SVIZZERA / MAROCCO
02.01.19 - 06:050
Aggiornamento : 07:24

Lo svizzero arrestato in Marocco «ha 25 anni e si è radicalizzato a Ginevra»

Nuovi dettagli sull'uomo sospettato di aver avuto un ruolo nell'esecuzione delle due turiste scandinave avvenuta tra il 17 e il 18 dicembre in un'area isolata dell'Alto Atlante

GINEVRA - «Ha 25 anni e si è radicalizzato a Ginevra». Emergono nuovi e inquietanti dettagli sulla vita dell'uomo - dal doppio passaporto svizzero e spagnolo - arrestato in Marocco perché sospettato di aver avuto un ruolo nell'esecuzione delle due turiste scandinave avvenuta tra il 17 e il 18 dicembre. 

Convertito nel 2011 - Stando a informazioni raccolte dal Tages-Anzeiger il 25enne si sarebbe convertito all'Islam proprio nella città di Calvino nel 2011. Già noto alle autorità per piccoli reati commessi tra il 2007 e il 2013, abitava nel quartiere di Les Grottes, vicino alla stazione centrale di Ginevra e spesso si ubriacava con un gruppo di giovani.

Conoscenze preoccupanti - "Abdallah", questo il nome che si era affibbiato dopo la conversione, era anche un grande tifoso del FC Servette e - stando a voci non confermate - avrebbe fatto parte di una delle frange più accese e violente del tifo granata. Secondo ricerche compiute dalla SRF il 25enne sarebbe pure collegato a uno o più foreign fighters ginevrini che hanno abbandonato la Svizzera per andare a combattere per l'Isis in Siria e Iraq.

Maestro - Lui il nostro Paese lo aveva invece lasciato nel 2015 per emigrare in Marocco. Nel Paese nordafricano - come precisato dall'Ufficio centrale marocchino per le investigazioni giudiziarie al momento dell'arresto - il 25enne è  «sospettato di aver insegnato ad alcune delle persone coinvolte nella vicenda gli strumenti di comunicazione derivanti dalle nuove tecnologie e di averle addestrate a sparare».

Il tragico duplice omicidio - Una studentessa danese di 24 anni e la sua amica, una norvegese di 28 anni, sono state uccise la notte tra il 16 e il 17 dicembre nel sud del Marocco, dove erano in vacanza. I loro corpi sono stati rinvenuti in un'area isolata dell'Alto Atlante, in una zona molto frequentata dagli escursionisti. Entrambe le vittime sono state decapitate.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
BERNA
6 ore
Doping, c'è anche un medico svizzero nello scandalo Aderlass
L'uomo avrebbe fornito una sostanza proibita tra il 2012 e il 2013
SVIZZERA
6 ore
Come proteggersi dal coronavirus
Un reminder sulle precauzioni da prendere per evitare il contagio
BERNA
9 ore
Il Coronavirus avanza, le autorità svizzere guardano
Da Berna nessuna ulteriore misura. Silenzio in Ticino. Il virologo: «Sbagliate le previsioni tranquillizzanti»
FRIBURGO
11 ore
Contro un palo con la slitta, finisce in ospedale
È accaduto a Schwarzsee. La donna ha subito gravi lesioni alla testa e alla colonna vertebrale
SONDAGGIO
SVIZZERA
12 ore
Macché data di scadenza? Lidl introduce l'etichetta "Spesso buono oltre"
Accompagnerà la dicitura "Da consumare preferibilmente entro", che non è una data di scadenza
APPENZELLO ESTERNO
12 ore
Centauro sfreccia a 147 km/h in una zona 80
Multa salatissima, ritiro patente e denuncia per un 54enne pizzicato da un controllo di velocità
FOTO
VALLESE
1 gior
Una targa per restare vigili contro gli abusi
È stata la vittima di un ex insegnante, religioso e allenatore di calcio, a chiederne la posa
SVIZZERA
1 gior
Stop alla quarantena per gli svizzeri della MS Westerdam
Un'americana che si trovava sulla nave è stata trovata infetta. Ma «non vi sono state trasmissioni del virus»
VAUD
1 gior
Che fine hanno fatto le gemelline Schepp?
La mamma delle due ragazze vodesi lancia un nuovo appello a Chi l'ha Visto
SVIZZERA/KENYA
1 gior
Due arresti per lo stupro e l'omicidio della missionaria svizzera
La 74enne viveva sola ed era stata aggredita per una rapina, le autorità keniane a caccia di una terza persona
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile