Polizia cantonale
TURGOVIA
21.10.18 - 17:360

«Mi ha colpito con un bicchiere in faccia»

Un uomo ha aspettato il suo salario per settimane. Invece di una conversazione chiarificatrice con il suo ex datore di lavoro, sarebbe stato aggredito. Per l'azienda tuttavia i fatti sono ben diversi

FRAUENFELD - «Ho aspettato i miei soldi per diverse settimane», ha raccontato MR a "20 Minuten". Il suo ex datore di lavoro gli deve ancora il suo stipendio, ma non vuole trasferire il denaro. Per giungere a un chiarimento, il 46enne ha quindi deciso di recarsi giovedì scorso presso il suo ex posto di lavoro, un'azienda di Frauenfeld, chiedendo di essere ricevuto dal responsabile del personale.

Profonda ferita - «Penso che mi stessero prendendo per il culo e gliel'ho fatto notare», continua. Ad un certo punto la situazione è degenerata e il suo interlocutore avrebbe sbroccato: «Ha preso un bicchiere pesante in mano e mi ha colpito in faccia». Dopodiché R. sarebbe stato buttato fuori dell'edificio.

L'emorragia era forte. «Non riuscivo quasi a fermare il sangue, ma sono andato direttamente alla polizia», ​​ha detto il 46enne. Secondo lui, non avrebbe potuto fare denuncia proprio a causa della ferita: «L'ufficiale di polizia mi ha consigliato di andare prima dal medico. Attraverso la ferita, si vedeva persino l'osso». E così ha fatto.

«Sono io ad essere stato attaccato» - Contattata da 20 "Minuten", l'azienda in questone ha confermato l'incidente, ma la loro versione è abbastanza diversa: «Sono io quello che è stato attaccato», afferma il responsabile del personale accusato da MR. L'ex dipendente avrebbe infatti dato in escandescenze e demolito l'intero ufficio in cui si trovava, procurandosi pure il trauma cranico. «Abbiamo chiamato la polizia immediatamente dopo», continua. 

La polizia cantonale turgoviese ha confermato entrambi gli incidenti: «Nel pomeriggio, un uomo ferito è apparso nel nostro posto di polizia a Frauenfeld», afferma il portavoce Matthias Graf. In quello stesso momento, una pattuglia si era recata sul luogo del conflitto, allertata dall'azienda.

Ora entrambi verranno interrogati per cercare di capire chi dei due ha ragione e chi invece mente.

 

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
CAPO VERDE
12 ore
Bloccata da 4 mesi a Capo Verde: «Riportatemi in Svizzera»
Una 50enne di Svitto era partita a marzo per due settimane di vacanza e relax. E invece sta vivendo un incubo
TURGOVIA
12 ore
In bici con un tasso del 3,2 per mille
Un ciclista ubriaco è stato protagonista di un incidente questa mattina ad Arbon
FOTO
SVIZZERA
13 ore
Vestiti di nero per dire no al razzismo
Circa 200 persone si sono riunite oggi su Piazza federale.
SVIZZERA
17 ore
Migros richiama i suoi "Tondelli di riso integrale"
È stata riscontrata la presenza di latte. Chi non è allergico può consumarli senza problemi.
SVIZZERA
17 ore
Coronavirus: contagi stabili in Svizzera
Dall'inizio dell'emergenza i casi positivi registrati sono 32'798, mentre i morti restano 1'686
SVIZZERA
18 ore
Temporali e forti venti a nord delle Alpi
Tanta pioggia e grandine nella notte: particolarmente colpito il canton Svitto.
GRIGIONI
19 ore
Bimbo positivo, diciotto in quarantena
Il piccolo stava frequentando un campo di vacanza diurno a Zuoz.
SVIZZERA
20 ore
Credit Suisse, risolta la controversia americana
La seconda banca elvetica pagherà 15.5 milioni di dollari per risolvere la vicenda.
ZURIGO
20 ore
Altro superspreader in discoteca
Diverse persone che hanno trascorso la notte del 27 giugno al Club Jade si sono successivamente ammalate di coronavirus.
SVIZZERA
22 ore
Democrazia digitale: Amnesty & Co. fanno chiarezza su SwissCovid
Diverse ONG hanno unito le forze per informare sul contact tracing attraverso un portale online
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile