Polizia cantonale - Vallese
VALLESE
17.03.18 - 11:410
Aggiornamento : 12:08

Valanga a Riddes, trovato uno dei corpi

Nessuna traccia per il momento delle altre 3 persone. La polizia: «Più passa il tempo e minori sono le possibilità di ritrovarle in vita»

RIDDES - I soccorritori hanno estratto dalla neve il corpo senza vita di uno dei quattro sciescursionisti travolti ieri pomeriggio da una valanga nel comprensorio sciistico delle 4 Vallées, nel Vallese centrale. Tre altre persone sono tuttora disperse, indica la polizia cantonale.

L'identificazione della vittima è tuttora in corso, mentre secondo la polizia i tre dispersi sono un cittadino vodese e due francesi.

Nella notte verso le 3.30 era stata decisa un'interruzione temporanea a causa delle difficili condizioni meteo. Lo ha indicato all'ats il portavoce della polizia cantonale vallesana Stève Léger, precisando che a causa della pioggia delle dense nubi gli elicotteri di soccorso non erano in grado di volare.

Le ricerche sono riprese verso le 9.00, ma per il momento sono portate avanti solo dalle squadre di soccorso di terra. Il portavoce ha aggiunto che più passano le ore minore è la probabilità di trovare qualcuno ancora in vita.

La colata nevosa scesa a circa 220 metri di quota nel Vallon d'Arbi, sopra Riddes, è di grandi dimensioni: è lunga circa 400 metri e larga 150. Una persona era riuscita ad evitare la valanga e altre due erano state tratte in salvo già ieri pomeriggio.

Stando ai primi elementi dell'inchiesta, gli sciatori non erano muniti di alcun dispositivo di ricerca per vittime in caso di valanga (ARVA). Si trovavano su un itinerario di sciescursionismo che percorre il lato sinistro del Vallon d'Arbi che era "aperto" perchè reputato sicuro, precisa la polizia.

Alle ricerche partecipano Air-Glaciers, Air-Zermatt, la colonna di soccorso del Club alpino svizzero (CAS), squadre di soccorso locali, diversi cani da valanga e agenti della polizia vallesana.

TOP NEWS Svizzera
BERNA
3 ore
«Questo virus non scomparirà più dalla nostra vita»
Gli esperti hanno evidenziato strategie e obiettivi della tracciabilità del virus. Obiettivo: Scoprire ogni singolo caso
SVIZZERA
5 ore
Coronavirus: 10 nuovi casi e un decesso in Svizzera
Il numero di contagi in Svizzera dall'inizio dell'emergenza sale a 30'746
FOTO
SVIZZERA
5 ore
Una promozione felina nell'esercito
Lili ha meritato le mostrine «per il suo efficiente servizio in favore della truppa».
SVIZZERA
6 ore
Gli averi a vista della BNS continuano a salire, ed è record storico
Ed è la 19esima volta di fila per il valore più elevato mai raggiunto, e non è detto che sia una cosa positiva
VAUD
7 ore
Crediti Covid trasferiti all'estero: sospetti di una frode milionaria
Il Ministero pubblico vodese ha avviato un'inchiesta. Una persona si trova in detenzione preventiva
SVIZZERA
7 ore
«Con l'auto il rischio di morte è 59 volte maggiore»
L'Ufficio federale dei trasporti ha pubblicato il suo ultimo rapporto sulla sicurezza dei trasporti pubblici
SVIZZERA
8 ore
Settore secondario: produzione ancora in crescita, cifre d’affari in calo
La pandemia ha avuto ripercussioni sui risultati di febbraio e marzo
ZURIGO
9 ore
Coronavirus e rimborsi, il direttore di Hotelplan critica Swiss
«Ha preso soldi dai clienti e poi ha bloccato unilateralmente il rimborso nei suoi sistemi»
BERNA
9 ore
«Servono più scorte mediche»
Jürg Schlup, presidente FMH, ritiene il materiale sanitario debba tornare ad essere prodotto in Svizzera ed Europa
BERNA
11 ore
Coronavirus: togliere alla lotta all'alcolismo per dare ai bar?
A Berna si pensa alla sospensione della tassa sugli alcolici. L'idea non piace alle associazioni contro le dipendenze.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile