Polizia cantonale Friburgo
FRIBURGO
07.05.19 - 16:020

Eroina nei boschi, quattordici albanesi in manette

Le indagini sono iniziate un anno fa. I trafficanti si rifornivano di droga all'estero per poi tagliarla, riconfezionarla e smerciarla a Friburgo, Berna, Vaud e Ginevra

FRIBURGO - La polizia e il Ministero pubblico friburghese hanno smantellato un vasto traffico di eroina, arrestando nel corso degli ultimi mesi quattordici albanesi. Sono accusati di aver smerciato decine di chili di questo stupefacente nei cantoni di Friburgo, Berna, Vaud e Ginevra per un ammontare totale di circa un milione di franchi.

Delle quattordici persone fermate, dodici sono state poste in detenzione preventiva e le rimanenti due - arrestate all'estero - sono state estradate verso la Svizzera, indica oggi in una nota la polizia cantonale friburghese.

Nella primavera del 2018, gli inquirenti hanno cominciato ad indagare sui presunti trafficanti, residenti nei distretti friburghesi della Sense e della Gruyère. Questi ultimi si rifornivano di droga all'estero per poi tagliarla, riconfezionarla e spacciarla rapidamente nei quattro cantoni menzionati. Talvolta lo stupefacente veniva provvisoriamente depositato in nascondigli nei boschi.

Grazie alla buona collaborazione delle autorità di perseguimento penale bernesi, vodesi e ginevrine, nel corso dell'ultimo anno è stato possibile arrestare le quattordici persone in modo scaglionato. Tutte sono state denunciate all'autorità competente per infrazione alla Legge federale sugli stupefacenti e saranno giudicati davanti a un tribunale.

Durante le operazioni sono inoltre stati confiscati 8,5 kg di eroina, 10,5 kg di prodotti di taglio (paracetamolo e caffeina) e 50'000 franchi, precisa la nota.

Polizia cantonale Friburgo
Guarda le 2 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
ZURIGO
28 min

Coppia gay aggredita da tre adolescenti dopo lo Zürich Pride

«Com’è possibile che accadono cose simili in una delle città più sicure al mondo?», si chiede il 29enne che ha postato uno sfogo sulla sua bacheca Facebook

SONDAGGIO
SVIZZERA
2 ore

Quasi tutti i genitori vorrebbero lavorare part-time

Un sondaggio Swiss Life mostra che c’è voglia di dedicare più tempo alla famiglia, ma che i salari non lo permettono

SVIZZERA
3 ore

Troppi powerbank nel bagaglio aereo

Le batterie vanno trasportate in cabina, ma sono migliaia quelle che vengono ritrovate nelle valigie caricate in stiva. Anche all’aeroporto di Zurigo

SONDAGGIO
SVIZZERA
5 ore

Anche se insoddisfatti, molti svizzeri non cambiano lavoro

Un terzo di chi è scontento della propria occupazione resta dov'è. La consulente: «Alla lunga ciò ha della conseguenze»

BERNA
6 ore

L’esercito recluterà anche i trans

Creato il servizio "Diversity Swiss Army" che agevolerà e supporterà l’entrata delle persone transgender nell’esercito svizzero

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report