Keystone (archivio)
Non gradito a Ginevra, farà ritorno in Portogallo.
GINEVRA / VAUD
24.05.19 - 12:430

Pitbull sfugge al sequestro: «Potrà tornare in Portogallo»

Il Tribunale federale ha accettato la proposta del proprietario. Il molosso, nato nel Paese lusitano ed esportato in Svizzera, fa parte delle razze non più ammesse dalla legge cantonale sui cani

GINEVRA - Un cane, nato da un incrocio con un pitbull, sfugge al sequestro definitivo ordinato dal Servizio veterinario ginevrino. Il Tribunale federale (TF) ha infatti ammesso la proposta del suo proprietario di riportare il molosso in Portogallo.

Nato nel settembre 2015, nel Paese lusitano, l'animale era stato importato in Svizzera nel febbraio 2018. Il suo passaporto menzionava "razza indeterminata". Al momento della sua introduzione nella banca dati svizzera per i cani, un veterinario ginevrino l'aveva designato come un «incrocio gran pitbull - terrier».

Questa denominazione non era piaciuta al Servizio cantonale veterinario che aveva effettuato un'ispezione e in seguito sequestrato il cane. Quest'ultimo era considerato dall'amministrazione come un incrocio di una razza pitbull, che non è più ammessa dalla legge cantonale sui cani.

Proporzionalità - In una sentenza pubblicata oggi, il Tribunale federale ricorda che il sequestro di un cane costituisce una restrizione grave della garanzia della proprietà. Una tale misura è tuttavia giustificata dall'obiettivo della legge ginevrina sui cani che è quello di preservare la sicurezza pubblica e di proteggere la popolazione.

Il principio della proporzionalità avrebbe però dovuto indurre il Servizio veterinario cantonale ad ammettere il provvedimento meno severo formulato dal ricorrente. Quest'ultimo proponeva infatti di riportare il cane in Portogallo presso la madre.

Tale soluzione consente di porre fine al soggiorno illecito dell'animale sul territorio ginevrino, tenendo conto degli interessi del proprietario e della collettività. Il Tribunale federale raccomanda quindi al Servizio veterinario di assicurarsi che l'espulsione avvenga quanto prima.

Commenti
 
occhiaperti 6 mesi fa su tio
Pericolosi non sono i cani siamo noi con i nostri comportamenti. Come mai se no, un Golde Retriever riesce a tirare giù la guancia di una ragazza di 4 anni? Non si nasce pericoloso ne un cane ne un essere umano - si fa diventare con l'educazione ricevuta. Perciò, sarebbe di cambiare l'elenco dei cani pericolosi in un elenco di gente pericolosi e poi decidere chi può tenere un cane e chi no. In messo è sempre il povero animale che in caso più estremo viene sopresso. Riccordiamoci il caso "Damiano" fu ucciso al carnevale. Nessun degli attori è stato soppresso.... Hanno trovato delle gente che come un prostituta fa nnociò che le viene chiesto per soldi....
seo56 6 mesi fa su tio
Sana decisione!!
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
FOTO
ZURIGO
1 ora
Una piazza per Köbi Kuhn? «Prima vi sono diverse donne da onorare»
Due consigliere comunali fanno scoppiare la polemica attorno all'idea di dedicare la piazza di Wiedikon all'allenatore della Nazionale da poco scomparso
FOTO
LUCERNA
1 ora
Vola nel burrone e ne esce illeso
È andata di lusso al conducente di un furgone che questa mattina è stato protagonista di un incidente avvenuto a Entlebuch
SVIZZERA
2 ore
BNS, i tassi negativi sono «sempre necessari»
La Banca nazionale svizzera ha ribadito oggi la propria disponibilità a intervenire all'occorrenza sul mercato dei cambi, che «rimane fragile»
VAUD
2 ore
Non sa abbastanza bene il tedesco: 22enne romando escluso da Swisscoy
Il centro di competenza dell'Esercito non indicava alcun livello minimo per accedere alla formazione: «È per non scoraggiare nessuno»
SVIZZERA
4 ore
Ecco il primo rifugiato con un impiego fisso presso La Posta
L'azienda descrive così Henok Afewerki: «Da ragazzo dal futuro incerto a collaboratore della logistica con ottime prospettive»
FOTO
SAN GALLO
5 ore
Ne hanno fatto esplodere un altro
Preso di mira la notte scorsa un bancomat a Sevelen. I danni ammontano a circa 100mila franchi
SVIZZERA
5 ore
Svizzeri in vacanza? Sicurezza e prossimità
Il TCS ha elencato una serie di consigli per le vacanze all’estero
ZURIGO
5 ore
«Mentre camminavo la scarpa ha iniziato a squagliarsi da sola»
L'incredibile vicenda accaduta a una zurighese. La colpa sarebbe del dispositivo antitaccheggio nella suola, per gli esperti però è un enigma
SVIZZERA
5 ore
Preferenza indigena e obbligo d'annuncio: «Raccontiamola giusta»
Lorenzo Quadri interpella il Consiglio federale chiedendo di fare luce sulla reale efficacia della misura implementata nel 2018
GINEVRA
6 ore
È il grande giorno del Léman Express
La rete - sulla quale circoleranno 240 treni al giorno - viene inaugurata oggi. Fra tre giorni sarà aperta al pubblico
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile