvira Favre, testimone della tragedia.

Due donne sono state tratte in salvo dalla trappola di fango grazie all'intervento di alcuni abitanti del villaggio. Secondo i testimoni, uno dei sopravvissuti stava urlando: «Mia figlia è stata portata via! Mia figlia è stata spazzata via!».

Nonostante le risorse umane e i mezzi messi in campo, a due giorni dall'accaduto non è ancora stata trovata l'auto nella quale vi erano all'interno l'uomo e la bambina. Una cosa sembra certa. Le speranze di ritrovarli vivi sono praticamente pari a zero, come ha ammesso il responsabile della colonna di soccorso Benedict Dorsaz, durante una conferenza stampa tenutasi ieri.

Da domenica, intanto, sono impiegate circa 70 persone (polizia, pompieri, colonna di soccorso, PCI) e importanti risorse quali elicotteri e droni. 

«Ora non ci resta che pregare» - In questa località incastonata tra diverse montagne, l'impatto emotivo per quanto accaduto è rilevante. «In 36 anni qui non avevo mai provato niente di così drammatico. Se anche i soccorsi non credono più nelle possibilità di trovare vivi i dispersi non ci resta che pregare», prosegue un testimone.

Riprese le ricerche - Continuano intanto le ricerche dell'uomo e della bambina. La polizia sta raccogliendo indizi per capire dove sia finita l'auto nella quale i due sono rimasti imprigionati, ha detto oggi un portavoce.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Bleniese 2 anni fa su tio
Grande dispiacere e un abbraccio di solidarietà a quella signora che ha perso gli affetti più cari... Queste tragedie devono farci pensare e incentivare titte le autorità federali, cantonali e comunali ad investire tutto il tempo e i fondi possibili per prevenire ed evitare tutto questo dolore.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
FOTO
SAN GALLO
47 min
Abitazione in fiamme: un 54enne ustionato
Il rogo è scoppiato nella notte in uno stabile situato nella località sangallese di Au
SVIZZERA
9 ore
Omicron: primo caso sospetto in Svizzera
L'Ufsp sta svolgendo accertamenti su una persona rientrata dal Sudafrica una settimana fa
SVIZZERA
13 ore
Predatori, inquilini, stranieri: le votazioni negli altri cantoni
In 10 cantoni i cittadini si sono espressi su oggetti locali. Ecco i risultati
SVIZZERA
13 ore
«L'odio e la rabbia non appartengono alla Svizzera»
Quello della Legge Covid «è il miglior risultato mai raggiunto da una legge posta sotto referendum», così Berset.
ZUGO
16 ore
L'albero di natale in macchina, la multa all'autista
L'appello della polizia: «Bisogna fare attenzione che il carico non ostruisca la visuale»
SVIZZERA
19 ore
Camici in aria, approvata l'iniziativa sulle cure infermieristiche
Il risultato è apparso chiaro sin dai primi risultati: è un trionfo dei favorevoli.
SVIZZERA
19 ore
Sorteggio per eleggere i giudici? Niente da fare
Il 68,1% dei cittadini svizzeri ha deciso di mantenere il sistema attuale
SVIZZERA
19 ore
Fine dei giochi, la Legge Covid trionfa con un netto sì
Il 62% degli svizzeri ha approvato il testo. Alto tasso di consensi anche in Ticino.
FOTO
SVIZZERA
19 ore
Palazzo federale blindato per il voto
Misure di protezione mai viste a Berna in vista del voto odierno sulla Legge Covid-19.
SVIZZERA
20 ore
«La nuova variante si diffonderà presto o tardi anche in Svizzera»
Al momento Tanja Stadler non si sbilancia su un'eventuale maggior pericolosità di Omicron.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile