+ 4
VALLESE
04.01.18 - 16:320
Aggiornamento : 20:58

«Siamo bloccati, tutte le strade sono chiuse»

A causa delle abbondanti nevicate, varie località sciistiche nel Vallese non sono accessibili. Bloccata anche Christa Rigozzi

SION - A causa delle forti nevicate e del continuo pericolo di valanghe, le strade da e per Saas-Fee sono chiuse al traffico. Sul Furka e il passo dell'Oberalp, da questa mattina, non transitano né treni, né auto. 

Anche il comune di Obergoms è tagliato fuori dal mondo a causa delle pessime condizioni meteo. «Lo stesso vale per il distretto di Goms», spiega Peter Geschwendtner, proprietario del Castle Hotel. «Siamo bloccati. Al momento non si può entrare o uscire». Solo da ieri, infatti, sono caduti oltre 70 centimetri di neve.

La Matterhorn-Gotthard-Bahn (MGB) ha interrotto le corse su diverse rotte fino a nuovo ordine a causa dell'aumento del pericolo di valanghe. Sono interessate le linee ferroviarie di Niederwald (VS), attraverso la galleria di base della Furka, fino a Hospental (UR) e Andermatt (UR) e oltre il passo dell'Oberalp fino a Dieni (GR).

Attualmente non vi sono nemmeno bus sostitutivi. Secondo la MGB, le strade sono chiuse anche da Niederwald a Oberwald e da Hospental a Realp nell'Urserental. 

I villaggi nella valle del Goms, tra Oberwald e Niederwald, non sono né accessibili in treno, né in auto. Secondo l'MGB, l'interruzione potrebbe durare almeno fino a venerdì mattina alle 8.

L'Alto Vallese è coperto di neve - Un video di un lettore mostra la comunità di Saas-Fee avvolta dalla neve. Lui stesso riferisce di essere rimasto bloccato: «Non si può uscire da Saas-Fee. Le strade sono chiuse». Al momento anche le piste da sci non sono percorribili e la fine delle nevicate non è prevista nel breve termine.

Video di lettori giungono anche da Zermatt. In uno di questi si vede cadere una valanga proprio nei pressi della località sciistica. 

Secondo Janine Imäsch, direttore marketing di Zermatt Tourism, ieri, a causa del pericolo di valanghe, hanno deciso di bloccare le strade di accesso.

Bloccata anche Christa Rigozzi - Solo ieri Christa Rigozzi e la sua famiglia si mostravano, in una foto postata su instagram, felici tra le nevi a Leukerbad, nel Vallese. Anche per loro il maltempo si è rivelato una trappola ed oggi sono impossibilitati a muoversi a causa dell'imponente nevicata.

In un video, postato nel pomeriggio, la Rigozzi mostra la «Migros mezza vuota». «Ho potuto prendere l'ultimo pacco di pannolini per mia figlia, ma non c'erano più verdure».

 

90 persone sfollate per rischio valanghe - Un pericolo di valanghe "forte" (quarto grado su una scala di 5) annunciato per quasi tutto il Vallese ha indotto i responsabili del comune di Orsières a ordinare oggi l'evacuazione di una novantina di persone, per la maggior parte proprietari di residenze secondarie a La Fouly, nonché sui monti di Clou e Ferret.

Ieri, in Vallese, erano già state sfollate tra le 20 e le 40 persone dai Mayens de Conthey, monti sovrastanti il villaggio di Conthey, situato nei pressi di Sion, sempre a causa del rischio elevato di valanghe.

Secondo il sindaco di Orsières, Joachim Rausis, l'ordine di evacuazione vale "fino a nuovo avviso". Due altre strade situate in territorio di Orsières sono inoltre chiuse al traffico per la caduta di valanghe. Si tratta di quella che porta a Verlonnaz e di quella che collega Champex a Les Vallettes.

Valli isolate nell'Alto Vallese - Per quanto riguarda l'Alto Vallese, le valli di Saas, di Goms, il Lötschental e la regione di Leuk sono in parte isolate dal resto del mondo, stando alla polizia cantonale. Vari tratti di strada sono infatti chiusi a causa dei danni provocati dalla tempesta Burglind o da colate di neve.

Nella valle di Goms, per esempio, circa 4000 persone sono al momento isolate, ha indicato un responsabile dell'ufficio del turismo di Obergoms. Per la metà circa, si tratta di residenti, per l'altra di vacanzieri.

Oltre alle valanghe e agli scoscendimenti di terreno, in varie regioni di pianura è la pioggia a preoccupare le forze dell'ordine: queste ultime sono già dovute intervenire a causa dell'inondazione di decine di cantine. Taluni torrenti sono inoltre esondati in seguito alle precipitazioni che durano ormai da 24 ore.

Guarda tutte le 6 immagini
TOP NEWS Svizzera
SAN GALLO
7 ore
Auto contro un Piranha dell'esercito
I dieci militari sono rimasti illesi, mentre l'85 a bordo del veicolo è stata trasportata in ospedale in gravi condizioni
SVIZZERA
10 ore
L'invecchiamento rallenta il benessere
Quando la generazione del baby boom andrà in pensione, gli over 65 passeranno dal 30% del 2017 al 48% del 2045
BERNA
10 ore
«L'economia svizzera rallenterà»
Ne hanno preso atto i partiti di governo (Udc, Plr, Ppd e Ps) in un incontro tenutosi oggi nella capitale
BASILEA
12 ore
Roche rileva l'americana Promedior per 390 milioni di dollari in contanti
Sono previsti anche pagamenti fino a un miliardo di dollari che dipenderanno dai progressi nello sviluppo e nell'approvazione di nuovi farmaci
SVIZZERA
12 ore
Nessun "effetto Greta", gli svizzeri volano in vacanza
Kuoni, Hotelplan, ITS Coop Travel e Knecht Reisen confermano il trend. E sono ancora molto poche le compensazioni di CO2 tramite Myclimate
VIDEO
BERNA
12 ore
Il video della tempesta di neve che ha bloccato 200 persone
Venti a 180 chilometri orari. Il racconto di chi si è trovato nella tormenta
SVIZZERA
14 ore
Ex allenatore di Swiss-Ski diventa CEO di un aeroporto
Martin Rufener torna nel mondo dell'aviazione
FOTO
LUCERNA
15 ore
La tettoia finisce sui binari e il treno la centra
L'incidente si è verificato questa mattina a Escholzmatt. La causa potrebbe essere il forte vento che soffiava sulla regione
BERNA
16 ore
In 200 bloccati dalla tempesta di neve
Hanno trascorso la notte in un ristorante di montagna.
GRIGIONI
17 ore
Colpito da un cassero, gravi ferite per un operaio
Il 31enne è rimasto schiacciato sotto un peso di 250 chilogrammi
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile