20 Minuten
ZURIGO
17.02.19 - 15:150
Aggiornamento 18:50

Bimbo di 10 anni viene trascinato dal bus per 100 metri

Il ragazzino stava bloccando le porte con il piede per permettere a una signora di arrivare in tempo. Ma si sono chiuse e l’autista è ripartito

ZURIGO - È a casa dolorante e ricoperto di lividi, ancora sotto shock per quanto gli è accaduto. J.T., di 10 anni, è stato vittima venerdì di un incidente: con il piede incastrato nelle porte, è stato trascinato dal bus per un centinaio di metri. Fortunatamente il peggio è stato evitato, ma ha subito contusioni su tutto il corpo e ha il coccige dolorante.

Tutto è accaduto nel giro di pochissimo tempo. Il ragazzino - come riferisce 20 Minuten - anziché salire sul bus, ha bloccato le porte con il piede per permettere a una signora di arrivare in tempo. L’autista, però, non si è accorto e ha azionato il comando di chiusura delle porte ed è ripartito.

J.T. è rimasto con il piede incastrato nel bus ed è stato trascinato sulla strada per un centinaio di metri. Solo le urla dei passeggeri e il suono del clacson di un automobilista che assisteva alla scena hanno fermato le ruote del mezzo.

«Come può accadere una cosa simile? - si domanda la madre del bambino - A che servono i sensori?». La donna intende sporgere denuncia. Suo figlio è stato «fortunato» e le conseguenze non sono state più gravi «solo grazie al fatto che ha tenuto la testa alzata e indossava la giacca pesante, anche lo zaino lo ha protetto».

La società dei trasporti pubblici di Zurigo (VBZ) ha telefonato alla donna offrendo di farsi carico delle spese mediche. «Non si sono neppure scusati - si lamenta la donna -. Come se mio figlio fosse un oggetto che può essere facilmente riparato».

La polizia della Città di Zurigo ha confermato l’incidente, ma non ha rilasciato ulteriori dichiarazioni. La portavoce di VBZ ha confermato che sono stati attivati i necessari controlli per risalire alle cause e alle circostanze di quanto accaduto, anche perché i mezzi pubblici sono dotati di sensori sensibili al movimento.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report