Depositphotos (VitalikRadko)
VAUD
12.06.19 - 20:070

Alla sbarra per aver accarezzato una 13enne in campeggio

Il 30enne aveva una passione per i minorenni, dimostrata dalle centinaia di foto e video con pornografia infantile presenti sul suo pc

LOSANNA - Quando non si prendeva cura della musica della sua Chiesa evangelica, Eric* finiva su siti pedofili o alla ricerca di immagini con bambini.

Il 30enne - riferisce 20 Minutes - era già stato denunciato per aver postato su Facebook una suggestiva foto della figlia di una coppia della sua comunità religiosa. In seguito la denuncia sporta nei suoi confronti era stata ritirata.

Poi, nel maggio del 2016, mentre era un osservatore in un campo organizzato dalla sua chiesa, aveva spinto una ragazza di 13 anni, non abituata al campeggio, a dormire in un rifugio per rassicurarla. Lì, l'uomo aveva tentato di accarezzarle gli organi genitali.

La ragazzina era quindi corsa a rifugiarsi nella tenda delle sue coetanee. I genitori della vittima, traumatizzati dall'accaduto, avrebbero ottenuto sostegno da parte dei dirigenti della chiesa, incluso il padre dell'accusato.

In seguito all'accaduto la comunità si è divisa molto rapidamente e diversi membri se ne sono andati.

L'interesse dell'accusato verso i bambini è stato confermato dalle sue attività sul web. In cinque anni ha scaricato e scambiato centinaia di file con pornografia infantile. Aveva anche creato il profilo di un finto adolescente, che gli aveva permesso di ottenere da alcune delle 220 ragazze contattate, foto di nudo o video in cui si masturbavano.

Ai giudici vodesi Eric ha detto «di aver agito come un tossicodipendente, senza provare piacere o eccitazione». Il 30enne ha anche lasciato la sua chiesa. Ora in terapia, lavora, e sembra aver capito che il suo comportamento è stato «disgustoso», tanto da scusarsi per questo.

*Nome fittizio

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
6 ore
Giovani, chiedetevi: «Devo veramente andare a quella festa?»
È l’appello del capo delle emergenze dell’Oms, Mike Ryan
SVIZZERA
10 ore
«Automobile al sole: una trappola mortale». Parola del TCS
Qualche consiglio utile per evitare brutte sorprese in questi giorni di canicola
OBVALDO
11 ore
Titlis: boom di turisti elvetici, ma non è sufficiente
Gli impianti di risalita sono presi d'assalto, ma manca comunque circa il 70% dei visitatori
SVIZZERA / LIBANO
12 ore
Nessun aiuto svizzero al Governo libanese
Gli aiuti andranno direttamente alla popolazione, tramite la Croce Rossa
SVIZZERA
14 ore
Anche Berna, Argovia e Turgovia chiedono le liste degli arrivi a Kloten
Il canton Zurigo ha iniziato mercoledì a raccogliere questi dati per verificare il rispetto dell'obbligo di quarantena.
SVIZZERA
14 ore
Mascherine a scuola? Le diverse soluzioni dei Cantoni
Tra obbligo di mascherina e distanze di sicurezza, i Cantoni si preparano per il rientro a scuola
SVIZZERA
15 ore
Finanziamento di due progetti per il Covid
Il primo riguarda l'analisi sierologica, il secondo è un apparecchio portatile per una rapida identificazione del virus
SVIZZERA
16 ore
Mascherine monouso o di stoffa: quali utilizzare?
L'Ufficio federale della sanità le raccomanda entrambe, a meno che si abbiano dei sintomi
SVIZZERA
17 ore
Altri 161 casi, otto ricoveri e tre decessi
Il totale dei contagi dall'inizio dell'emergenza sale a 36'269. I decessi sono 1'712.
SVIZZERA
18 ore
L'infrastruttura digitale «è carente» nel settore pubblico
Il problema è emerso soprattutto nel periodo di lockdown.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile