ZURIGO
14.06.18 - 14:220
Aggiornamento : 17:12

Zecche in agguato in città

Registrato un incremento vertiginoso di morsi. Apparentemente, le zecche ora si "nascondono" negli spazi verdi urbani. La ragione potrebbe essere il littering

ZURIGO - Mai prima d'ora così tante persone sono state dal medico per una puntura di zecca. Ciò è dimostrato dai dati del sistema nazionale di segnalazione Sentinella. La Confederazione stima che tra gennaio e giugno 2018, circa 11.000 pazienti si siano recati dal medico dopo essere stati morsi da una zecca. Nel 2016 son stati 9'000 durante l'intero anno.

«Maggio è stato un mese da record e giugno, probabilmente, non sarà da meno», afferma Werner Tischhauser, ricercatore presso l'Università di Scienze Applicate di Zurigo (ZHAW). Questo incremento ha a che fare con il clima caldo e umido. Al contrario, a marzo, le zecche erano state notevolmente inattive. Oltre all'impennata di morsi, i ricercatori sono stupiti dei luoghi in cui le persone vengono "attaccate".

«Il littering porta le zecche nei prati» - «Il pericolo di trovare una zecca non è esclusivo dei boschi, ma anche degli spazi verdi urbani, come parchi e le zone del lungolago», afferma Tischhauser. 

Secondo l'esperto, il motivo potrebbe essere il littering: «La spazzatura che le persone lasciano, la sera attira topi e volpi che trasportano zecche. Queste spesso cadono atterrano sul prato, dove possono tendere "un agguato" ai bagnanti». Morsi di zecca sul lago di Zurigo non sono una novità negli ultimi anni. 

Anche senza spazzatura, tuttavia, è possibile che le zecche raggiungano le rive dei laghi. «Cani, volpi, scoiattoli e merli sono portatori».

Fortunatamente, per l'esperto il rischio di essere morsi è basso. L'impennata record per lui è da attribuire all'alto flusso di visitatori.

Zecche portatrici di malattie, anche gravi - In rari casi il morso di una zecca può avere conseguenze pericolose. Una di queste è la malattia di Lyme, infezione provocata dal batterio Borrelia burgdorferi, che si trova comunemente in animali come topi e cervi. Le zecche possono infettarsi con i batteri quando mordono un animale infetto, per poi trasmetterlo ad una persona che può così contrarre la malattia di Lyme.

Il primo sintomo è di solito un’eruzione cutanea (assume una singolare forma a bersaglio), che tuttavia non sempre si manifesta: Compaiono poi febbre, mal di testa, dolori diffusi, collo rigido, stanchezza e astenia.

Commenti
 
moma 1 anno fa su tio
Visto che questo littering è quasi diventato uno status symbol o moda che dir si voglia, spero che queste zecche, se effettivamente provengono da li e si stanno in qualche modo vendicando, lo facciano con cognizione di causa.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
BERNA
8 ore
Doping, c'è anche un medico svizzero nello scandalo Aderlass
L'uomo avrebbe fornito una sostanza proibita tra il 2012 e il 2013
SVIZZERA
8 ore
Come proteggersi dal coronavirus
Un reminder sulle precauzioni da prendere per evitare il contagio
BERNA
11 ore
Il Coronavirus avanza, le autorità svizzere guardano
Da Berna nessuna ulteriore misura. Silenzio in Ticino. Il virologo: «Sbagliate le previsioni tranquillizzanti»
FRIBURGO
13 ore
Contro un palo con la slitta, finisce in ospedale
È accaduto a Schwarzsee. La donna ha subito gravi lesioni alla testa e alla colonna vertebrale
SONDAGGIO
SVIZZERA
14 ore
Macché data di scadenza? Lidl introduce l'etichetta "Spesso buono oltre"
Accompagnerà la dicitura "Da consumare preferibilmente entro", che non è una data di scadenza
APPENZELLO ESTERNO
14 ore
Centauro sfreccia a 147 km/h in una zona 80
Multa salatissima, ritiro patente e denuncia per un 54enne pizzicato da un controllo di velocità
FOTO
VALLESE
1 gior
Una targa per restare vigili contro gli abusi
È stata la vittima di un ex insegnante, religioso e allenatore di calcio, a chiederne la posa
SVIZZERA
1 gior
Stop alla quarantena per gli svizzeri della MS Westerdam
Un'americana che si trovava sulla nave è stata trovata infetta. Ma «non vi sono state trasmissioni del virus»
VAUD
1 gior
Che fine hanno fatto le gemelline Schepp?
La mamma delle due ragazze vodesi lancia un nuovo appello a Chi l'ha Visto
SVIZZERA/KENYA
1 gior
Due arresti per lo stupro e l'omicidio della missionaria svizzera
La 74enne viveva sola ed era stata aggredita per una rapina, le autorità keniane a caccia di una terza persona
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile