lettore 20 minuten
ZURIGO
19.02.19 - 11:530
Aggiornamento : 14:22

Militari e ragazzi "combattono" per un posto a sedere

Il personale delle FFS esorta i soldati a cedere i loro posti ai passeggeri in piedi. La situazione genera aspri negoziati

ZURIGO - «Una situazione epica!». Così Carmen*, madre di famiglia friburghese, descrive il suo viaggio in treno tra Zurigo e Friburgo di domenica notte.

I vagoni erano affollati. Tra i passeggeri, la mamma e un gruppo di 4 famiglie con 7 bambini, di ritorno a casa. Ma anche un gran numero di militari. Questi ultimi occupavano posti, godendosi le ultime ore di tregua prima di tornare in servizio. Mentre Carmen e i bambini erano in piedi.

«Al servizio della patria» - Di fronte a questa situazione, il personale del treno ha esortato i militari, tramite l'altoparlante, a cedere il proprio posto a vantaggio delle famiglie. «Ma nessuno si è mosso!», lamenta la friburghese.

Poco dopo sono iniziate le discussioni. Carmen, fattasi coraggio, ha chiesto ai soldati di rispettare la richiesta del controllore. Un altro passeggero, da parte sua, ha sentenziato che, essendo al servizio della patria, i soldati non dovevano alzarsi per cedere il loro posto ai bambini.

«Dopo 30 minuti di polemiche, 8 militi si sono finalmente alzati in modo che i 7 bambini del gruppo potessero sedersi. Ma dover chiedere a giovani dai 20 ai 30 anni di alzarsi per fare spazio ai bambini dai 3 ai 12 anni in un viaggio di un'ora e mezza è il colmo», aggiunge la donna.

Non esistono direttive - Interpellate, le FFS hanno spiegato che le istruzioni del controllore erano giustificate. Ma anche che nessun regolamento impone nulla, quindi ogni dipendente è autonomo nel decidere se intervenire o meno in caso di mancanza di posti.

«Il titolo di viaggio dei militari equivale a un biglietto di un qualunque passeggero», replica Delphine German, portavoce dell'esercito. Che ricorda alle FFS gli oltre 40 milioni di franchi l'anno pagati per il trasporto di soldati.

*Nome fittizio

2 anni fa «Militari, lasciate il posto agli altri passeggeri»
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SOLETTA
3 ore

Aggredisce i genitori e il fratello, poi scappa

La madre è in gravi condizioni ed è stata trasportata all'ospedale in elicottero, mentre il padre e il fratello hanno riportato ferite di media gravità

SVIZZERA
4 ore

Il nuovo Parlamento potrebbe approvare il pensionamento a 67 anni

Se la distribuzione dei seggi sarà simile a quella della legislatura 2015-2019, direbbe "sì" nella misura del 55%

SONDAGGIO
SVIZZERA
4 ore

Salgono i costi e le Casse malati pensano alla visita in farmacia

L'idea alla base del nuovo modello è semplice: a differenza dei medici, le farmacie non sono remunerate per le loro consultazioni

SVIZZERA
4 ore

400'000 persone in Svizzera hanno più di un posto di lavoro

Ed è una tendenza in crescita che riguarda perlopiù i lavori poco qualificati, e a farlo sono soprattutto le donne

SVIZZERA
5 ore

Tragedia sul treno: «20 porte difettose, ma gli errori capitano»

Il direttore delle FFS non era a conoscenza, prima dell'incidente, della presenza di alcuni difetti. «Ma ogni anno si chiudono 200 milioni di porte»

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile