polizia vallese
VALLESE
20.02.19 - 14:070

Valanga: la pista nera resta chiusa. Vietato sorvolare l'area

Indagini in corso con interrogatori e mappatura della zona dell'incidente che ha provocato un morto e tre feriti

SION - Resta chiusa fino a nuovo avviso la pista nera Kandahar, a Crans-Montana, dove ieri una valanga ha provocato la morte di un 34enne francese e il ferimento di altre tre persone, attualmente ricoverate a Sion.

La valanga, ricordiamo, si è staccata dalla pista più alta del comprensorio, che scende dalla cima Pointe de la Plaine Morte (2926 m). La massa di neve, con un fronte largo 100 metri, si è distesa su 840 metri, di cui circa 400 sulla pista nella zona detta Passage du Major, a circa 2500 metri d'altitudine.

Una vasta operazione è scattata immediatamente impegnando pompieri, otto elicotteri, cani, militari, nonché maestri delle scuole di sci e lo staff delle stazioni sciistiche vicine, per un totale di 244 persone.

Per chiarire le circostanze dell'accaduto il Ministero pubblico vallesano ha aperto un'inchiesta che è tuttora in corso. Due ipotesi sono attualmente all'esame: la valanga è stata causata da sciatori oppure è stato un evento spontaneo dovuto alle condizioni meteorologiche.

Come misura di sicurezza, la polizia cantonale ha imposto un divieto totale di volo nell'area interessata e i suoi immediati dintorni. Numerose le chiamate registrate sulla Helpline aperta in seguito all'incidente e importante il lavoro investigativo svolto per escludere eventuali persone scomparse.

Le indagini proseguono, ora, con gli interrogatori di chi è rimasto coinvolto nell'accaduto e tutti i testimoni. La polizia cantonale è attualmente sul posto per mappare la zona tramite l'uso di un drone.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
VIDEO
BASILEA CITTÀ
58 min
Si trasferisce e svuota il suo appartamento sul marciapiede
Una 35enne ha trovato un sistema "originale" per liberarsi d'immondizia e vecchi mobili. Ma ora dovrà pagare una multa salata
ARGOVIA
1 ora
Tragedia aerea di Muhen: «Pilota morto per un guasto al motore»
Il rapporto finale della SISI scagiona completamente il 70enne che nel settembre del 2015 si schiantò su un'auto
SVIZZERA
1 ora
Fusione Bombardier-Alstom, Stadler Rail e FFS sul chi vive
«È ancora troppo presto per commentare la notizia» dichiarano dalla sede del costruttore turgoviese
FOTO
ZURIGO
4 ore
Dalla spedizione merci spuntano 83 kg di marijuana
La sostanza, all'interno di 79 confezioni sottovuoto, proveniva da Johannesburg ed era diretta a Vienna
NEUCHÂTEL
5 ore
Coronavirus, la quarantena per il bambino finisce domani
Il ragazzino non ha sviluppato sintomi. Era entrato in contatto con una persona malata lo scorso 5 febbraio durante un corso di sci in Alta Savoia
VALLESE
5 ore
Il principe danese si è ferito sulle piste
Rimpatriato con un volo a Copenhagen, è stato operato e sta bene
SVIZZERA
6 ore
Siamo i più ricchi? In realtà (anche) i più indebitati
Quasi una persona su cinque vive in un’economia domestica con almeno un arretrato. Per non parlare di leasing, piccoli prestiti e carte di credito
SVIZZERA
6 ore
La bionda piace (di più) a chi non è formato
Aumentano le differenze sociali rispetto al consumo di tabacco e sebbene il numero dei fumatori sia pressoché costante si dimezzano i forti tabagisti
VIDEO
BERNA
8 ore
Un gruppo di ragazze se le dà di santa ragione
Il pestaggio è avvenuto venerdì a Berna. Tra le duellanti anche una diciassettenne già accusata di aggressione in passato
SVIZZERA
10 ore
Solo una persona su venti naviga gratuitamente sui treni delle FFS
Secondo le cifre delle FFS, il servizio FreeSurf è utilizzato solo dal 5% dei clienti
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile