lettore 20minutes
GINEVRA
22.11.17 - 11:050

Donna uccisa per strada con colpi d'arma da fuoco

L'omicida sarebbe già stato arrestato

GINEVRA - Una donna è stata uccisa a colpi di arma da fuoco in mezzo alla strada nel quartiere Servette, nella notte tra martedì e mercoledì. 

Secondo "Le Matin", la vittima, una 36enne, sarebbe morta in ospedale. Il fatto di sangue ha avuto luogo su rue Baudit, una piccola strada parallela a rue de la Servette. 

Secondo un testimone, residente nello stesso quartiere, «un'impressionante operazione di polizia ha avuto luogo tra mezzanotte e l'una». I poliziotti sarebbero arrivati e come accade nei film, con fare circospetto, si sarebbero nascosti per evitare eventuali proiettili, mentre puntavano le loro torce sullo stabile tra rue Baudit e rue de la Servette.

Un uomo ammanettato - «Alla fine la polizia ha portato fuori dall'edificio un uomo ammanettato. Erano circa le due del mattino», spiega il testimone.

«All'inizio dell'operazione, c'era anche una cardiomobile e un'ambulanza, ripartite velocemente», aggiunge. La strada è stata chiusa per tutto il tempo dell'operazione.

«Tre spari» - Sul posto, questa mattina, un uomo che vive in zona racconta cosa ha sentito. «Stavo guardando la televisione, era circa l'una di notte. Ho sentito un grande botto, quindi, distintamente, tre colpi di pistola. E infine grida. Ero pietrificato, non avevo il coraggio di uscire di casa. La polizia è arrivata praticamente subito, forse due minuti dopo».

Gli agenti avrebbero interrogato un gruppo di tossicodipendenti che hanno affermato di non conoscere né lo sparatore, né la vittima. Sempre secondo il residente, il quartiere sarebbe solito ad alterchi violenti. 

Contattata al telefono, la polizia al momento non fornisce informazioni sull'accaduto. 


Seguono sviluppi.

TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
30 min
«Il personale di terapia intensiva è già esausto»
Dopo gli applausi della scorsa primavera, il nulla. Turni da 12 ore al giorno, «ma ci sentiamo abbandonati».
SVIZZERA
11 ore
Il Palazzo delle Nazioni s'illumina per l'ONU
Anche il Jet d'eau sarà illuminato di blu: si celebra l'anniversario delle Nazioni Unite
SOLETTA
11 ore
«Più di tre ore per fare il tampone»
«La coda diventava sempre più grande» spiega una testimone
SVIZZERA
14 ore
«Si sarebbe dovuto agire già in estate»
C'è chi vede il 29 giugno come il giorno in cui si sarebbe dovuto iniziare a fare qualcosa, come l'epidemiologo Althaus
SVIZZERA
16 ore
«Eravamo sovraccarichi già due settimane fa»
Dall'elaborazione dei dati, al supporto a chi si trova in quarantena. Un contact tracer racconta il suo lavoro.
SVIZZERA
16 ore
Bloccati un'ora e mezza in galleria
I viaggiatori di un treno diretto da Zurigo a Lucerna sono rimasti bloccati per circa un'ora e mezza
SVIZZERA
17 ore
Coronavirus: «Senza programmabilità gli approvvigionamenti sono a rischio»
L'associazione Commercio Svizzera chiede al Consiglio federale chiarezza sugli scenari da attendersi.
SVIZZERA
19 ore
Ueli Maurer preoccupato per la repressione del dissenso
Il ministro delle finanze ha parlato di tendenze «pericolose per la democrazia» all'Assemblea dei delegati UDC
ZURIGO
21 ore
Tentativo di rapina con coltello, un ferito grave
L'aggressione è avvenuta nella notte vicino alla stazione centrale di Zurigo.
SVIZZERA
22 ore
Mascherina presto obbligatoria anche all'aperto?
Il Consiglio federale ha messo in consultazione alcune ulteriori misure per lottare contro la diffusione del Covid-19.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile