SVIZZERA
12.05.19 - 10:310
Aggiornamento : 14:39

Volevano sterminare ebrei, neri e musulmani

Alcuni neonazisti svizzeri hanno pianificato diverse azioni violente

BASILEA - Nei giorni successivi all’attacco alle moschee di Christchurch, in Nuova Zelanda, alcuni neonazisti svizzeri hanno pianificato diverse azioni violente, contro gli stranieri, in Svizzera. L’obiettivo era quello di colpire ebrei, neri e musulmani diffondendo il terrore sul territorio nazionale.

La notizia è stata data dal SonntagsBlick, che secondo quanto riportato sarebbe riuscito a infiltrarsi in incognito nel gruppo. A guidare questi estremisti erano tre uomini e una donna, di età compresa tra i 35 e i 46 anni, provenienti dai cantoni di Berna e Basilea-Città.

Il gruppo su Facebook - Tutto è cominciato quando il 18 marzo G.S. ha creato un gruppo chiuso in Facebook, “Resistenza bianca”. Sono state invitate due dozzine di persone. Le loro relazioni online sono diventate velocemente sempre più fitte. Dopo il lavoro comunicavano con una chat crittografata, descrivendo possibili omicidi, mentre spesso consumavano cocaina.

In nome della “pulizia etnica” spiegavano che avrebbero sterminato tutti, «e tra dieci anni, quando guarderemo indietro, diremo che abbiamo fatto bene». I membri del gruppo si rifacevano al Nationalsozialistischer Untergrund, una cellula terroristica tedesca di matrice neonazista attiva tra il 1997 e il 2011, responsabile di diversi gravi reati come una serie di omicidi a sfondo razziale - i cosiddetti Delitti del kebab - l'esplosione di una pipe-bomb in un quartiere multietnico di Colonia e l'omicidio di un agente di polizia ad Heilbronn.

Dalle chat ai fatti - Ad inizio aprile i piani sono diventati più concreti ed è stato annunciato l'inizio dell’addestramento. Il 13 aprile almeno cinque membri del gruppo si sono incontrati a Basilea. Lo stesso giorno 40 estremisti di destra hanno disturbato una manifestazione contro il razzismo a Svitto. Il video è stato pubblicato sulla pagina Facebook.

In seguito le chat su Facebook sono diventate più rare. Il gruppo si è spostato verso il servizio di messaggistica crittografato Telegram. Sanno di poter essere monitorati.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
sedelin 2 anni fa su tio
@LUCA MAGNATE penso che la fuffa stia dalla parte dei nazisti che vedi in fotografia. complimenti a te per il sostegno al nazismo! :-(
sedelin 2 anni fa su tio
preoccupante! e anche il tenore di certi commenti nazisti!
centauro 2 anni fa su tio
Io penso che invece bisognerebbe esaudire i loro desideri........visto che vorranno sfogarsi armati di mazze.........li manderemo in una cava recintata col filo spinato a spaccare pietre per un po' di anni!!!
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
FRIBURGO
3 ore
Test PCR davanti a una telecamera
Friburgo sta valutando la possibilità di effettuare la procedura tramite videosorveglianza.
BERNA
5 ore
Quest'uomo fa entrare in casa sua solo persone non vaccinate
Solo inquilini "no vax" nell'appartamento di un bernese
NEUCHÂTEL
9 ore
Porta i soldi trovati in Polizia e in cambio non chiede (quasi) nulla
La Polizia neocastellana ha reso noto su Facebook il gesto «da sottolineare» di un cittadino.
SVIZZERA
10 ore
Il costo dei non vaccinati? Venti milioni di franchi al mese
Soltanto durante il mese di luglio, in tutta la Svizzera sono stati effettuati 420'000 test
BERNA
11 ore
Un neonato lasciato all'apposito sportello
Oggi esistono otto installazioni di questo genere, una di queste in Ticino.
SVIZZERA
12 ore
I dipendenti della Confederazione? Sempre di più e meglio pagati
I salari sono ormai in linea con quelli del settore bancario, secondo un'inchiesta della NZZ
SVIZZERA / BELLINZONA
13 ore
Chiesti 4 anni per l'ex quadro della SECO
L'uomo è accusato di corruzione passiva.
SVIZZERA
13 ore
Si rimane sopra i mille contagi
L'UFSP ha registrato due nuovi decessi dovuti al coronavirus (le infezioni sono 1'033). I nuovi ricoveri sono 35.
GINEVRA
16 ore
Infermieri non vaccinati: presto i test saranno obbligatori
La misura è stata annunciata dal responsabile della sanità cantonale ginevrina Mauro Poggia.
BASILEA CITTÀ
17 ore
Città europea dell'ambiente: Basilea si candida
La città renana prevede d'investire almeno 300mila franchi. La spesa supererà invece i 5 milioni.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile