Keystone
La maggior parte delle 27 persone morte sono utenti della strada che non avendo rispettato le norme della circolazione stradale sono stati investiti
BERNA
18.04.19 - 12:570

Trasporti pubblici: 27 morti in 181 gravi incidenti nel 2018

Il bilancio delle vittime resta a un livello basso come nei precedenti quattro anni

BERNA - L'anno scorso i trasporti pubblici in Svizzera sono stati coinvolti in 181 gravi incidenti - 14 in più del 2017 - nei quali 27 persone hanno perso la vita. Il bilancio delle vittime resta a un livello basso come nei precedenti quattro anni. Lo rileva l'Ufficio federale dei trasporti (UFT) nel suo rapporto sulla sicurezza pubblicato oggi, nel quale sottolinea che viaggiare con i mezzi pubblici è molto sicuro.

Per la maggior parte delle 27 persone morte si tratta di utenti della strada che non avendo rispettato le norme della circolazione stradale sono stati investiti da treni, tram o autobus o di persone che si trovavano abusivamente sulla sede ferroviaria, precisa l'UFT. Solo il passeggero di un autobus è morto in seguito alle ferite riportate per una brusca frenata che il conducente del mezzo pubblico ha dovuto fare a causa di un comportamento inadeguato di un automobilista.

Stando a un'analisi dell'Ufficio federale di statistica (UST), considerati gli incidenti per persona-chilometro, il rischio d'infortunarsi per chi viaggia in treno è 36 volte inferiore rispetto a chi usa l'auto e 381 volte inferiore rispetto ai ciclisti. Anche gli impianti di risalita e la navigazione, come i tram e gli autobus sono risultati molto sicuri, sottolinea l'UFT.

Nel raffronto europeo la Svizzera occupa la terza posizione, dietro la Gran Bretagna e la Norvegia. Riguardo alla sicurezza sul lavoro dei dipendenti dei trasporti pubblici i risultati delle le Ferrovie federali svizzere (FFS) sono meno buoni. L’UFT ha perciò deciso di attivarsi e, già nel 2018, ha intensificato i controlli d'esercizio nella zona dei binari e li proseguirà pure nel 2019.

Anche la sicurezza nel traffico merci non è ancora soddisfacente. L’UFT seguirà attentamente gli sviluppi in questo settore e valuterà l'adozione di ulteriori misure.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
10 ore
Credit Suisse: a rischio centinaia di posti di lavoro
Lo afferma la SonntagsZeitung, secondo la quale ci sarebbero dei piani di riduzione dei costi
SVIZZERA ROMANDA
14 ore
Boom di false petizioni, la polizia mette in guardia
Finti non udenti, ma non solo. Cambiano i "beneficiari", ma la sostanza resta la stessa.
SVIZZERA
14 ore
Passi avanti... in Borsa
La società zurighese punta per l'anno prossimo a una quotazione dal valore di circa 2 miliardi di franchi.
GRIGIONI
15 ore
Esce di strada e viene sbalzato dall'abitacolo: morto un anziano
Il corpo è stato ritrovato ieri pomeriggio dal figlio nei pressi di un maggengo sopra Seewis.
BERNA
16 ore
I positivi tornano sotto i 100
Resta fortunatamente invariato il numero dei decessi.
SVIZZERA
18 ore
I pesticidi finiscono anche nell'Evian
Diversi ricercatori hanno trovato residui di clorotalonil nella famosa acqua minerale.
FOTO
SVIZZERA / BULGARIA
18 ore
La cella invece del mare greco
Un giovane vacanziero è stato bloccato all'aeroporto di Sofia perché il suo passaporto era scaduto da due settimane.
BERNA
18 ore
Scandalo pedinamenti: la polizia zurighese ha commesso negligenze
Gli investigatori coinvolti nella vicenda non sarebbero stati sentiti in maniera adeguata, secondo il TF.
SVIZZERA
19 ore
Criminalità sul web: Google sempre più chiamata in causa
La Fedpol e i Cantoni hanno inoltrato ben 1'097 richieste d'informazioni per ottenere dati di utenti svizzeri nel 2019.
CAPO VERDE
1 gior
Bloccata da 4 mesi a Capo Verde: «Riportatemi in Svizzera»
Una 50enne di Svitto era partita a marzo per due settimane di vacanza e relax. E invece sta vivendo un incubo
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile