keystone
ZURIGO
08.07.19 - 16:080

La polizia libera l'ingresso di Credit Suisse, fermati 64 attivisti

Gli attivisti hanno opposto resistenza passiva, ma lo sgombero è avvenuto tutto sommato nella calma

ZURIGO - Attivisti per il clima hanno bloccato questa mattina le entrate di Credit Suisse, sulla centralissima Paradeplatz a Zurigo, e di UBS a Basilea. Nella città sulla Limmat 64 attivisti sono stati prelevati dalle forze dell'ordine e posti in stato di fermo.

Gli attivisti hanno opposto resistenza passiva, ma lo sgombero è avvenuto tutto sommato nella calma, ha fatto sapere la polizia cittadina di Zurigo.

Secondo una reporter di Keystone-ATS, al sit-in nella città sulla Limmat hanno preso parte circa 70 persone, che alle 6:30 del mattino hanno iniziato a bloccare gli ingressi della grande banca con biciclette e vasi di fiori.

La polizia ha iniziato lo sgombero verso le 9.30 del mattino. L'operazione per liberare l'ingresso principale e altre tre entrate laterali si è protratta fino alle 13:00.

In tutto sono 64 le persone fermate e portate ai posti di polizia per essere interrogate. Si tratta di 30 donne e 34 uomini di età compresa tra i 15 e i 65 anni, che sono stati deferiti davanti al gruppo antisommossa del Ministero pubblico e, in due casi, davanti al giudice dei minorenni. A quanto si è appreso, diversi attivisti provengono dall'estero e alcuni dalla Svizzera romanda.

L'azione era organizzata dal collettivo "Climate Justice", che in un post su Twitter accusa le grandi banche svizzere di finanziare azioni dannose per il clima. I dimostranti chiedono alla piazza finanziaria svizzera di ritirare immediatamente qualsiasi investimento nel carbone, nel petrolio e nel gas.

Un'azione analoga si è tenuta anche a Basilea, davanti all'entrata di UBS sulla Aeschenplatz. La polizia della città renana ha iniziato verso le 14:15 le operazioni di sgombero delle decine di attivisti distesi su materassini.

keystone
Guarda le 3 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZER
5 min
«Il 9 febbraio è la sconfitta che brucia di più»
È l'iniziativa contro l'immigrazione di massa il cruccio più grande di Christian Levrat. Secondo il 49enne è sottovalutata dal suo partito
GRIGIONI
2 ore
Sbanda sulla neve e si ribalta
L'incidente è avvenuto questa mattina ad Andeer sull'A13. Illesi il conducente e il suo cane
APPENZELLO INTERNO
2 ore
Ex procuratore rinviato a giudizio per favoreggiamento
Herbert Brogli avrebbe condotto «in malo modo» l'indagine caduta in prescrizione nel 2017 per la morte sul lavoro di un apprendista
SVIZZERA
3 ore
Da oggi è possibile aprire un conto presso la criptobanca Seba
Che gestirà cinque criptovalute (fra le quali i Bitcoin ed Ether). Clientela-tipo? Banche, professionisti della finanza e privati benestanti
GRIGIONI
5 ore
Operaio rimane schiacciato sul cantiere
L'uomo, un 43enne, ha riportato ferite alla parte superiore del corpo
ZURIGO
7 ore
Operazioni di volo: «Le tasse sono troppo elevate»
L'Ufficio federale dell'aviazione civile ha imposto una loro riduzione a partire dal 1° aprile 2020
SVIZZERA
7 ore
Christian Levrat non si ricandiderà
«Sono stato presidente per dodici anni, con molto piacere ed energia, ma è una funzione logorante, sia sul piano politico che personale» ha dichiarato il presidente del PS
FRIBURGO
8 ore
Liberale, fidanzata e fan della fondue: ecco la consigliera agli Stati più giovane
Classe 1988, Johanna Gapany è stata eletta domenica al ballottaggio a Friburgo. Donne che si impegnano in politica, afferma, ce ne vorrebbero di più
ZURIGO
9 ore
5G: la maggioranza della popolazione vorrebbe fosse fermato
Secondo un sondaggio Tamedia, più della metà degli intervistati è contro una copertura a tappeto. A trarne vantaggio, sostengono, sarebbero le grandi aziende
VIDEO
ZURIGO
17 ore
Dopo la partita devasta il tram a calci
L'atto di vandalismo si è verificato ieri pomeriggio al termine dell'incontro di calcio tra Zurigo e Sion. Non è la prima volta che gli ultras tigurini si rendono protagonisti di scene simili
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile