SVIZZERA
08.07.19 - 15:400
Aggiornamento : 17:43

Air show, ma sulla festa sbagliata: «Mi scuso per l'imbarazzante errore»

Dopo il volo sopra Mümliswil, il responsabile della Patrouille Suisse commenta l'accaduto

ZURIGO - Avrebbero dovuto esibirsi a Langenbruck (BL), in occasione della cerimonia di commemorazione per il centenario della morte di Oskar Bider, lo hanno fatto invece a Mümliswil-Ramiswil (SO), dove si svolgeva il 31° Festival Yodel della Svizzera. L'errore compiuto sabato dalla Patrouille Suisse è di quelli che non si dimenticheranno in fretta.

Mr. Jansen*, responsabile della Patrouille Suisse, ci spiega cosa è successo?
«Ho compreso quanto accaduto solo dopo l'atterraggio. Dopo aver telefonato al comandante della Patrouille Suisse, questi mi ha informato della nostra assenza a Langenbruck».

Come è potuto accadere?
«Durante un "sorvolo" come quello di sabato, passiamo sulla zona di interesse per la prima volta. In una dimostrazione esploriamo la zona prima di esibirci. Quindi, sabato, era la prima volta che passavo di lì. Stavamo procedendo quando ci hanno avvisato della presenza di un elicottero in zona. Mentre mi stavo occupando di superarlo, abbiamo attraversato Langenbruck e ci è apparso il tendone di Mümliswil. Ho presunto di essere giunto a destinazione».

In queste occasioni si viaggia senza supporto a terra. Inoltre, la tecnologia dei Tiger F5 è obsoleta. Ciononostante, può succedere un simile incidente a un professionista?
«Non proprio. Mi scuso con tutti i visitatori e i fan presenti a Langenbruck. Posso comprendere appieno la loro delusione. Ma bisogna capire: quando sorvolo, navigo con una mappa 1:100'000 e volo a vista. Sebbene il Tiger F5 abbia una sorta di sistema di navigazione, questi è impreciso. Ecco perché devo fidarmi dei miei occhi».

Le reazioni sono state feroci: i visitatori sono rimasti delusi, la beffa si è rivoltata contro la squadra acrobatica.
«L'errore è molto imbarazzante. Come leader, sono responsabile della navigazione. Ma il caso dimostra che anche i piloti Patrouille Suisse, nonostante l'allenamento duro, non possono prescindere dall'errore umano. I nostri sei piloti devono prendere decisioni in poco tempo, non siamo infallibili. Ma devo anche dire che siamo lieti che non si sia verificato alcun incidente relativo alla sicurezza».

Cosa insegna l'accaduto?
«Quando possibile, il comandante deve essere di stanza a terra, per segnalare l'errore, come in questo caso».

Sono soprannominati "Gandalf", in gergo, i piloti con dei capelli bianchi. Ne sono comparsi altri dopo l'incidente di sabato?
«Sì, qualcuno. Fortunatamente non si notano tra i tanti già presenti».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Maxy70 1 anno fa su tio
Conoscendo la sana goliardia nell’ambiente militare, i colleghi avranno già fatto la vignetta su qualche blog o giornalino! Ovviamente è un errore grossolano da parte di professionisti altamente qualificati. Metti pure che il Tiger F5 sia obsoleto come velivolo da combat-timento, rispetto agli attuali, ma almeno sapere dove ci si trova! Comunque apprezzo molto che il comandante assuma l’errore e ci metta la faccia senza cercare scuse. Atteggiamento ben diverso da quello delle amministrazioni civili, dove non è mai colpa di nessuno!
centauro 1 anno fa su tio
Apprezzabile il "metterci la faccia" scusandosi ma è stato un errore non da poco "sbagliare festa", mi chiedo: ma con tutte le tecnologie dei nostri giorni possibile che da terra non ci sia stata una figura che abbia segnalato il mancato arrivo della pattuglia con conseguente comunicazione al capitano degli stessi???
nessuno 1 anno fa su tio
usare il TomTom è facile e sicuro. senza criticare troppo, " un errore simile non ci voleva".
saetta 1 anno fa su tio
Errare umanum est...questi "errori" sono delle sciocchezze... Se fosse capitato un incidente con conseguenze gravi, quello sarebbe stato tremendo e trovo proprio da snob e arroganti accanirsi in quel modo contro i piloti per una simile inezia!
Yoebar 1 anno fa su tio
Grandi comunque, appunto, siamo umani per fortuna
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
1 ora
Berna ammette un «fastidioso ritardo» nell'ultima fornitura di vaccini
Solo 70'000 dosi di Moderna, sulle 350'000 promesse per questa settimana, sono già arrivate nel nostro Paese.
SVIZZERA
4 ore
Vertice Putin-Biden, anche la Svizzera sarebbe in lizza
Non si sa ancora quando si terrà ma è già un evento storico, Berna non si sbottona ma...
FOTO
SCIAFFUSA
5 ore
No mask in piazza a Sciaffusa
Quasi mille persone si sono riunite per manifestare contro le misure anti-Covid
BERNA
5 ore
Incendio in casa: mamma e cinque bimbi in ospedale
Intervento dei pompieri ieri sra a Pieterlen
SVIZZERA
5 ore
Vaccini e ritardi, la crisi «va gestita da qualcun altro»
Il canton Berna lancia un'esortazione pubblica alla Confederazione. E chiede di esautorare l'Ufsp
ZURIGO
8 ore
La polizia sgombera un party privato con 40 invitati
L'operazione nel cuore della notte a Zurigo. Tutti multati, e denunciati gli organizzatori
SVIZZERA
9 ore
«Bisogna vietare ai circhi di tenere animali selvatici in gabbia»
La richiesta di diverse associazioni animaliste in occasione della giornata nazionale del circo
ZURIGO
10 ore
Decolla per Johannesburg ma dopo due ore riatterra a Zurigo
Problemi tecnici ieri notte per un Airbus che ha volato in tondo sopra alla città prima di tornare sulla pista
SAN GALLO
11 ore
Svolta, ma non vede un ragazzino sui pattini
È successo ieri sera a Grabs (SG), l'11enne è rimasto ferito ed è stato portato via in ambulanza
GRIGIONI
20 ore
Festeggiamenti senza distanze in una scuola grigionese
L'evento con 200-300 allievi ha avuto luogo venerdì mattina nell'aula magna di un istituto di Coira
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile