Immobili
Veicoli
ARGOVIA
08.08.19 - 18:520

Tragedia sul treno, «il macchinista non avrebbe potuto vederlo»

Philippe Thürler, del Sisi, ha parlato dell’incidente avvenuto il 4 agosto, dove un controllore ha perso la vita schiacciato dalle porte

BADEN - Durante la notte di domenica il Servizio d’inchiesta svizzero sulla sicurezza è stato informato dell’incidente che ha causato la morte di un capo assistenza clienti delle FFS, di 54 anni. 20 Minuten ha intervistato l’esperto del Sisi Philippe Thürler. 

Cosa è successo a Baden la notte del 4 agosto? 
«C’è stato un problema con la quinta carrozza. Il sistema di chiusura di sicurezza ha avuto un malfunzionamento e la porta ha colpito il controllore. Questa è la conclusione a cui siamo giunti domenica mattina». 

Quale tipo di treno era? 
«Si tratta di un treno per pendolari con locomotiva Re 460, 9 vagoni e carrozza pilota Typ RW IV, che sono più vecchie (sono state fabbricate dal 1985 al 1990). Il treno non ha un sistema che impedisce la partenza se la porte non sono chiuse. Questo avviene invece in tutti i nuovi modelli». 

Il macchinista avrebbe potuto vedere il suo collega rimasto intrappolato prima di partire? 
«No, non poteva vederlo. Il treno è lungo 250 metri, per un totale di dieci vagoni. Il macchinista riceve un messaggio dal capotreno, che indica che il treno è pronto per la partenza. Se la luce delle porte si spegne in cabina, significa che tutte le porte sono chiuse. Quindi può partire». 

Quanto è andato lontano il treno?
«Posso solo confermare che il controllore è stato trascinato. Il treno si è fermato dopo che il macchinista è stato informato dal centro di controllo». 

Ci sono stati incidenti simili in passato? 
«Sì, tra il 2008 e il 2011, ma non esisteva ancora la spia in cabina che mostra quando le porte sono tutte chiuse. I casi non possono quindi essere confrontati». 

Quando sarà disponibile il rapporto sull’incidente? 
«L’indagine è ancora aperta. Ora bisogna chiarire perché non ha funzionato il sistema di sicurezza. Se dovessimo rilevare dei difetti, forniremo all’Ufficio federale dei trasporti una raccomandazione di sicurezza».

Anche i passeggeri potrebbero rimanere incastrati? 
«Teoricamente sì. Ma il rischio per i viaggiatori è minore. Il capotreno chiude le porte e fa un controllo. In ultimo chiude la sua porta».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
BERNA
6 ore
Morto schiacciato da un albero
L'uomo stava tagliando del legname in una zona boschiva.
SVIZZERA
7 ore
«Quasi nessun Omicron-contagiato in cure intense»
È ancora Delta, secondo quanto riportato da alcuni ospedali svizzeri, a causare i decorsi più gravi.
FOTO
BERNA
9 ore
"Libertà!" e bandiere svizzere nella capitale
La manifestazione, non autorizzata, è stata sorvegliata da vicino delle forze dell'ordine.
ZURIGO
11 ore
18enne gravemente ferito da un 17enne
L'aggressore è stato arrestato a casa sua dagli agenti della polizia cantonale
SVIZZERA
11 ore
Long Covid: pendenti 1'800 richieste all'AI
Al momento non sono però noti casi in cui la rendita di invalidità è stata effettivamente concessa.
FOTO
GINEVRA
12 ore
Rogo in una palazzina, due persone in pericolo di vita
L'incendio è scoppiato nel loro appartamento.
SVIZZERA
13 ore
La malattia di Newcastle è stata rilevata in Svizzera
Diverse galline ovaiole di un'azienda avicola zurighese sono state infettate da questa sindrome, altamente contagiosa
VALLESE
15 ore
Travolto da una valanga: la vita di un 72enne è in pericolo
L'incidente è avvenuto ieri pomeriggio nella regione del Col du Sanetsch
NIDVALDO
15 ore
In contromano per 12 chilometri sulla A2, seguendo il navigatore
La polizia ha fermato la conducente di un veicolo con targa italiana
SVIZZERA
16 ore
«Il periodo del certificato Covid sembra arrivare alla fine»
Le decisioni prese mercoledì potrebbero essere modificate, in caso di un'evoluzione positiva della situazione pandemica
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile