Fotolia
BERNA
27.12.17 - 12:180
Aggiornamento : 15:53

Trascina la stagista in tribunale per 12 franchi e perde la causa

La giovane era stata denunciata per tentata truffa per essersi assentata per un colloquio di lavoro, dicendo però di essere stata ad un corso

BERNA - Per 12,50 franchi, un avvocato di Berna ha trascinato una sua ex stagista in tribunale, ma ha perso la causa. Il tutto gli è costato 1629,20 franchi.

Nell'aprile 2017, la apprendista aveva interrotto brevemente la sua attività per recarsi ad un colloquio di lavoro riferendo però di esser stata ad un corso. In seguito si licenziò, emerge dalla sentenza del Tribunale superiore, citata in una notizia pubblicata oggi dal quotidiano "Berner Zeitung".

Il legale, venuto a sapere di quanto accaduto, liberò la stagista dal contratto e presentò denuncia penale per tentata truffa. Il Ministero pubblico non ha voluto occuparsi del caso ritenendo che al massimo potrebbe trattarsi di un tentativo di truffa minore - quindi non punibile - dato lo stipendio mensile di 2000 franchi (rispettivamente circa 12.50 franchi all'ora) della ragazza.

L'avvocato ha quindi presentato ricorso al Tribunale superiore, affermando che il danno provocatogli è molto più consistente poiché ha continuato a pagarle lo stipendio anche dopo l'ora bigiata. Inoltre ha investito del tempo "in previsione di una collaborazione a lungo termine" e ha dovuto impratichire una sostituta.

La Corte non è della stessa idea: da parte dell'ex tirocinante non è riconoscibile l'intenzione di arricchirsi, come pure una truffa con astuzia in senso penale.

Le spese processuali di 1000 franchi sono a carico del legale, che dovrà inoltre pagare un risarcimento di 629,20 franchi alla sua ex stagista per i costi legali da lei sostenuti.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
1 ora
«Ogni anno perdiamo migliaia di soldati»
Non c'è una guerra in corso. Ma un'emorragia di reclute, che preoccupa non poco Berna
LUCERNA
2 ore
Maestro mezzo nudo e con la lingua di fuori invia selfie agli studenti
Polemica in una scuola media per scatti ritenuti inappropriati. Insegnante allontanato.
SVIZZERA
14 ore
Crediti e ipoteche a PostFinance: la decisione non piace a tutti
Il mondo bancario è diviso, mentre l'Unione svizzera arti e mestieri e i sindacati sono decisamente contrari.
SVIZZERA
15 ore
A novembre la SSR lancerà una piattaforma streaming
Si chiamerà Play Suisse e ospiterà produzioni svizzere doppiate o sottotitolate in tutte le lingue nazionali
SVIZZERA
15 ore
La Svizzera si tinge di blu
Con gli ulteriori allentamenti previsti per mezzanotte, il Paese entra in una nuova fase della lotta contro il Covid-19.
BERNA
18 ore
Canapa CBD: 33 milioni restituiti ai produttori
Il denaro era stato versato in tasse sul tabacco, riscosse però non legalmente
ZURIGO
19 ore
Flixbus: caos sui viaggi tra città svizzere
La società si difende dalle accuse di cabotaggio affermando che si è trattato di un "errore tecnico".
SVIZZERA
20 ore
PostFinance verso una privatizzazione parziale
Avviata la procedura di consultazione sulla revisione della legge che vieta la concessione di crediti e ipoteche.
SVIZZERA
21 ore
Le frontiere riaprono il 15 giugno
Tutte le restrizioni in entrata vigenti nel nostro Paese saranno revocate.
SVIZZERA
22 ore
Il Ticino vuole strade sicure, la Confederazione risponde
L'iniziativa cantonale "Strade più sicure subito!" chiede di vietare il transito a chi non ha i dispositivi di sicurezza
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile