20 Minuten
ZURIGO
11.12.18 - 16:200
Aggiornamento : 17:40

Per «solidarietà con i gilet gialli» danno fuoco ad un'auto

Il rogo è divampato di fronte al consolato francese di Zurigo. Poi la rivendicazione online

ZURIGO - «Siamo solidali con i gilet gialli che stanno scendendo in strada in Francia, Belgio e Paesi Bassi per manifestare contro la distribuzione ineguale della ricchezza all’interno della nostra società». Con queste parole, pubblicate nelle scorse ore in Rete, un gruppo di attivisti di sinistra ha confessato di aver dato fuoco nella notte tra domenica e lunedì ad un’auto diplomatica, di fronte al consolato francese di Zurigo.

La Polizia cantonale - contattata da 20 Minuten - ha confermato che una vettura è stata distrutta dalle fiamme nel Kreis 8. Secondo le forze dell’ordine, l’entità dei danni materiali sarebbe considerevole. Un’inchiesta è stata avviata per far luce sulla vicenda.

Da oltre quattro settimane, le autorità francesi sono in stato di allerta a causa delle numerose manifestazioni. All’inizio l’azione dei gilet gialli era concentrata sull’incremento dei prezzi del carburante, ma con il passare dei giorni questa si è allargata includendo numerose altre rivendicazioni. Scontri e proteste hanno obbligato le autorità a bloccare l’accesso alle grandi attrazioni turistiche, in primis la Tour Eiffel e il Louvre.

Lettore 20 Minuten
Guarda le 3 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
8 min
Gli averi a vista della BNS continuano a salire, ed è record storico
Ed è la 19esima volta di fila per il valore più elevato mai raggiunto, e non è detto che sia una cosa positiva
VAUD
32 min
Crediti Covid trasferiti all'estero: sospetti di una frode milionaria
Il Ministero pubblico vodese ha avviato un'inchiesta. Una persona si trova in detenzione preventiva
SVIZZERA
50 min
«Con l'auto il rischio di morte è 59 volte maggiore»
L'Ufficio federale dei trasporti ha pubblicato il suo ultimo rapporto sulla sicurezza dei trasporti pubblici
SVIZZERA
2 ore
Settore secondario: produzione ancora in crescita, cifre d’affari in calo
La pandemia ha avuto ripercussioni sui risultati di febbraio e marzo
ZURIGO
3 ore
Coronavirus e rimborsi, il direttore di Hotelplan critica Swiss
«Ha preso soldi dai clienti e poi ha bloccato unilateralmente il rimborso nei suoi sistemi»
BERNA
3 ore
«Servono più scorte mediche»
Jürg Schlup, presidente FMH, ritiene il materiale sanitario debba tornare ad essere prodotto in Svizzera ed Europa
BERNA
4 ore
Coronavirus: togliere alla lotta all'alcolismo per dare ai bar?
A Berna si pensa alla sospensione della tassa sugli alcolici. L'idea non piace alle associazioni contro le dipendenze.
SVIZZERA
16 ore
Turismo: la situazione è tesa, urgono meno restrizioni
Si è tenuto oggi il secondo vertice sul turismo dall'inizio dell'emergenza coronavirus.
GINEVRA
18 ore
Altra partitella "selvaggia", allontanate 300 persone
La polizia cantonale è intervenuta oggi al centro sportivo di Vessy.
SVIZZERA
20 ore
L'ufficio di casa te lo paga il datore di lavoro
Una recente decisione del Tribunale federale potrebbe fare scuola.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile