screenshot video
BERNA
06.12.18 - 13:410
Aggiornamento : 14:37

Forza il blocco in Porsche, gli agenti lo fermano con le cattive

Un lettore ha ripreso la scena. L'automobilista oppone resistenza e i poliziotti gli sferrano qualche colpo per riuscire a calmarlo

BERNA - «Una scena davvero violenta». È in questo modo che un lettore ha descritto a 20 Minuten quello a cui ha assistito la scorsa notte, ripreso con il cellulare.

Mentre attraversava la città vecchia di Berna, attorno all’una e mezza, è incorso in un inseguimento tra la polizia e una Porsche. Dopo essere fuggito al controllo, l’automobilista si è infine scontrato con lo spartitraffico, che ha posto fine alla sua corsa. Gli agenti hanno aperto le portiere e hanno cercato di estrarre in tutti i modi dall’auto la persona che si trovava al volante. «Lui si ribellava, ma loro lo hanno picchiato, colpendolo più volte».

Dalle immagini video si vede chiaramente un agente che impugna lo sfollagente, ma apparentemente senza utilizzarlo. L’automobilista viene però colpito più volte, pare con dei pugni.

Sarah Wahlen, portavoce della polizia cantonale di Berna, ridimensiona l’accaduto, allontanando l’ipotesi di un uso sproporzionato della forza. «L’automobilista era fuggito da un controllo. E con la sua guida stava mettendo in pericolo la sicurezza dei passanti. Anche quando si è fermato e gli è stato intimato di scendere dall’auto, ha opposto resistenza. Gli agenti - ha concluso - hanno dovuto agire in modo rapido e deciso per riportare la situazione sotto controllo». L’obiettivo degli agenti, in casi come questi, è di «ristabilire la sicurezza nel più breve tempo possibile».

Sull’automobilista in manette la polizia cantonale non intende al momento rilasciare dichiarazioni. Ma gli agenti non incorreranno in alcuna sanzione interna.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
VIDEO
BERNA
4 ore

Una rotonda bernese fa impazzire i social

Tante le fotografie e i video apparsi sui social network che ne celebrano l'idea. Richieste sono arrivate anche dal Canada

BERNA
4 ore

Abusa della baby sitter 15enne: «Pratiche disgustose»

Un padre di famiglia è stato condannato a 33 mesi. La ragazzina ha ottenuto 15mila franchi di risarcimento

SVIZZERA
10 ore

Congedo paternità, il Governo respinge anche le due settimane

Per il Consiglio federale anche il controprogetto indiretto all'iniziativa che chiede quattro settimane è da bocciare

SVIZZERA / ITALIA
11 ore

Eternit Italia, Schmidheiny condannato a 4 anni: «Un verdetto scandaloso»

L'imprenditore elvetico dovrà anche versare una provvisionale di 15mila euro alle parti civili. Ma ricorrerà in appello perché «la legge non è uguale per tutti»

ZURIGO
11 ore

Anziano aggredito mortalmente per un posteggio: è omicidio colposo

Un 55enne è stato condannato a 12 mesi di carcere (sospesi condizionalmente) per la morte del 79enne avvenuta il 18 novembre del 2017

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report