meteocentrale.ch
SVIZZERA
29.10.18 - 18:280
Aggiornamento : 30.10.18 - 08:55

Pioggia, vento e neve: è allerta

In Ticino, Grigioni e Vallese vi è il più grande pericolo di inondazioni e di colate di detriti. I livelli di pericolo dei fiumi Maggia e Ticino, dei laghi Maggiore e di Lugano sono 2 su 5

BERNA - Intense precipitazioni con venti tempestosi hanno colpito tra ieri e oggi soprattutto Ticino, Grigioni e Vallese. Diverse strade sono bloccate e la linea ferroviaria dell'Oberalp tra Andermatt (UR) e Tschamut-Selva (GR) è interrotta. Alcuni passi alpini sono stati chiusi.

Secondo l'ultimo bollettino sui pericoli naturali della Confederazione, in Ticino, Grigioni e Vallese vi è il più grande pericolo di inondazioni e di colate di detriti. Le piogge e le nevicate sul versante sud delle Alpi e nelle regioni confinanti a nord continueranno fino a domani mattina. In particolare l'Alto Vallese e il Ticino restano a un grado 4 su 5 per l'intensità delle precipitazioni, indica l'Ufficio federale di meteorologia e climatologia (MeteoSvizzera).

Oltre alle precipitazioni abbondanti sono attesi anche venti tempestosi. Punte di 160 km/h sono possibili sulla cresta alpina, aggiunge MeteoSvizzera: questa regione come il sud delle Alpi e le Prealpi sono esposte a un grado di pericolo 3 su 5.

I livelli di pericolo dei fiumi Maggia e Ticino, dei laghi Maggiore e di Lugano sono 2 su 5. Anche nella regione del Sempione (VS) si temono inondazioni.

Pericolo di colate di detriti - Da sabato a mezzanotte a lunedì mattina nel Ticino occidentale sono caduti fino a 250 litri di pioggia per metro quadrato e fino a 170 litri nel restante versante sudalpino, in Alta Engadina (GR), nella regione del Sempione e nel resto dell'Alto Vallese. Nei Grigioni al di sopra di circa 1400 metri sono stati misurati localmente almeno 50 centimetri di neve fresca.

Il terreno è stato saturato dall'acqua delle forti piogge. La Confederazione mette quindi in guardia da frane improvvise e da cadute massi. In particolare sono in allerta le autorità vallesane. In 35 comuni la popolazione è chiamata a prestare particolare attenzione, hanno riferito a Keystone-ATS le autorità cantonali. Nelle prossime ore potrà rendersi necessario effettuare evacuazioni localmente.

Condizioni stradali precarie - La tratta ferroviaria tra Tschamut-Selva e Andermatt rimarrà chiusa almeno sino al termine del servizio questa notte. Secondo la compagnia Matterhorn Gotthard Bahn (MGBahn) a causa della chiusura del passo dell'Oberalp non sono possibili trasporti sostitutivi. In serata è stata inoltre interrotta la tratta ferroviaria tra Fiesch e Oberwald in Alto Vallese: per il trasporto dei passeggeri si è fatto ricorso a bus.

In altre zone dell'arco alpino colpite da piogge persistenti, le strade sono chiuse a causa del pericolo di valanghe e di caduta massi.

L'inizio dell'inverno ha impegnato intensamente anche le squadre per lo sgombero della neve. Queste erano occupate anche a rimuovere rami e alberi caduti sulle strade.

Le intense nevicate del fine settimana hanno portato anche alla chiusura per la pausa invernale - da oggi a mezzogiorno - di San Gottardo, Furka (UR/VS), Klausen (UR/GL) e Susten (UR/BE). Temporaneamente chiusi per motivi di sicurezza i passi grigionesi dell'Albula, dell'Umbrail (GR/I), dello Spluga (GR/I), del Lucomagno e dell'Oberalp.

Nel 2017 la Furka e il Susten erano stati chiusi più o meno nello stesso periodo. Per il San Gottardo e il Klausen il provvedimento era stato preso otto giorni più tardi. Sono dieci anni che il passo del San Gottardo non è più stato chiuso al traffico alla fine di ottobre.

TOP NEWS Svizzera
VIDEO
ZURIGO
2 ore
Dopo la partita devasta il tram a calci
L'atto di vandalismo si è verificato ieri pomeriggio al termine dell'incontro di calcio tra Zurigo e Sion. Non è la prima volta che gli ultras tigurini si rendono protagonisti di scene simili
SCIAFFUSA
3 ore
Parte un colpo dall'arma d'ordinanza, due agenti in ospedale
Il poliziotto che ha sparato ha riportato ferite a una mano, mentre un collega potrebbe aver subito danni all'udito
GINEVRA
4 ore
Prevenzione contro la radicalizzazione: «Bilancio positivo»
Il programma socioeducativo lanciato nel giugno del 2016 ha gestito 126 casi, la maggior parte dei quali legati all'islamismo. Apotheloz: «Lo Stato Islamico sembra morto, ma dobbiamo rimanere attenti»
FRIBURGO
8 ore
Caos ballottaggio: «Inutile la riconta dei voti»
La cancelleria cantonale ritiene non vi siano motivi validi per un riconteggio: «Il problema è stato unicamente di trasmissione». Ma il PPD, che ha perso il proprio seggio agli Stati, pensa al ricorso
LUCERNA
10 ore
Furto milionario in gioielleria, sei persone arrestate
Il colpo è avvenuto il 26 ottobre presso la gioielleria Gübelin in pieno centro. Parte del bottino è stata recuperata
BERNA
11 ore
L'Udc rivendica «il diritto di scherzare» sui gay
Includere l'omofobia nella legge anti-razzismo? Un comitato referendario, riunito oggi nella capitale, ha illustrato i motivi del "no"
SVIZZERA
12 ore
Banca ginevrina vuole attirare clienti svizzeri in Italia
Si tratta di Intesa Sanpaolo Private Bank (Suisse) Morval, nata dall'acquisizione del gruppo elvetico Morval Vonwiller da parte del gigante italiano Intesa Sanpaolo
SVIZZERA
12 ore
Quella guerra allo scontrino fatta nel nome dell'ambiente
Coop l'ha lanciata, Lidl la fa già da anni e Migros... sta inseguendo. Ecco come sta cambiando il nostro modo di fare la spesa
SVIZZERA
13 ore
Gli impiegati denunciano: «Sempre più stressati ed esauriti»
Il barometro annuale di Travail.Suisse indica che le condizioni sul posto di lavoro si sono deteriorate rispetto al passato e che ci sono sempre più impiegati scontenti
URI
13 ore
Il treno di Sawiris per il rilancio di Andermatt
L’imprenditore egiziano intende attirare i turisti offrendo un trasporto low-cost da Zurigo
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile