lettore 20 Minuten
+8
APPENZELLO ESTERNO
10.01.19 - 20:000
Aggiornamento : 11.01.19 - 06:07

Valanga invade il ristorante: «Siamo sotto shock»

La massa nevosa ha travolto anche alcuni veicoli e causato almeno tre feriti. Parlano alcuni testimoni

SCHWÄGALP - Sono impressionanti le immagini che arrivano dal ristorante sullo Schwägalp, nel Canton Appenzello esterno. Immagini che ricordano lontanamente ciò che successe a Rigopiano.

La valanga, larga circa 300 metri, ha infatti investito il punto di ristoro, e la neve ha raggiunto l’interno del locale.

«Eravamo seduti alla finestra del ristorante dell’hotel quando improvvisamente è scesa la valanga» racconta un lettore di 20 Minuten. «È una fortuna che nessuno fosse seduto nell’area vicino alle finestre. Siamo sotto shock».

Dopo la valanga gli ospiti della struttura sono stati riuniti nella sala conferenze, dove è stato fornito loro del cibo.

Tre feriti - Stando al lettore, una donna sarebbe rimasta ferita ad un braccio. La polizia in serata, ha fatto un primo bliancio: i feriti accertati sono al momento tre. Tutti hanno comunque subito lesioni leggere, sono stati medicati e hanno ricevuto un'assistenza psicologica. 

Anche alcune auto, parcheggiate fuori dalla struttura, sono state colpite dalla massa nevosa, e rovesciate. Un autopostale è stato spinto contro un pilastro. «Anche il conducente è sotto shock» prosegue il lettore.

«Ho sentito improvvisamente un’onda d’urto» ha invece spiegato un impiegato della struttura. «Tutti erano spaventati». 

Ricerche sospese - A causa delle forti nevicate e del pericolo di valanghe, le ricerche di eventuali dispersi sono state interrotte. Al momento non ci sono indizi di persone rimaste travolte dalla valanga. Fra i clienti dell'hotel nessuno manca all'appello, tuttavia non può ancora esserci la sicurezza che nessun passante sia rimasto sotto la neve. Proprio per questo, prima erano stati impiegati dei cani da valanga.

lettore 20 Minuten
Guarda tutte le 12 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
VALLESE / CONFINE
1 ora
La preoccupazione affolla anche i treni dei frontalieri
Il caso segnalato riguarda i collegamenti regionali tra Domodossola e il Vallese
SVIZZERA
5 ore
Covid, nuovi giri di vite in diversi cantoni
Raduni ridotti a Soletta. Mascherine per i docenti a Berna per gli allievi delle medie in Vallese
BERNA
7 ore
Covid, Swiss Olympic: «Servono misure uniformi per lo sport»
In alcuni cantoni gli allenamenti e le gare si svolgono ancora, mentre altrove gli impianti sportivi sono già chiusi.
SVIZZERA
9 ore
Un utile da 15 miliardi per la Banca nazionale svizzera
L'istituto centrale ha approfittato della relativa quiete estiva per riprendersi dagli effetti del confinamento
BERNA
9 ore
Pandemia e anziani: «Scaricate SwissCovid»
L'invito del Consiglio Svizzero degli Anziani: «È essenziale essere registrati»
SVIZZERA
10 ore
«I numeri peggiorano di giorno in giorno»
Il Consigliere federale promette nuove misure: «Potrebbero restare a lungo, dobbiamo valutarle attentamente».
BERNA
10 ore
Bambino piccolo travolto e ucciso da un treno
Il bimbo era finito sulle rotaie a Münsingen ed è morto sul posto in seguito alle ferite riportate
SVIZZERA
11 ore
Il tira-e-molla di Berset
Mascherine all'aperto: il governo sta decidendo le misure da annunciare mercoledì. Il ministro della Sanità cede terreno
SVIZZERA
11 ore
Coronavirus: in Svizzera 17'440 casi, 259 ricoveri e 37 decessi nel weekend
Nelle ultime 72 ore sono stati effettuati 82'026 tamponi: il tasso di positività è del 21,3%
SVIZZERA
11 ore
La seconda ondata probabilmente non porterà con sé una crisi del lavoro
Secondo Adecco, potrebbe addirittura portare delle nuove opportunità: «Dimostra che l'home office funziona»
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile