keystone
GINEVRA
31.05.18 - 12:020

Uccise un giovane con un colpo accidentale, condannato il detentore di un Fass 90

Il ricorrente aveva conservato il fucile appendendolo al muro di casa. Carico. Un amico l'aveva preso facendo partire il colpo

GINEVRA - Il Tribunale federale (TF) ha confermato la condanna per omicidio colposo pronunciata nei confronti di un ginevrino detentore di un fucile d'assalto che, manipolato da un amico, uccise una terza persona.

Il ricorrente aveva conservato il suo Fass 90 dopo il servizio militare, appendendolo al muro della sua stanza con inserito il caricatore in cui c'erano sette cartucce. Nell'agosto 2015, in sua assenza, l'amico aveva preso l'arma per mostrarla a conoscenti: era partito un colpo, letale per uno dei giovani presenti.

Nel gennaio 2017 il proprietario del fucile era stato condannato a 360 aliquote giornaliere di 20 franchi, mentre all'amico erano stati inflitti 18 mesi di prigione. Entrambe le pene - sospese con la condizionale - erano state convalidate nell'ottobre dello stesso anno dal tribunale cantonale. Il detentore del Fass 90 - solo lui - aveva poi fatto ricorso a Losanna.

In una sentenza pubblicata oggi il TF ha confermato la sentenza cantonale. I giudici hanno ricordato che in base alla legislazione civile chi possiede un'arma deve conservarla con attenzione e garantire che non sia accessibile a terzi.

Inoltre le normative militari prevedano che la culatta di un fucile come il Fass 90 sia tenuta separata dal resto dell'arma. È perdipiù naturalmente vietato portare a casa cartucce non sparate durante il servizio militare, come aveva fatto il ricorrente.

Viste le circostanze, il TF ha ritenuto che i tribunali ginevrini fossero legittimati a ritenere che il detentore avesse violato le più elementari regole di prudenza esponendo la sua arma con le munizioni nella sua stanza. Avrebbe dovuto limitarne l'accesso, considerato che nell'appartamento viveva con altri due giovani.

I giudici federali hanno invece rifiutato di seguire la tesi del ricorrente, che invocava l'interruzione del nesso di causalità. Il proprietario dell'arma riteneva che le sue manchevolezze fossero di secondaria importanza rispetto al comportamento dell'amico, che aveva effettuato il movimento di carica, tolto la sicura, puntato contro la vittima e azionato il grilletto senza aver controllato che l'arma fosse scarica.

TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
1 ora
Smarties nella carta? A Greenpeace non bastano
L'abbandono della plastica mira a ridurre l'impatto ambientale. Per gli ambientalisti, però, non risolve il problema.
SVIZZERA
5 ore
Il Badrutt's Palace chiude (non si sa per quanto)
Il famoso hotel accusa il calo di visitatori e un focolaio di Covid. A casa 440 dipendenti
ARGOVIA
5 ore
Macabra scoperta sulle rive della Limmat
A Würenlos è stato rinvenuto un cadavere, al momento senza identità.
ITALIA / SVIZZERA
5 ore
Un ex manager di UBS per Unicredit?
Il nome di Andrea Orcel ha fatto salire le quotazioni del titolo alla borsa di Milano
SVIZZERA
6 ore
Col telelavoro, la mobilità è crollata
La costante diminuzione degli spostamenti è stata registrata a partire dallo scorso ottobre
GINEVRA 
8 ore
Oms: finita la quarantena gli esperti inizieranno i lavori a Wuhan
«Tra poco cambieremo scenario... se tutto va bene», ha scritto su Twitter una scienziata della squadra.
SVIZZERA
8 ore
Picnic su treni e bus, si valutano regole (e multe)
L'UFSP è in contatto con FFS e AutoPostale per trovare soluzioni a una questione che suscita malumori.
SVIZZERA
9 ore
«È inevitabile: il virus mutato sarà presto quello principale»
Così Martin Ackermann, che ha parlato nell'ambito del consueto punto informativo sulla pandemia
SVIZZERA
9 ore
Meno di 2'000 contagi in 24 ore: sono 1'884
Era da inizio ottobre (weekend e festivi esclusi) che non si registravano così pochi casi in un giorno.
CANTONE / SVIZZERA
11 ore
In Svizzera quasi 200'000 persone vaccinate
Nel nostro cantone le dosi sono state sinora somministrate a 11'815 persone
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile