Archivio Keystone
SVIZZERA
24.05.19 - 08:130

Insultato in treno un giovane di colore

Sul tratto ferroviario Sursee-Ebikon, un giovane di colore è stato vittima di pesanti insulti razzisti. Ad accanirsi contro il ragazzo, un passeggero anziano

LUCERNA - L’episodio, stando alle prime informazioni raccolte, si è verificato nella giornata di mercoledì. A documentare i fatti, un video che circola in queste ore su diversi gruppi Facebook.

Testimone dell’accaduto un altro passeggero, messosi in contatto con 20 Minuten, secondo il quale l’anziano - il cui volto non appare nel clip - ha urlato contro il giovane frasi pesantissime, come: «N***o, state distruggendo la Svizzera!».

Non contento, ha aggiunto: «Arrivano dal Marocco e attraversano il confine. In ospedale mi hanno infettato! Dovreste metterli tutti in quarantena». L’anziano si prodiga in un assurdo monologo razzista, mentre il giovane, dal canto suo, non reagisce e non dice nulla.

«È stato orribile assistere a un simile episodio», ammette il testimone. «Sul volto del giovane, che non ha proferito parola, è calato un inevitabile alone di tristezza».

A prendere le difese del ragazzo è intervenuto un altro passeggero, che, a sua volta, ha incassato un’altra lunga serie di insulti. La calma è tornata soltanto dal momento in cui l’anziano è sceso dal convoglio.

Come comportarsi in simili situazioni? Le autorità suggeriscono di recarsi dal personale ferroviario o dalla polizia dei trasporti e spiegare i fatti. Tuttavia, se la situazione lo permette, si può comunque tranquillamente dare prova del proprio coraggio civile..

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile