Keystone (archivio)
VAUD
26.06.19 - 12:030

Amanti volevano avvelenare il marito, il caso è da riesaminare

Il Tribunale federale (TF) ha infatti accolto il ricorso dei due, basato su lacune nella perizia medico-legale

LOSANNA - Il Tribunale cantonale di Zugo deve riesaminare il caso di una coppia di amanti giudicata colpevole del tentato assassinio del marito di lei con forti quantità di analgesici. Il Tribunale federale (TF) ha infatti accolto il ricorso dei due, basato su lacune nella perizia medico-legale.

In una sentenza pubblicata oggi, la suprema corte con sede a Losanna afferma che il tribunale di grado inferiore è caduto nell'arbitrario: si è basato su una perizia inconcludente per la quantità di paracetamolo somministrato segretamente tra il 2015 e il 2016 e ha rinunciato a raccogliere le necessarie prove scientifiche supplementari. In tal modo è stato violato il diritto federale e i ricorsi dei due amanti sono quindi fondati. Di conseguenza, il Tribunale cantonale deve effettuare una nuova valutazione.

Nel dicembre del 2017 il Tribunale penale di Zugo aveva condannato a 11 anni di prigione la donna, una rumena di formazione economista, allora 39enne. L'uomo, uno svizzero, era stato condannato a 13 anni e 7 mesi di detenzione, oltre a una pena pecuniaria con la condizionale e a una multa per altri reati minori (abuso di un impianto per l'elaborazione di dati, ripetuta falsità in documenti, infrazione alla legge sulle armi e ripetuta contravvenzione alla legge federale sugli stupefacenti).

Un anno dopo il Tribunale cantonale ha confermato la condanna per tentato assassinio, riducendo però le pene a rispettivamente 10 anni e 10 anni e 8 mesi.

In varie perizie gli esperti forensi avevano riscontrato nei capelli della vittima diversi valori della concentrazione di paracetamolo. L'antidolorifico somministrato al marito ad alte concentrazioni (circa 5 grammi al giorno) e per lungo tempo avrebbe dovuto provocargli un'insufficienza renale o epatica fatale. L'uomo, che era anche un gran bevitore, è sopravvissuto ai tentativi di avvelenamento. È deceduto all'età di 51 anni nel dicembre del 2017, pochi giorni prima della condanna dei due amanti.

Un primo rapporto aveva rilevato un tasso di 100'000 picogrammi per microgrammi (pg/mg), uno seguente di 35'000 pg/mg. E infine i giudici di Zugo avevano tenuto in considerazione un valore di 24'000 pg/mg, che l'Istituto di medicina legale dell'Università di Zurigo (IRMZ) riteneva un livello sicuramente raggiunto.

I difensori dei due imputati hanno chiesto l'assoluzione per mancanza di prove. Davanti al Tribunale federale, hanno contestato il valore probatorio delle conclusioni dell'IRMZ.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
VIDEO
ZURIGO
2 ore
Dopo la partita devasta il tram a calci
L'atto di vandalismo si è verificato ieri pomeriggio al termine dell'incontro di calcio tra Zurigo e Sion. Non è la prima volta che gli ultras tigurini si rendono protagonisti di scene simili
SCIAFFUSA
3 ore
Parte un colpo dall'arma d'ordinanza, due agenti in ospedale
Il poliziotto che ha sparato ha riportato ferite a una mano, mentre un collega potrebbe aver subito danni all'udito
GINEVRA
4 ore
Prevenzione contro la radicalizzazione: «Bilancio positivo»
Il programma socioeducativo lanciato nel giugno del 2016 ha gestito 126 casi, la maggior parte dei quali legati all'islamismo. Apotheloz: «Lo Stato Islamico sembra morto, ma dobbiamo rimanere attenti»
FRIBURGO
8 ore
Caos ballottaggio: «Inutile la riconta dei voti»
La cancelleria cantonale ritiene non vi siano motivi validi per un riconteggio: «Il problema è stato unicamente di trasmissione». Ma il PPD, che ha perso il proprio seggio agli Stati, pensa al ricorso
LUCERNA
10 ore
Furto milionario in gioielleria, sei persone arrestate
Il colpo è avvenuto il 26 ottobre presso la gioielleria Gübelin in pieno centro. Parte del bottino è stata recuperata
BERNA
11 ore
L'Udc rivendica «il diritto di scherzare» sui gay
Includere l'omofobia nella legge anti-razzismo? Un comitato referendario, riunito oggi nella capitale, ha illustrato i motivi del "no"
SVIZZERA
12 ore
Banca ginevrina vuole attirare clienti svizzeri in Italia
Si tratta di Intesa Sanpaolo Private Bank (Suisse) Morval, nata dall'acquisizione del gruppo elvetico Morval Vonwiller da parte del gigante italiano Intesa Sanpaolo
SVIZZERA
12 ore
Quella guerra allo scontrino fatta nel nome dell'ambiente
Coop l'ha lanciata, Lidl la fa già da anni e Migros... sta inseguendo. Ecco come sta cambiando il nostro modo di fare la spesa
SVIZZERA
13 ore
Gli impiegati denunciano: «Sempre più stressati ed esauriti»
Il barometro annuale di Travail.Suisse indica che le condizioni sul posto di lavoro si sono deteriorate rispetto al passato e che ci sono sempre più impiegati scontenti
URI
13 ore
Il treno di Sawiris per il rilancio di Andermatt
L’imprenditore egiziano intende attirare i turisti offrendo un trasporto low-cost da Zurigo
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile