BERNA
18.01.19 - 17:520
Aggiornamento : 22:08

Neonata in un sacco della spazzatura, trovata la madre

Determinare le cause della morte della piccola richiederà tempo

RECONVILER - Un giorno dopo il rinvenimento del corpicino di una neonata, chiusa in un sacchetto e gettata in un cassonetto vicino all'edificio multiuso "Salle des Fêtes" di Reconvilier (BE), l'inchiesta è ancora in pieno svolgimento.

Come riferisce oggi la polizia bernese diverse squadre di investigatori stanno vagliando ogni singolo indizio. Ma le indagini hanno portato a una donna, identificata oggi, che dovrebbe essere la presunta madre del bambino. Ulteriori chiarimenti sono in corso. 

Contemporaneamente, l'Istituto universitario di medicina legale sta conducendo esami molto complessi per determinare le cause della morte della piccola. Esami che, probabilmente, richiederanno molto tempo prima di poter dare dei risultati utili alle indagini.

Secondo le prime informazioni, la piccola è stata ritrovava chiusa in un sacco della spazzatura, forse gettato tra la sera di martedì e il pomeriggio di giovedì.

La polizia lancia un appello ad eventuali testimoni poiché gli indizi forniti dalla popolazione potrebbero svolgere un ruolo fondamentale per sapere qualcosa di più sulla vicenda della piccola

7 mesi fa Neonata ritrovata senza vita in un parcheggio
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
2 ore

Farmaci acquistati all'estero, una mozione invoca il rimborso

Attualmente le casse malati non coprono i costi dei medicinali acquistati all'estero. Secondo il sorvegliante dei prezzi, ciò dovrebbe cambiare.

VAUD
10 ore

Misteriosa morte durante un viaggio fotografico

Un sessantenne ha perso la vita a giugno, durante una fermata del treno alla stazione Exergillod, nel Canton Vaud

GINEVRA
14 ore

Il pilota è depresso, easyJet lo sospende

Ha mandato dei pensieri allarmanti in una chat su WhatsApp e qualcuno lo ha segnalato. «Seguiremo le procedure previste in questi casi»

VAUD
16 ore

Beccato con 350 chili di funghi nel furgone

Il conducente, arrestato il 10 agosto da una pattuglia mobile dell'Amministrazione federale delle dogane, stava guidando anche senza la patente

SCIAFFUSA
18 ore

Guidava il bus da 4 settimane (quasi) senza pause

L'autista è stato fermato dalla polizia. Sull'arco di 28 giorni si è preso solo due volte 24 ore di pausa

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile