Blick
+1
ARGOVIA
29.05.18 - 12:570
Aggiornamento : 16:12

Gru sul treno: «Avrei sacrificato la mia vita per i passeggeri»

Parla la macchinista ai comandi del convoglio regionale infilzato sabato a Schinznach-Bad. Fortunatamente nessuno è rimasto ferito

SCHINZNACH-BAD - Un incidente “spettacolare” si è verificato lo scorso sabato nel canton Argovia. Una gru è precipitata sui binari, infilzando il treno regionale delle FFS che in quel momento circolava nella zona. Fortunatamente, nessuno dei 45 passeggeri è rimasto ferito.

Ai comandi del treno c’era una donna: Franziska, 42 anni, residente nel canton Argovia. «Non sono un’eroina - ha precisato al Blick -. Ho fatto solo il mio lavoro».

Ripensando ai momenti che hanno proceduto l’incidente, ha raccontato: «Il treno procedeva da Turgi verso Aarau. La velocità era di 110 km/h. Avevo visto spesso quella gru, ma questa volta era diverso. Stava cadendo nella mia direzione. È stato bruttissimo».

Realizzando che la gru avrebbe colpito il convoglio, ha applicato una frenata d’emergenza: «Mi sono spostata il più in fretta possibile. Mi sono fiondata sulla porta che mi separava dal vagone viaggiatori, ma non l’ho aperta perché volevo proteggerli. Avrei sacrificato la mia vita per loro».

Fortunatamente, tutto si è risolto solo con un forte spavento e la 42enne ha ricevuto una settimana di riposo dalle FFS.

Foto lettore 20 Minuten
Guarda tutte le 5 immagini
TOP NEWS Svizzera
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile