Keystone (archivio)
Il Consiglio dell'ateneo aveva sporto denuncia contro di lui e lo aveva sospeso a inizio anno perché si era fatto rimborsare spese troppo elevate.
SAN GALLO
03.05.19 - 12:070

Rimborsi irregolari, professore sospeso annuncia le dimissioni

Il docente, che dirige l'Istituto di scienza e diritto finanziario ed economico dell'Università di Zurigo, lascerà l'incarico a fine gennaio del 2020

SAN GALLO - Un professore dell'Università di San Gallo, sospeso per rimborsi spese irregolari, ha annunciato le sue dimissioni per il 2020. Un altro insegnante ha ricevuto una nota di biasimo, mentre è ancora in corso un'inchiesta disciplinare contro un terzo professore.

Il rapporto finale riguardante il professore, che dirige l'Istituto di scienza e diritto finanziario ed economico, sarà reso pubblico, ha annunciato l'Università di San Gallo (HSG). Il Consiglio dell'ateneo aveva sporto denuncia contro di lui e lo aveva sospeso a inizio anno perché si era fatto rimborsare spese troppo elevate. Il professore, che resta sospeso in attesa dell'esito del procedimento penale in corso, ha intanto annunciato le dimissioni con effetto al 30 gennaio 2020.

Un altro professore dello stesso istituto ha ricevuto una nota di biasimo per aver accettato le note spese del direttore senza una sufficiente verifica. Una terza indagine disciplinare contro un insegnante è ancora in corso per gli stessi motivi.

Anche il rettore Thomas Bieger è stato oggetto di critiche per la sua attività di amministratore della compagnia ferroviaria privata della Jungfrau.

L'Università precisa di aver già adottato provvedimenti: ha rafforzati i controlli sulle note spese e deciso che il prossimo rettore non sarà più autorizzato a svolgere un'attività accessoria.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
LUCERNA
59 min
Maestro mezzo nudo e con la lingua di fuori invia selfie agli studenti
Polemica in una scuola media per scatti ritenuti inappropriati. Insegnante allontanato.
SVIZZERA
12 ore
Crediti e ipoteche a PostFinance: la decisione non piace a tutti
Il mondo bancario è diviso, mentre l'Unione svizzera arti e mestieri e i sindacati sono decisamente contrari.
SVIZZERA
13 ore
A novembre la SSR lancerà una piattaforma streaming
Si chiamerà Play Suisse e ospiterà produzioni svizzere doppiate o sottotitolate in tutte le lingue nazionali
SVIZZERA
14 ore
La Svizzera si tinge di blu
Con gli ulteriori allentamenti previsti per mezzanotte, il Paese entra in una nuova fase della lotta contro il Covid-19.
BERNA
16 ore
Canapa CBD: 33 milioni restituiti ai produttori
Il denaro era stato versato in tasse sul tabacco, riscosse però non legalmente
ZURIGO
17 ore
Flixbus: caos sui viaggi tra città svizzere
La società si difende dalle accuse di cabotaggio affermando che si è trattato di un "errore tecnico".
SVIZZERA
19 ore
PostFinance verso una privatizzazione parziale
Avviata la procedura di consultazione sulla revisione della legge che vieta la concessione di crediti e ipoteche.
SVIZZERA
19 ore
Le frontiere riaprono il 15 giugno
Tutte le restrizioni in entrata vigenti nel nostro Paese saranno revocate.
SVIZZERA
20 ore
Il Ticino vuole strade sicure, la Confederazione risponde
L'iniziativa cantonale "Strade più sicure subito!" chiede di vietare il transito a chi non ha i dispositivi di sicurezza
SVIZZERA
20 ore
Covid in Svizzera, altri 23 casi
Per il secondo giorno consecutivo il numero di contagi è tornato sopra le dieci unità
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile