VAUD/VALLESE
05.06.19 - 21:330

«Aiuto c'è una bomba in bagno». Ma lui non era neppure lì

Un uomo ubriaco ha avuto la buona idea di chiamare la polizia per un (falso) allarme bomba in un locale notturno di Losanna. Oggi è stato condannato

LOSANNA - «C'è una bomba nella toilette del MAD (un locale notturno di Losanna, ndr) e la farò scoppiare». Una bufala che è costata cara ad un 56enne friborghese in assistenza che pensava che l'uso del numero privato lo avrebbe salvato. Ma così non è stato. Perché la polizia vodese ha rapidamente rintracciato il telefonino da cui l'uomo ha effettuato le due chiamate anonime. 

La storia risale alla notte del 28 dicembre. Il 56enne, che neppure si trovava nel locale, ha contattato due volte il numero d'emergenza dalla sua casa vallesana. La prima alle 3.28. La seconda alle 3.32. Gli agenti sono accorsi in forze presso la discoteca e hanno subito controllato il bagno. All'interno non hanno trovato nulla. Nessun ordigno esplosivo.

Allo stesso momento, degli agenti vallesani irrompevano nella casa dell'uomo, trovandolo palesemente ubriaco: da un controllo il 56enne aveva infatti un tasso alcolemico del 2.1 per mille. «Ho agito da solo ma era come se fossi posseduto da una forza incontrollabile», ha provato a giustificarsi il friborghese. Questo scherzetto, però, gli è costato caro visto che oggi è stato condannato a 15 aliquote giornaliere per "falso allarme", a una multa di 300 franchi e al pagamento delle spese giudiziarie che ammontano a 1000 franchi.

 

 

TOP NEWS Svizzera
SAN GALLO
2 ore

17enne investita dal treno: «Veniva ogni giorno a comprare un panino»

La ragazza è stata operata e la sua vita non è in pericolo. L'inchiesta dovrà chiarire perché l'adolescente si trovasse sui binari

VAUD
8 ore

Tenta di salvare il suo cane, ma muore affogato

Il corpo è stato ripescato dopo un'ora di ricerche. L'animale è stato tratto in salvo

ZURIGO
9 ore

Kühne: «Un bene spostarci in Svizzera, ma non so se lo rifaremmo»

Secondo il grande azionista e presidente onorario di Kühne+Nagel, il modello basato sulla libera circolazione potrebbe avere vita breve

SVIZZERA
10 ore

Asilo, i rifugiati arrivati nel 2015 costeranno un miliardo di franchi ai comuni

Per alcuni di essi questo comporta un aumento della spesa sociale e si rischia di dover aumentare le imposte

SONDAGGIO
SVIZZERA
11 ore

«I prodotti di Wish sono pericolosi»

Lo sostiene il Forum dei consumatori sulla base di test effettuati su diversi articoli. Si rileva anche la presenza di sostanze cancerogene

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile