lettore 20 Minuten
+ 8
APPENZELLO ESTERNO
10.01.19 - 20:000
Aggiornamento : 11.01.19 - 06:07

Valanga invade il ristorante: «Siamo sotto shock»

La massa nevosa ha travolto anche alcuni veicoli e causato almeno tre feriti. Parlano alcuni testimoni

SCHWÄGALP - Sono impressionanti le immagini che arrivano dal ristorante sullo Schwägalp, nel Canton Appenzello esterno. Immagini che ricordano lontanamente ciò che successe a Rigopiano.

La valanga, larga circa 300 metri, ha infatti investito il punto di ristoro, e la neve ha raggiunto l’interno del locale.

«Eravamo seduti alla finestra del ristorante dell’hotel quando improvvisamente è scesa la valanga» racconta un lettore di 20 Minuten. «È una fortuna che nessuno fosse seduto nell’area vicino alle finestre. Siamo sotto shock».

Dopo la valanga gli ospiti della struttura sono stati riuniti nella sala conferenze, dove è stato fornito loro del cibo.

Tre feriti - Stando al lettore, una donna sarebbe rimasta ferita ad un braccio. La polizia in serata, ha fatto un primo bliancio: i feriti accertati sono al momento tre. Tutti hanno comunque subito lesioni leggere, sono stati medicati e hanno ricevuto un'assistenza psicologica. 

Anche alcune auto, parcheggiate fuori dalla struttura, sono state colpite dalla massa nevosa, e rovesciate. Un autopostale è stato spinto contro un pilastro. «Anche il conducente è sotto shock» prosegue il lettore.

«Ho sentito improvvisamente un’onda d’urto» ha invece spiegato un impiegato della struttura. «Tutti erano spaventati». 

Ricerche sospese - A causa delle forti nevicate e del pericolo di valanghe, le ricerche di eventuali dispersi sono state interrotte. Al momento non ci sono indizi di persone rimaste travolte dalla valanga. Fra i clienti dell'hotel nessuno manca all'appello, tuttavia non può ancora esserci la sicurezza che nessun passante sia rimasto sotto la neve. Proprio per questo, prima erano stati impiegati dei cani da valanga.

lettore 20 Minuten
Guarda tutte le 12 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
13 ore
Le chat di Whatsapp restano criptate
La Confederazione non intende obbligare i fornitori di servizi di messaggeria a rendere i dati accessibili alle autorità giudiziarie
SVIZZERA
13 ore
Accordo quadro: «Nessuna firma se non si chiariscono i punti in sospeso»
Il Consiglio federale risponde all'interrogazione inoltrata da Marco Chiesa dopo le dichiarazioni dell'ambasciatore Matthiessen
SVIZZERA
15 ore
«Malgrado le opposizioni, il 5G non è a rischio»
Il CEO di Swisscom ritiene di poter coprire entro la fine dell'anno oltre il 90% del Paese con la rete mobile di nuova generazione
SVIZZERA
15 ore
Autopostale: «Vigilanza lacunosa da parte di Berna»
La Commissione della gestione del Consiglio degli Stati punta il dito contro il Consiglio federale: «È evidente che si dovrà aumentare la vigilanza sulle aziende parastatali»
SVIZZERA
18 ore
Un argoviese ha diretto la prigione della tortura in Siria
Lo svizzero Thomas C. è stato tra i primi europei a partire per la Jihad e in breve tempo ha scalato le gerarchie dello Stato Islamico. Ha formato alcuni terroristi che hanno colpito l'Europa
SONDAGGIO
SVIZZERA
18 ore
Il 40% di chi lavora vorrebbe continuare a farlo anche dopo l'età della pensione
La maggior parte gradirebbe proseguire a tempo parziale mentre il 5% sarebbe volentieri disponibile a un tempo pieno
SINGAPORE / SVIZZERA
19 ore
UBS multata dalle autorità di Singapore per 8,1 milioni di franchi
La colpa: i suoi collaboratori avrebbero ingannato diversi investitori. I clienti raggirati saranno risarciti, promette la banca
SVIZZERA
19 ore
Il Governo risponde a Quadri: «La sospensione di Schengen non è fattibile»
Il consigliere nazionale leghista auspicava la decisione dopo la riapertura dei porti italiani
SVIZZERA / SUDAFRICA
21 ore
Incidente con una giraffa, il turista svizzero è morto
L'uomo si era gravemente ferito domenica nel Parco Nazionale Kruger, una riserva grande circa la metà della Svizzera
ITALIA / ZURIGO
22 ore
Eutanasia a Zurigo, rinvio a giudizio per il presidente di Exit-Italia
Le indagini sono state avviate su denunce dei familiari della donna, che soffriva di depressione
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile