Il Pubblico Ministero aveva chiesto una condanna a vita
NEUCHÂTEL
22.03.19 - 14:590

Uccise l'ex compagna e il suo nuovo partner: 20 anni di carcere

La Corte ha accolto la tesi del doppio assassinio, ritenendo che abbia dato prova di freddezza e agito in modo "odioso"

NEUCHÂTEL - L'autore del duplice omicidio di Les Verrières (NE), che nell'agosto 2017 aveva ucciso la sua ex compagna e il nuovo partner di quest'ultima, è stato riconosciuto colpevole di assassinio dal Tribunale criminale di Boudry (NE), che lo ha condannato a 20 anni di carcere.

I fatti si erano verificati la notte tra il 4 e il 5 agosto 2017 nell'appartamento della donna: il 50enne aveva ucciso l'ex compagna e un altro uomo a colpi di arma da fuoco. Aveva poi chiamato la polizia e si era lasciato arrestare senza opporre resistenza. I soccorsi giunti rapidamente sul posto non avevano potuto fare altro che constatare il decesso delle due vittime.

La Corte ha accolto la tesi del doppio assassinio, ritenendo che l'imputato abbia dato prova di freddezza e agito in modo "odioso". Il Tribunale non ha tuttavia seguito pienamente il pubblico ministero, che mercoledì, al termine della requisitoria, aveva chiesto un condanna a vita. La difesa, per contro, aveva sostenuto la teoria dell'omicidio passionale.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report