Keystone
Pagani siede nell'esecutivo di Ginevra dal 2007
GINEVRA
04.04.19 - 17:060

Spese allegre, Pagani sentito dal Ministero pubblico

Il Municipale ginevrino ha già confermato che non si ripresenterà alle prossime elezioni

GINEVRA - Il municipale di Ginevra Rémy Pagani (Ensemble à Gauche) è stato sentito oggi dal Ministero pubblico. L'incontro, che era previsto, è avvenuto nel quadro di una procedura per infedeltà nella gestione pubblica.

L'informazione pubblicata dalla "Tribune de Genève" è stata confermata dall'avvocato Yaël Hayat. Anche il municipale Guillaume Barazzone (PPD) sarà ascoltato prossimamente. Altri due eletti, Sami Kanaan (PS) ed Esther Alder (Verdi), saranno sentiti, ma solo come persone informate dei fatti.

Pagani ha già reso noto qualche giorno fa che non si ripresenterà alle prossime elezioni. Era stato eletto nell'esecutivo ginevrino nel 2007 e poi confermato nelle successive elezioni.

La convocazione del procuratore è legata alla vicenda delle spese allegre dei municipali. Lo scorso 7 novembre la giustizia ginevrina aveva perquisito a più riprese gli uffici dei membri del Consiglio amministrativo cittadino (il municipio), sequestrando dei documenti. Dopo un'analisi, ha deciso le convocazioni.

La vicenda è emersa quando la Corte dei conti ha pubblicato un rapporto in cui denunciava gli eccessi e l'uso improprio di rimborsi concessi per le spese di viaggio e ristorazione da parte di cinque municipali.

Il consigliere nazionale Barazzone si sarebbe ad esempio visto rimborsare 42'000 solo per il 2017, di cui oltre 17'000 franchi per spese di telefonia mobile. Il politico ha annunciato che lascerà il Nazionale alla fine della legislatura e non si ripresenterà alle elezioni per il municipio nel 2020. Pagani aveva dal canto suo speso 23'000 franchi.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
30 min
«Malgrado le opposizioni, il 5G non è a rischio»
Il CEO di Swisscom ritiene di poter coprire entro la fine dell'anno oltre il 90% del Paese con la rete mobile di nuova generazione
SVIZZERA
3 ore
Un argoviese ha diretto la prigione della tortura in Siria
Lo svizzero Thomas C. è stato tra i primi europei a partire per la Jihad e in breve tempo ha scalato le gerarchie dello Stato Islamico. Ha formato alcuni terroristi che hanno colpito l'Europa
SONDAGGIO
SVIZZERA
3 ore
Il 40% di chi lavora vorrebbe continuare a farlo anche dopo l'età della pensione
La maggior parte gradirebbe proseguire a tempo parziale mentre il 5% sarebbe volentieri disponibile a un tempo pieno
SINGAPORE / SVIZZERA
4 ore
UBS multata dalle autorità di Singapore per 8,1 milioni di franchi
La colpa: i suoi collaboratori avrebbero ingannato diversi investitori. I clienti raggirati saranno risarciti, promette la banca
SVIZZERA
4 ore
Il Governo risponde a Quadri: «La sospensione di Schengen non è fattibile»
Il consigliere nazionale leghista auspicava la decisione dopo la riapertura dei porti italiani
SVIZZERA / SUDAFRICA
6 ore
Incidente con una giraffa, il turista svizzero è morto
L'uomo si era gravemente ferito domenica nel Parco Nazionale Kruger, una riserva grande circa la metà della Svizzera
ITALIA / ZURIGO
6 ore
Eutanasia a Zurigo, rinvio a giudizio per il presidente di Exit-Italia
Le indagini sono state avviate su denunce dei familiari della donna, che soffriva di depressione
SVIZZERA
17 ore
Lo screening costa troppo e la gente vi rinuncia
Altra vicenda controversa sul tema dei costi della salute. Per l’esame della clamidia qui vengono addebitati 95 franchi, contro i 26 francesi e i 18 austriaci
SVIZZERA
18 ore
Lotto svizzero: un fortunato vince 1 milione di franchi
Il prossimo montepremi ammonterà a 20,3 milioni di franchi
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile