lettore 20 minutes
VAUD
27.09.18 - 17:420

Sassi contro il treno: «Pensavamo ci stessero sparando»

Il fatto è avvenuto martedì sulla tratta tra Vevey e Montreux. Due finestrini sono andati in frantumi

AIGLE - «Eravamo tranquillamente seduti nel vagone quando, all’improvviso, abbiamo sentito due spari. Il vetro al nostro fianco è stato colpito ed è andato in frantumi», ha raccontato a 20 minutes un giovane vallesano, ancora sotto choc. Il ragazzo si trovava a bordo del convoglio partito poco dopo le 15 di martedì da Vevey in direzione di Montreux.

Il treno ha proseguito la corsa fino alla stazione di Aigle, dove i passeggeri del vagone colpito - nel frattempo invaso dai cocci di vetro - sono stati fatti scendere. In quel momento alcuni agenti hanno potuto appurare che a colpire il convoglio non sono stati dei proiettili ma alcuni sassi. «Non sappiamo con cosa siano stati lanciati. Sarà aperta un’inchiesta per chiarirlo», ha dichiarato la polizia cantonale vodese, spiegando però che si è probabilmente trattato di un semplice atto di vandalismo.

A provocare confusione e panico è stato probabilmente l’effetto di cassa di risonanza all’interno del vagone. «Impatti di lieve entità possono essere percepiti come se fossero esplosioni. Numerosi passeggeri ci hanno chiamato segnalando spari», hanno proseguito le forze dell’ordine.

L’incidente - escludendo qualche piccolo taglio - non ha fortunatamente provocato ferimenti. E nonostante tutto, i passeggeri hanno potuto raggiungere la propria destinazione con solo 8 minuti di ritardo rispetto all’orario previsto.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
2 ore
Discriminati perché sieropositivi
Gli episodi sono stati 105 l'anno scorso. La denuncia di Aiuto Aids svizzero
SVIZZERA
3 ore
RUAG International taglia 90 posti a Emmen
I tagli avverranno nei prossimi due anni nel settore delle aerostrutture
SVIZZERA
3 ore
Contagiati due bambini nei Grigioni. Un caso in Argovia e uno a Zurigo
Annullata la maratona di sci engadinese, avrebbe attratto 17'000 persone. Il quinto caso in Argovia, il sesto a Zurigo
SVIZZERA
4 ore
Coronavirus, in Svizzera quattro casi tutti importati
Le autorità sanitarie federali hanno aggiornato la popolazione sulla situazione
ZURIGO
4 ore
Coronavirus: ospiti cinesi dimezzati
Le aspettative di Svizzera Turismo: un calo del 50% nel primo trimestre dell'anno
SVIZZERA
7 ore
Si nasconde la droga negli stivali (ma non benissimo)
Il tentativo maldestro di un 37enne olandese, che viaggiava con 1 kg di stupefacenti, non ha ingannato le autorità
SVIZZERA
8 ore
«La nuova legge sulla caccia è un buon compromesso fra uomo e lupo»
Parola di Simonetta Sommaruga che si è pronunciata sul nuovo disegno che saremo chiamato a votare il 17 maggio prossimo
GRIGIONI
8 ore
Due casi di coronavirus nei Grigioni
Ora in Svizzera i pazienti con la malattia sono quattro, di cui uno in Ticino
GINEVRA
10 ore
Il coronavirus è arrivato anche a Ginevra
Come indicato dalle autorità cantonali, si tratta di un informatico che era stato a Milano
GINEVRA
10 ore
Coronavirus, annullato il salone dell'alta orologeria
La manifestazione doveva tenersi dal 25 al 29 aprile
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile