Immobili
Veicoli
20 Minuten
ARGOVIA
04.12.17 - 18:080

Affogò due cani nell'Aare, rinviato a giudizio insieme alla moglie

L'uomo di 37 anni è ritenuto responsabile dell'uccisione. La moglie è considerata l'istigatrice dell'atto. I fatti erano avvenuti a settembre 2016

AARAU - Una coppia portoghese è stata rinviata a giudizio per ripetuti maltrattamenti di animali: l'uomo, 37enne, è ritenuto responsabile di aver ucciso nel settembre 2016 due cani affogandoli nel fiume Aare nei pressi di Aarburg (AG). La moglie è considerata istigatrice dell'atto.

La sera del 18 settembre l'uomo avrebbe messo i guinzagli ai due Pinscher nani della moglie appesantendoli, ognuno, con una barra di ferro; quindi avrebbe gettato gli animali uno dopo l'altro nel fiume, ha comunicato oggi la procura argoviese.

I corpi dei due cani - che secondo quanto indicato allora dalla polizia dovevano avere circa 3 e 7 anni - erano stati rinvenuti da un escursionista durante una passeggiata sei giorni più tardi. Il 37enne era stato posto temporaneamente in detenzione preventiva.

La procura accusa la moglie di aver istigato il marito a compiere il gesto: nelle settimane precedenti la donna lo avrebbe messo sotto pressione. L'uomo avrebbe dovuto liberarsi degli animali in quanto lei non riusciva più a sopportare la loro puzza e il loro continuo abbaiare.

La procura accusa i prevenuti anche di denuncia mendace: i due avevano inizialmente affermato che era stato il fratello della donna ad aver portato via i cani e ad averli affogati nell'Aare.

Per la donna il ministero pubblico propone una pena detentiva con la condizionale di 12 mesi e una multa di 2000 franchi. Le richieste per l'uomo verranno invece avanzate dalla procura solo nel corso del processo. Non si sa ancora quando il tribunale distrettuale di Zofingen si occuperà del caso.
 
 

TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
3 ore
Dalla fine di maggio, più posti per gli ucraini
Per sette mesi saranno disponibili 250 alloggi in più nell'ex ospedale di Flawil
ARGOVIA
3 ore
Stessa sorte per aggressore e aggredito
La sparatoria avvenuta il 30 ottobre 2020 dopo un tentato furto a un negozio d'armi di Wallbach è a un punto di svolta.
VALLESE
5 ore
Ha sbranato 28 animali: ordinato l'abbattimento di un lupo
L'animale si aggira nell'Alto Vallese, fra i comuni di Ergisch e Unterbäch.
ZURIGO
6 ore
Nessuna bomba all'aeroporto di Zurigo
Nel velivolo di Helvetic Airways non è stato trovato nulla di sospetto.
FOTO
URI
7 ore
"Ucrainizzato" il monumento a Aleksandr Suvorov
L'opera si trova nelle Gole della Schöllenen e dal 1899 ricorda l'alto ufficiale russo.
BERNA
10 ore
Schiacciato da una balla di fieno, muore un 29enne
L'uomo è deceduto in ospedale a causa delle gravi ferite riportate.
VALLESE
10 ore
La Rega vuole spiccare il volo anche in Vallese
Attualmente solo Air-Glaciers e Air Zermatt sono autorizzate a soccorrere con gli elicotteri.
SVIZZERA
13 ore
Eliminati 227 proiettili inesplosi
Resta alto il numero di segnalazioni. L'aumento sarebbe da ricondurre alla pandemia
SVIZZERA
14 ore
Il sì a Frontex? «È un segno di attaccamento all'Europa»
I giornali commentano i risultati usciti dalle urne ieri, soffermandosi sul (difficile) rapporto tra Svizzera e UE.
FOTO
SVIZZERA
15 ore
Fulmini, vento e grandine a Nord delle Alpi
I forti temporali si sono abbattuti in particolare nell'Oberland bernese e sulla Svizzera centrale.
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile