unil.ch
L'incidente è avvenuto sulla terrazza dello Zelig, zona d'incontro per studenti
VAUD
27.03.19 - 10:150
Aggiornamento : 12:12

Colpita da un ombrellone, studentessa in coma irreversibile

La 22enne è rimasta gravemente ferita a inizio mese a causa di forti raffiche di vento. Il padre: «Non apri un ombrellone con il vento, è assurdo».

LOSANNA - Scena tragica, tre settimane fa, a Losanna. Una studentessa di 22 anni è rimasta gravemente ferita nel campus universitario a causa un ombrellone sradicato dal vento. La giovane si trova in coma dal 4 marzo.

Da tre giorni è ormai chiaro che la ragazza non si risveglierà. Il suo cervello è stato irreparabilmente leso nell'incidente. Il padre della 22enne ha raccontato a "24heures" le circostanze della tragedia: «Mia figlia era nel campus tra le 12 e le 13. Era una giornata ventosa». Secondo Radio Romande le raffiche arrivavano infatti fino a 120 km/h.

«Ad un certo punto si è voltata ed è stata colpita violentemente dall'ombrellone», prosegue. «È come se qualcuno avesse afferrato le gambe di mia figlia e l'avesse fatta cadere. La sua testa ha battuto violentemente a terra».

«È assurdo» - I primi soccorritori e l'ambulanza sono immediatamente giunti in aiuto alla giovane, ma le ferite erano, a quanto risulta, troppo gravi.

Perché l'ombrellone fosse aperto nonostante il forte vento, non è ancora chiaro. Pare che uno studente lo abbia usato per proteggersi dalla pioggia. «Ma non apri un ombrellone quando soffia il vento. È assurdo», ribatte il padre della 22enne.

Il vice rettore dell'università, dal canto suo, assicura che «se ci sarà un'indagine, saremo a disposizione degli investigatori», aggiungendo che nel campus «sono tutti molto colpiti e rattristati da questa catastrofe».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
31 min
«Ogni anno perdiamo migliaia di soldati»
Non c'è una guerra in corso. Ma un'emorragia di reclute, che preoccupa non poco Berna
LUCERNA
1 ora
Maestro mezzo nudo e con la lingua di fuori invia selfie agli studenti
Polemica in una scuola media per scatti ritenuti inappropriati. Insegnante allontanato.
SVIZZERA
13 ore
Crediti e ipoteche a PostFinance: la decisione non piace a tutti
Il mondo bancario è diviso, mentre l'Unione svizzera arti e mestieri e i sindacati sono decisamente contrari.
SVIZZERA
14 ore
A novembre la SSR lancerà una piattaforma streaming
Si chiamerà Play Suisse e ospiterà produzioni svizzere doppiate o sottotitolate in tutte le lingue nazionali
SVIZZERA
14 ore
La Svizzera si tinge di blu
Con gli ulteriori allentamenti previsti per mezzanotte, il Paese entra in una nuova fase della lotta contro il Covid-19.
BERNA
17 ore
Canapa CBD: 33 milioni restituiti ai produttori
Il denaro era stato versato in tasse sul tabacco, riscosse però non legalmente
ZURIGO
18 ore
Flixbus: caos sui viaggi tra città svizzere
La società si difende dalle accuse di cabotaggio affermando che si è trattato di un "errore tecnico".
SVIZZERA
20 ore
PostFinance verso una privatizzazione parziale
Avviata la procedura di consultazione sulla revisione della legge che vieta la concessione di crediti e ipoteche.
SVIZZERA
20 ore
Le frontiere riaprono il 15 giugno
Tutte le restrizioni in entrata vigenti nel nostro Paese saranno revocate.
SVIZZERA
21 ore
Il Ticino vuole strade sicure, la Confederazione risponde
L'iniziativa cantonale "Strade più sicure subito!" chiede di vietare il transito a chi non ha i dispositivi di sicurezza
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile