Keystone
SVIZZERA
29.06.18 - 09:340

La Posta: nel 2019 spedire lettere e pacchi non costerà di più

L'es regia federale rinuncerà inoltre per un altro anno ad applicare la tassa per la revisione doganale di tredici franchi

BERNA - Inviare lettere e pacchi nel 2019 in Svizzera non costerà di più. La decisione è frutto di un accordo raggiunto dalla Posta e da "Mister prezzi". L'es regia federale rinuncerà inoltre per un altro anno ad applicare la tassa per la revisione doganale di tredici franchi, indica oggi il "gigante giallo" in una nota.

Nonostante il continuo calo dei volumi delle lettere e la difficile situazione dei mercati, La Posta rinuncerà ancora una volta ad un adeguamento delle tariffe. Per le spedizioni di lettere sia in posta A sia in posta B si tratta del quattordicesimo anno consecutivo senza correzioni, si precisa nella nota.

L'ex regia federale sottolinea che, pur essendo «senz'altro una buona notizia per i clienti, ciò significherà sicuramente minori entrate per La Posta». Stando alle sue stime quest'accordo amichevole con il Sorvegliante dei prezzi, unito al mancato incasso derivante dalla tassa per le ispezioni doganali degli invii da parte di clienti privati e commerciali, si tradurrà nel 2019 in «una perdita di introiti per svariati milioni».

Tuttavia, si sottolinea nella nota, «per finanziare i propri servizi di base, svilupparli e soddisfare le moderne esigenze dei clienti, La Posta deve poter contare sui propri utili». Per questo motivo l'anno prossimo l'ex regia federale avvierà discussioni con il Sorvegliante dei prezzi per una nuova struttura delle tariffe di lettere e pacchi a partire dal 2020.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
ZURIGO
25 min
Condizioni di lavoro negli asili nido: a Zurigo si manifesta
Circa 500 persone sono scese in piazza per protestare contro la situazione di queste strutture.
SVIZZERA / BIELORUSSIA
1 ora
Sangallese a Minsk scrive all'amica: «Sono stata arrestata!»
La donna è riuscita anche ad inviare un video in cui si sentono i lamenti delle altre prigioniere
SVIZZERA / ITALIA
5 ore
Liguria contro la quarantena svizzera, ma Berna non molla
La Regione chiedeva una limitazione solo per le aree maggiormente colpite dal contagio
SVIZZERA / BIELORUSSIA
5 ore
Anche una svizzera tra le donne arrestate a Minsk
Sarebbe tra le 300 donne fermate durante l'azione di protesta contro Lukashenko sabato scorso
GRIGIONI
7 ore
Esce di strada per la neve, in auto anche il neonato
La 28enne stava percorrendo una strada sterrata quando il veicolo ha sbandato sulla carreggiata innevata.
FOTO
SVIZZERA
7 ore
Record di neve in Vallese, diversi incidenti nei Grigioni
A Montana sono stati misurati 25 centimetri di manto fresco, a Davos quasi 30
FRIBURGO
18 ore
Tragedia stradale nel canton Friburgo: muore una mamma e il suo bimbo è ferito grave
La donna era finita nell'altra corsia durante una curva e ha preso in pieno un camion
SVIZZERA
19 ore
«Anche se hanno raffreddore e mal di gola, i bambini possono andare a scuola»
L'infettivologo Cristoph Berger commenta le raccomandazione dell'UFSP: «I tamponi siano solo l'ultimissima risorsa»
SONDAGGIO
SVIZZERA
21 ore
Berna in cerca di vaccini (che non ci sono)
Anche l'influenza normale dà da pensare all'Ufficio federale di sanità. Le case farmaceutiche hanno il fiato corto
SVIZZERA
22 ore
Il presidente del PS si mette in quarantena
Christian Levrat ha precauzionalmente annullato tutti i suoi impegni in attesa del risultato del test.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile