Il Pubblico Ministero aveva chiesto una condanna a vita
NEUCHÂTEL
22.03.19 - 14:590

Uccise l'ex compagna e il suo nuovo partner: 20 anni di carcere

La Corte ha accolto la tesi del doppio assassinio, ritenendo che abbia dato prova di freddezza e agito in modo "odioso"

NEUCHÂTEL - L'autore del duplice omicidio di Les Verrières (NE), che nell'agosto 2017 aveva ucciso la sua ex compagna e il nuovo partner di quest'ultima, è stato riconosciuto colpevole di assassinio dal Tribunale criminale di Boudry (NE), che lo ha condannato a 20 anni di carcere.

I fatti si erano verificati la notte tra il 4 e il 5 agosto 2017 nell'appartamento della donna: il 50enne aveva ucciso l'ex compagna e un altro uomo a colpi di arma da fuoco. Aveva poi chiamato la polizia e si era lasciato arrestare senza opporre resistenza. I soccorsi giunti rapidamente sul posto non avevano potuto fare altro che constatare il decesso delle due vittime.

La Corte ha accolto la tesi del doppio assassinio, ritenendo che l'imputato abbia dato prova di freddezza e agito in modo "odioso". Il Tribunale non ha tuttavia seguito pienamente il pubblico ministero, che mercoledì, al termine della requisitoria, aveva chiesto un condanna a vita. La difesa, per contro, aveva sostenuto la teoria dell'omicidio passionale.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
URI
1 ora

Il Susten mette i bastoni fra le ruote del Tour de Suisse

Per motivi di sicurezza, nella tappa regina di domenica la carovana non potrà transitare dal passo che collega Canton Uri e Canton Berna. Non è ancora noto dove passerà la gara

SVIZZERA
2 ore

Lo sciopero ha fatto breccia, gli Stati vogliono più donne nelle grandi aziende

La Camera dei cantoni ha accolto l'idea (27 voti a 13) di introdurre delle "quote rosa" anche nelle direzioni delle imprese quotate in borsa e non solo nei CdA

VAUD
4 ore

La nonna non se ne capacita: «Solo qualche giorno fa stavano bene...»

Regna l'incomprensione fra i parenti della famiglia belga trovata morta ad Apples. Nel frattempo proseguono le indagini per capire cosa abbia portato al decesso di Michaël, Agnès e Ryan

GINEVRA
5 ore

Morta nel Lemano durante il nubifragio, era amica dei reali di Svezia

La 68enne svedese si trovava su una barca che sabato è affondata al largo del porto di La Belotte, a Vésenaz. È grande il cordoglio in patria

VAUD
6 ore

Le cimici dei letti aggrediscono il battaglione di zappatori carristi

Una trentina di militari presenta le punture tipiche

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report