Keystone
+ 1
BASILEA CITTÀ
18.02.19 - 16:550

Deragliamento a Basilea: «Poteva andare molto peggio»

L'incidente ferroviario che ha coinvolto ieri sera un Intercity non ha fortunatamente provocato feriti. La prima carrozza si è però fermata a solo venti metri da un muro di cemento

BASILEA - Il deragliamento di un Intercity ieri sera a Basilea tra la stazione centrale FFS e quella gestita dalle Ferrovie tedesche (Badischer Bahnhof) non ha provocato feriti e non ha intralciato il traffico merci sull'asse nord-sud. Ma le conseguenze potevano essere ben peggiori.

Il convoglio, con la prima carrozza di sbieco tra due paia di rotaie, ha infatti concluso la sua corsa a solo venti metri da un muro in cemento di separazione tra i binari. È stata una fortuna che non sia successo altro, ha detto alla stampa Martin Spichale, che dirige le operazioni delle FFS sul luogo dell'incidente.

L'ICE in viaggio da Berlino a Interlaken Ost (BE), con 240 passeggeri a bordo aveva appena lasciato la stazione gestita dalla Deutsche Bahn (DB) e raggiunto la sponda sinistra del Reno quando, al passaggio di uno scambio, il locomotore si è diretto sui binari di destra e il resto del convoglio su quelli di sinistra. Il primo vagone è così rimasto appoggiato su entrambi ed è stato trascinato per oltre ottocento metri. Il treno si fermato all'imbocco di una breve galleria all'interno della quale c'è un muro in cemento armato che separa le due vie parallele.

Spichale ha poi detto che le cause dell'incidente sono ancora da appurare. Al momento l'indagine in corso non può dire se lo scambio sia stata la ragione di quanto accaduto. È poi anche da verificare a che velocità viaggiava il treno.

I passeggeri sono stati portati alla stazione FFS con un treno sostitutivo. Non si ha notizia di feriti, ma la polizia di Basilea ha segnalato che una persona si è recata dai sanitari della stazione per un chiarimento medico.

Dopo l'incidente, successo alla 20.50, il tratto tra la stazione ferroviaria "tedesca" e quelle svizzera è rimasto chiuso nelle due direzioni. Questa mattina è stato possibile separare il convoglio e rimettere la parte deragliata sui binari con l'aiuto di una gru ferroviaria. Quella danneggiata dovrebbe essere portata in stazione sempre oggi. Non appena gli inquirenti daranno il via libera, sarà rimessa in funzione la parte occidentale dei due binari, ha aggiunto Spichale.

Le Ferrovie tedesche ritengono che l'interruzione durerà almeno fino a domani sera. Nel frattempo i viaggiatori sono pregati di utilizzare tram e autobus per spostarsi tra le due stazioni basilesi.

Gli specialisti delle FFS e della DB stanno esaminando eventuali danni al treno e agli impianti. L'esatta portata non è ancora valutata ma, secondo Spichale, le rotaie e i dispositivi di sicurezza sono stati danneggiati. La linea di contatto è invece rimasta intatta.

Il deragliamento non ha intralciato il traffico merci sull'asse nord-sud, che si dirama proprio poco prima del luogo dell'incidente. Di conseguenza, è stato esaminato se questo ramo potesse essere utilizzato dai passeggeri per un cambio di convoglio alternativo alla fermata nella stazione delle FFS.

Già due anni fa, alla fine di novembre del 2017, un convoglio Intercity ICE con 500 passeggeri in arrivo da Amburgo aveva deragliato all'entrata della stazione basilese delle FFS. Anche allora non ci furono feriti, ma i danni alla linea di contatto furono consistenti. Migliaia di passeggeri e pendolari rimasero bloccati e le perturbazioni al traffico durarono per diverso tempo.

Keystone
Guarda tutte le 5 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
FOTO
ARGOVIA
2 ore
Würenlingen ricorda l'attentato di 50 anni fa con 47 morti
Durante la commemorazione sono state deposte corone di fiori e accese 47 candele
FOCUS
4 ore
Crypto, un Grande Fratello tutto svizzero
Tutto quello che c’è da sapere su uno spionaggio internazionale che vede coinvolta una società di Zugo
SVIZZERA
5 ore
Erano sulla nave MS Westerdam, svizzeri in quarantena
I test iniziali sui passeggeri erano risultati negativi, ma un'americana si è ammalata. Segreti i cantoni di provenienza
SVIZZERA
7 ore
«Il roaming è una truffa, è il momento di intervenire»
Lo chiede l'associazione dei consumatori, che vorrebbe limiti massimi di prezzo fissati dal Consiglio federale
SVIZZERA / CINA
8 ore
Tornano altri cinque svizzeri, poi la quarantena
Con loro anche due parenti cinesi. Il periodo di isolamento contro il coronavirus lo faranno sul nostro territorio
SVIZZERA
8 ore
Due reclute su 10 fuori dal militare per ragioni mediche
Le persone soggette all'obbligo di leva che sono state rimandate per vari motivi sono state 1580.
SVIZZERA
8 ore
UPC taglia 160 posti di lavoro in Svizzera
Si tratta del 10% della forza lavoro complessiva.
TURGOVIA
9 ore
Un altro rapinatore mascherato si aggira per Kreuzlingen
L'uomo ha colpito ieri sera un distributore di benzina ed è fuggito con il bottino
FOTO
SVIZZERA
10 ore
I cuochi dell'esercito svizzero sono i migliori al mondo
Lo Swiss Armed Forces Culinary ha vinto l'oro alle Olimpiadi di Stoccarda
SVIZZERA
11 ore
Anno da record per Sika
Il gruppo chimico di Zugo ha fatto registrare un fatturato di 8.1 miliardi di franchi nel 2019
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile